La differenza tra Scansione e Verifica

<<Pharmaceutical Processing>> Poiché le prestazioni del codice a barre influenzano le prestazioni aziendali, è importante conoscere la differenza tra la lettura dei barcode (chiamata anche scansione) e la classificazione degli stessi (detta anche verifica).

Il codice a barre è onnipresente dal punto di vista del consumatore, ma i produttori di medicinali e gli imballatori non possono permettersi di darlo per scontato. Un codice a barre scarsamente stampato può causare danni alla catena di approvvigionamento farmaceutico, interrompendo l'offerta di prodotti e ostacolando le prestazioni aziendali dei produttori.

La qualità dei codici a barre è più importante che mai anche a causa delle norme anti-contraffazione. Poiché le prestazioni dei barcode influenzano le prestazioni aziendali, i fornitori e i rivenditori hanno sollecitato le aziende di produzione e imballaggio a classificare i loro codici DataMatrix per mantenere un livello standard di qualità e operatività. 

Scansione o classificazione
La lettura dei codici a barre (chiamata anche scansione) non è la stessa cosa della classificazione (verifica). I codici a barre di scarsa qualità possono essere letti in condizioni ideali (ad esempio, con un'illuminazione eccellente) e viceversa. Semplicemente essere in grado di leggere un determinato codice a barre in una certa posizione non fornisce alcuna garanzia che il codice sarà leggibile altrove in ambienti diversi. La classificazione dei codici a barre stabilisce una linea di base per la qualità, che migliora notevolmente le possibilità di una scansione di successo in tutta la catena di approvvigionamento. Un numero o una lettera caratterizza quantificazioni multiple di codice a barre rispetto agli standard noti.

GS1 DataMatrix è l'implementazione ISO/IEC riconosciuta e standardizzata dell'utilizzo del codice a barre bidimensionale DataMatrix. L'organismo per la standardizzazione GS1 lavora in stretta collaborazione con i regolatori e l'industria sanitaria per gestire standard per la codifica delle informazioni di serializzazione richieste. Le norme di classificazione dei codici a barre sono state sviluppate da diverse organizzazioni di standard (ISO/IEC, ANSI). 

Parametri di classificazione
Gli attributi del codice a barre GS1 DataMatrix sono classificati su una scala di numero (4-0 - ISO) o lettera (A, B, C, D, F - ANSI). Il grado complessivo finale riflette il punteggio più basso di qualunque attributo. La maggior parte dei distributori farmaceutici richiedono gradi B (3) o superiore. Gli attributi sono:

Decodifica - La capacità del codice a barre di poter essere letto. Se la decodifica non riesce, il grado generale del codice a barre è fallimentare.
Contrasto - La differenza tra quadrati chiari e scuri o punti nel barcode. Il nero puro e il bianco luminoso forniscono il migliore contrasto e il grado più alto.
Modulazione - Variazioni o differenze di contrasto lungo tutto tutto il codice a barre. Meno variazioni ci sono e è migliore il barcode.
Fixed Pattern Damage - La qualità dei quadrati/punti che formano il perimetro del codice a barre, oltre alla presenza della "zona tranquilla" che circonda il codice a barre.
Griglia di non uniformità - Il codice a barre si inserisce entro confini orizzontali e verticali specifici.
Assiale di non uniformità - L'allineamento del codice a barre con assi orizzontali e verticali.
Correzione degli errori non utilizzata - Quantità di correzione di errori disponibile in un simbolo, con il 100% di casi inutilizzati come caso ideale. La correzione di errori ricostruisce i dati persi tramite danni, cancellazione del simbolo o stampa di scarsa qualità. 

Condizioni e metodi di valutazione
Le condizioni per la classificazione dei codici a barre (ad es. Illuminazione, angolo di illuminazione, numero di scansioni) sono specificati anche negli standard. Quando possibile, il codice a barre deve essere classificato nella sua configurazione finale (ad es. etichetta su bottiglia o cassa).

Sono disponibili due tipi generali di verifica dei codici a barre: off-line e on-line. I verificatori off-line sono in genere unità da tavolo. I verificatori on-line si montano direttamente su una linea di confezionamento.

I verificatori off-line forniscono un controllo stretto e la ripetibilità delle condizioni di prova secondo lo standard ISO e sono facilmente calibrabili. Tuttavia, gli operatori devono prelevare campioni dalla linea e portarli al verificatore. Questo processo richiede ulteriori sforzi e vieta la verifica al 100% di tutti i codici.

La classificazione on-line offre un'ispezione del 100% di ogni codice a barre stampato. Qualsiasi degrado nella qualità del codice a barre è immediatamente rilevabile e può essere risolto. Tuttavia, è praticamente impossibile replicare le condizioni specificate ISO con un sistema montato su una linea attiva. L'illuminazione o la vibrazione non ottimale, ad esempio, possono produrre errori accidentali a causa della cattiva cattura delle immagini.

I sistemi off-line e on-line possono essere complementari. Un buon approccio avrebbe impiegato una classificazione off-line per stabilire un processo di verifica del codice a barre rintracciabile, integrato da una verifica on-line per fornire controlli comparativi continui di ciascun codice a barre.

Articolo tradotto da:
Pharmaceutical Processing

Topic:
Barcode, DataMatrix, Verifica, Healthcare

Contattaci
 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2020. All rights reserved

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi