La Mobility nella Cold Chain

L'espressione cold chain indica il mantenimento dei prodotti ad una temperatura costante e comunque inferiore ai -18 °C lungo tutto il percorso dalla produzione alla vendita, comprese le fasi di trasporto, stoccaggio ed esposizione. Per poter operare in queste condizioni estreme sono necessario dei dispostivi appositamente progettati, che sappiano resistere al gelo e alla condensa.

-----

Cappotti, cappelli, protezioni auricolari adeguate, calzature e guanti sono essenziali per i lavoratori del magazzino per poter lavorare per più di pochi minuti nelle aree di stoccaggio al freddo (cold storage areas). Allo stesso modo, i computer mobili per la raccolta dati devono essere costruiti per funzionare in queste condizioni difficili. A meno che i computer mobili, i lettori di codici a barre e le apparecchiature di rete wireless non siano stati progettati con caratteristiche richieste specificamente per l'uso in ambienti freddi, il loro livello di affidabilità diminuirà in base alle temperature. 

I modelli di computer standard offrono prestazioni inferiori se utilizzati costantemente all'interno dei congelatori o esposti a frequenti variazioni di temperatura. Infatti, spostare continuamente il computer tra le zone a temperatura standard e quelle più fredde è straordinariamente arduo per quasi tutte le parti del dispositivo, anche se è robusto. A breve termine, gli schermi LCD si appannano, le batterie non rilasciano abbastanza energia e i processori potrebbero non funzionare come previsto. Tutto ciò equivale a una minore produttività dell'utente. L'uso a lungo termine di apparecchiature non ottimizzate in condizioni fredde causa la fragilità degli schermi e degli alloggiamenti, e la ripetuta formazione di condensa può causare la corrosione, cortocircuiti e guasti dei componenti interni. 

I lavoratori non dovrebbero lavorare duramente per mantenere i loro computer mobili funzionanti. Fortunatamente, le basse temperature non devono necessariamente significare una riduzione dell'affidabilità e della produttività. Sono disponibili computer mobili, dispositivi di rete wireless e periferiche per la raccolta dei dati, specificamente progettate per un uso prolungato in condizioni di freddo,umidità e congelamento. Questa serie di approfondimenti descrive le condizioni in cui sono necessari i computer per ambienti freddi, i segnali di avvertimento che indicano quando i dispositivi non sono all'altezza delle loro esigenze ambientali, e spiega le differenze chiave tra i computer per la raccolta dei dati standard e quelli per ambienti freddi.

RUGGED MOBILE COMPUTER PROGETTATI PER LAVORARE NELLA COLD STORAGE

Le aziende non devono più compromettere la funzionalità e l'accesso alle informazioni solo a causa dell'ambiente in cui operano. I computer mobili cold storage di nuova generazione sono costruiti non solo per resistere all’uso prolungato al freddo ma, ancora più importante, alla transizione tra luoghi freddi e più caldi.

Quali cambiamenti avvengono nel freddo?
Aria fredda, gelo e condensa. Ciascuno di questi elementi crea una sfida specifica per le apparecchiature informatiche mobili robuste. L'isolamento utilizzato per mantenere fredde le zone di stoccaggio refrigerate e congelate pone problemi anche quando si tratta di connettività wireless. Ecco una breve panoramica di come queste condizioni influiscono sulle prestazioni del computer mobile.

Gelo
Il gelo oscura gli schermi LCD, in modo che gli utenti non possano vedere le richieste o verificare i dati inseriti. Sia la produttività che la precisione ne soffrono. I lettori di codici a barre e i dispositivi di acquisizione delle immagini non funzionano se il gelo copre le loro porte ottiche. In questi casi, i lavoratori devono ricorrere all'inserimento manuale dei dati, che riduce notevolmente la produttività e aumenta i tassi di errore.

Condensa
La condensa causa gli stessi problemi del gelo rendendo inutilizzabili schermi e scanner. La condensazione presenta più problemi perché può verificarsi all'interno dello schermo o della finestra di scansione e quindi non può essere facilmente eliminata. Si tratta di un problema molto grave perché può causare la corrosione dei componenti interni, cortocircuiti e guasti, rendendo il dispositivo inutilizzabile fino a quando non viene riparato o sostituito.

Freddo
I dispositivi mobili alimentati a batteria sono sfidati dalle temperature fredde perché le batterie non possono rilasciare la loro energia quando le temperature scendono al di sotto di determinati livelli.  il risultato sono problemi di affidabilità e produttività che minacciano le prestazioni puntuali e riducono l'efficienza complessiva.

Isolamento
L'isolamento utilizzato per impedire la fuoriuscita dell'aria fredda può anche limitare il movimento delle onde radio. L'isolamento assorbe i segnali RE, e comunemente crea ciò che è noto come l'effetto "multi-path", che si verifica quando i segnali rimbalzano su degli ostacoli e arrivano all'access point in tempi leggermente diversi. 

La maggior parte dei computer portatili robusti non smetterà di funzionare se vengono occasionalmente portati in un congelatore per periodi di tempo molto brevi, o utilizzati a lungo termine in zone poco refrigerate. La quantità di esposizione a condizioni di freddo estremo, e la frequenza di transizione da temperature fredde a temperature normali, sono le considerazioni chiave per determinare se sono necessarie attrezzature speciali per ambienti freddi

Normalmente il computer funzionerà a temperature fino a circa -20°C (-10°F), il che è appropriato per i comuni ambienti refrigerati. I computer che vengono utilizzati costantemente a quelle temperature, o in congelatori (che spesso vengono mantenuti a -30°C/-22°F) dovrebbero essere realizzati appositamente per queste condizioni. 

I cambiamenti di temperatura sono particolarmente duri per i computer perché spesso si crea la condensa che come abbiamo visto può causare un guasto completo in un ordine di tempo relativamente breve. I modelli rugged per l'ambiente freddo dovrebbero essere utilizzati se la strumentazione subisce normalmente degli spostamenti tra gli ambienti normali, freddi, refrigerati e congelati durante tutto il giorno nell'ambito delle normali operazioni di raccolta e immagazzinaggio. Le oscillazioni di temperatura più estreme sono le più pericolose, come ad esempio in estate, quando un carrello elevatore può spostarsi da un congelatore a -30°C (-22°F) ad una porta dock a 38°C (100°F).

Contattaci
 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2021. All rights reserved

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi