Briciole di pane


22 Febbraio 2021

Supply Chain Disruption: le catene del valore reagiscono alla perturbazione in atto con resilienza e responsabilità.

La società di consulenza Accenture, nel rilevare che il 94% delle aziende Fortune 1000 stanno sperimentando interruzioni lungo la loro catena di approvvigionamento come risultato diretto del virus, ha condiviso una serie di punti di azione chiave su cui i manager della Supply Chain dovrebbero concentrarsi per mitigare il rischio oggi, e prepararsi per un cambiamento nella nuova era post-pandemica. "La pandemia di COVID-19 non è solo una crisi a breve termine", dice la società di consulenza. "Ha implicazioni di lunga durata per il modo in cui le persone lavorano e per il funzionamento delle catene di approvvigionamento. C'è un bisogno urgente per le imprese di costruire una resilienza a lungo termine nelle loro catene di valore per gestire le sfide future". A breve termine raccomanda di utilizzare gli strumenti che i manager della supply chain hanno a portata di mano per monitorare, valutare e reagire in modo coerente ai flussi di prodotti, sfruttando i dati e le piattaforme di analisi per identificare e affrontare i punti di fallimento non appena si presentano.

COVID-19 ha sconvolto le catene di approvvigionamento in tutto il mondo. Ma sono state anche un'ancora di salvezza vitale per sostenere la risposta, mantenendo le forniture mediche essenziali, il cibo e altri beni di prima necessità necessari. Non c'è dubbio che la pandemia abbia messo alla prova l'ingegnosità, la resilienza e la flessibilità dei leader delle Supply Chain a livello globale, che hanno comunque cercato di mantenere vive le operazioni essenziali. La pandemia ha anche dimostrato di essere un vero test dei valori e dei purpose aziendali. I consumatori, gli investitori, i governi e le comunità possono alla fine giudicare le aziende per come hanno risposto a questo periodo di perturbazione.

L’Impatto sulle Supply Chain
Con il virus che è ancora una minaccia viva e con un certo numero di regioni ed economie in isolamento,  l'interruzione delle Supply Chain continua ad essere un elemento di estrema importanza. Mentre le economie ripartono, è fondamentale per le Supply Chain fornire beni e servizi in modo rapido, sicuro e protetto. I leader aziendali devono prendere decisioni rapide e intraprendere azioni immediate per sostenere le operazioni commerciali per servire i loro clienti e le rispettive comunità, così come proteggere e sostenere i loro lavoratori. Le catene di approvvigionamento ripensate e rimodellate del futuro dovranno essere caratterizzate sia dalla resilienza che dalla responsabilità. Queste aiuteranno le comunità a gestire la crisi a breve termine e permetteranno alle imprese di costruire nuovo futuro intorno ai loro clienti e aiutare le economie a rimbalzare.

Alcuni numeri dalle Supply Chain Fortune 1000.
- Il 94% delle aziende Fortune 1000 rileva interruzioni della catena di approvvigionamento a causa di COVID-19.
- Il 75% delle aziende ha avuto impatti negativi o fortemente negativi sulle loro attività.
- Il 55% delle aziende prevede di abbassare le proprie prospettive di crescita (o lo ha già fatto).

I Rischi e le sfide delle Supply Chain.
Con la crisi derivata da COVID-19, i cambiamenti nel comportamento dei consumatori, nelle Supply Chain e nei percorsi verso il mercato stanno facendo perdere l'equilibrio alle aziende. La risposta alla pandemia ha richiesto ai leader di accelerare l'adozione di modi agili di lavorare e la trasformazione della catena del valore per superare l'incertezza.
COVID-19 non è un tipico evento di rischio calcolabile. La scala del suo impatto eclissa qualsiasi cosa che la maggior parte dei leader della supply chain abbia mai visto prima. La velocità dell'escalation richiede una continua valutazione, ottimizzazione e monitoraggio end-to-end. Le aziende devono rispondere rapidamente e con fiducia per modellare ed eseguire un piano tattico a breve termine che mitighi i rischi per la salute umana e protegga il funzionamento delle catene di fornitura globali. Nel fare ciò, dati e capacità di analisi sono cruciali per comprendere la complessità, anticipare le potenziali interruzioni e sviluppare rapidamente una risposta efficace.

Le sfide della Supply Chain.
- Le supply chain mancano di resilienza globale e si stanno sfilacciando di fronte a continue interruzioni multinazionali.
- La supply chain e le Operations stanno diventando più costose e spesso possono rappresentare i costi più alti di un'azienda.
- Gli impatti significativi che le catene di fornitura e le operations hanno sul pianeta e sulla società non soddisfano le aspettative degli stakeholder per la sostenibilità.
- Le carenze di talento nella catena di approvvigionamento e nelle operations continuano a creare un'elevata dipendenza dalla forza lavoro umana.
- La mancanza di flessibilità inibisce la capacità di rispondere alle richieste di personalizzazione e customizzazione dei clienti.
- I sistemi IT continuano a essere costosi da gestire, poco flessibili e spesso troppo dipendenti dalle tecnologie legacy.

Come rispondere alla perturbazione: reagire.
Le aziende devono affrontare le sfide finanziarie e operative del coronavirus e allo stesso tempo rispondere rapidamente alle esigenze delle loro persone, dei clienti e dei fornitori. Adottando le giuste azioni, i leader della catena di approvvigionamento possono trasformare l'enorme complessità e l'interruzione della catena di approvvigionamento in un cambiamento significativo.
Mentre le Supply Chain rispondono agli impatti immediati della pandemia preparandosi a ciò che verrà dopo, ciò che le aiuterà a ottimizzare i risultati e a mitigare i rischi sarà un ciclo continuo di mobilitazione del rischio, il rilevamento, l’analisi,  la configurazione e il funzionamento delle stesse in un’ottica digitale e data driven. La pandemia COVID-19 non è solo una crisi a breve termine. Ha implicazioni a lungo termine per il modo in cui le persone lavorano e per il funzionamento delle catene di approvvigionamento. C'è un bisogno urgente per le aziende di costruire una resilienza a lungo termine nelle loro catene di valore per gestire le sfide future. Questo richiede approcci olistici per gestire la catena di approvvigionamento. Le aziende devono costruire una flessibilità sufficiente per proteggersi da future interruzioni. Dovrebbero anche considerare lo sviluppo di un quadro solido che includa una capacità operativa di gestione del rischio reattiva e resiliente. Tale capacità dovrebbe essere guidata dalla tecnologia, sfruttando piattaforme che supportano l'analisi applicata, l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico. Dovrebbe anche garantire la trasparenza end-to-end in tutta la catena di approvvigionamento. A lungo termine, la risposta al rischio dovrà diventare parte integrante dei protocolli di business-as-usual.

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2021. All rights reserved

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi