Briciole di pane


17 Settembre 2020

Modernizzare la Supply Chain senza interromperne il flusso operativo

L'orchestrazione dei vostri sistemi tecnologici e della forza lavoro umana fornisce l'intelligenza aziendale attiva necessaria per ottenere un vantaggio in termini di prestazioni, anche nei momenti più difficili.

Ogni giorno siamo sommersi dai titoli dei giornali che parlano di leader del settore e di visionari che fanno leva sul loro capitale di investimento, sul brand equity, sui bilanci e sull'ambizione di compiere mosse coraggiose per ridefinire le loro attività, le loro categorie e il tipo di esperienze che offrono. Stanno approfittando dei turni di lavoro al limite per "sconvolgere" il proprio settore e, a volte, anche altri. Stanno anche accelerando l'innovazione in risposta ad eventi dirompenti, come l'epidemia di COVID-19.

Quello di cui non si sente parlare, però, sono quelle organizzazioni che stanno adottando un approccio "lento e costante" alla modernizzazione delle loro supply chain, nonostante abbiano una ragione convincente per premere sull’acceleratore. Si tratta di organizzazioni che rimangono concentrate sull'evoluzione verso un modello operativo più sostenibile che consenta loro di rimanere rilevanti e in grado di soddisfare la domanda dei clienti indipendentemente dalle fluttuazioni o dalle pressioni al ribasso derivanti dalle turbolenze economiche globali, dall'aumento delle aliquote dei dazi e dalle barriere commerciali.

Tuttavia, entrambi i gruppi di innovatori meritano la vostra attenzione. Tutti hanno tentato e, a un certo punto, non sono riusciti a raggiungere i risultati desiderati prima di trovare finalmente la formula giusta per le loro attività. Potete imparare dai loro errori e dai loro successi per facilitare il vostro percorso di trasformazione.

Ad esempio, molte aziende, tra cui Zebra, sono ancora nelle prime fasi di esplorazione di come l'automazione intelligente, i co-bot e i veicoli autonomi possano essere utilizzati all'interno delle loro operazioni di supply chain. Tuttavia, i primi utilizzatori, i cui casi d'uso si inseriscono perfettamente nello "sweet-spot" di queste offerte emergenti, sono stati in grado di automatizzare con successo lavori a basso valore aggiunto dove il lavoro umano è meno disponibile e dove c'è poca possibilità in termini di guadagni di efficienza.

Nei prossimi anni, un maggiore utilizzo di queste tecnologie porterà maggiori opportunità per i magazzini semiautomatici. Le persone e le soluzioni autonome, come i co-bot, possono lavorare di concerto per ottenere livelli di prestazione più elevati, dato che i volumi di carico e di spedizione superano il pool di manodopera qualificata disponibile e gli standard di distanziamento sociale prevalgono.

Allo stesso tempo, l'aumento del flusso di lavoro consentito attraverso soluzioni che ottimizzano l'esperienza del lavoratore con azioni dirette come FulfillmentEdge spingerà le organizzazioni verso operazioni di livello successivo. Essi forniscono l'intelligenza attivabile e i mezzi tecnologici per tagliare i passaggi, i tocchi, le scorte e i costi attraverso molti diversi flussi di lavoro. Inoltre, vi mostreranno esattamente dove e come riallocare la manodopera all'interno della catena di fornitura nei punti di maggior valore - aree in cui l'intelligenza umana, le competenze e l'esperienza sono insuperabili dall'automazione. (Come abbiamo detto prima, i robot non prendono il lavoro delle persone. Stanno dando alle persone un lavoro più significativo e soddisfacente).

Naturalmente, nessuna di queste soluzioni di aumento o di automazione più avanzate sarà una valida opzione per la vostra organizzazione fino a quando non avrete le giuste fondamenta.

Se state ancora cercando di capire quale computer mobile Android sia il migliore per i vostri magazzinieri perché avete appena perso il supporto per i vostri dispositivi mobili Windows o avete bisogno di modernizzare le vostre applicazioni e la vostra esperienza utente, allora va bene. La mobilità è il primo passo per riconfigurare con successo i modelli di magazzino per ottimizzare la vostra rete di distribuzione. Anche i più avanzati sistemi RFID, i sistemi di localizzazione in tempo reale (RTLS), le tecnologie di potenziamento e di automazione si affidano ai computer mobili per fornire in modo efficace la visibilità dei margini, l'intelligenza attivabile e i risultati di business desiderati. Basta considerare il design della soluzione FulfilmentEdge di Zebra. Se anche un solo dispositivo mobile si spegne per 10 minuti, allora farete fatica a raggiungere il "sistema della realtà" di cui la vostra supply chain ha bisogno per essere in grado di percepire, analizzare e agire collettivamente su ogni opportunità o problema così come si presenta. Ecco perché è di fondamentale importanza coinvolgere un partner di fiducia per aiutarvi a selezionare, integrare e ottimizzare strategicamente la vostra soluzione di mobilità nell'ambito della vostra architettura tecnologica end-to-end.

Siete sulla strada giusta per un flusso di lavoro intelligente e connesso all'interno della vostra organizzazione e supply chain?

Molto probabilmente la risposta è sì, anche se vi sentite un po' indietro rispetto ai vostri concorrenti o clienti o se i vostri sforzi sono stati bloccati a causa del COVID-19.

Secondo l'Intelligent Enterprise Index di Zebra del 2019:

  • La maggior parte delle organizzazioni di produzione (63%) e di trasporto e logistica (61%) sono già sulla strada per diventare "intelligenti". Un ulteriore 16% dei fornitori di T&L e il 12% dei produttori sono già diventati "imprese intelligenti".
  • Quasi la metà delle organizzazioni di T&L (46%) e di produzione (42%) utilizza già soluzioni l’Internet degli Oggetti (Internet of Things - IoT) su scala aziendale. E la maggior parte di coloro che non hanno implementazioni a livello aziendale si aspetta che questo cambierà nei prossimi anni (60% di T&L; 76% della produzione).


Ricordate, la modernizzazione alla scala necessaria per soddisfare le esigenze di un'economia on-demand e prosperare nell'era dell'industria 4.0 non avviene con la semplice pressione di un interruttore. Non tutte le aziende innoveranno allo stesso ritmo o adotteranno la stessa strategia tecnologica. La standardizzazione non sempre fornisce i giusti risultati in settori che devono manovrare intorno a così tante dinamiche economiche e aspettative fluide dei clienti. Naturalmente, il COVID-19 ha introdotto una serie di nuove imprevedibili sfide operative e di risorse, accelerando al contempo le tendenze già in atto, come il passaggio all'automazione intelligente.

Come ho spiegato nel mio seminario al MODEX 2020, è facile tracciare un'efficace strategia di modernizzazione incrementale - non importa dove vi trovate oggi verso il raggiungimento del vostro obiettivo finale.

Raccogliere un vantaggio competitivo nel mondo on demand di oggi

È anche più facile bilanciare le esigenze aziendali con le risorse di manodopera disponibili se si include l'automazione intelligente nella strategia di modernizzazione.

Di recente ho incontrato diversi clienti che stavano avendo difficoltà a reclutare e trattenere un numero di lavoratori sufficiente per tenere il passo con le crescenti richieste di adempimento prima dell'inizio dell'epidemia di COVID-19. Ora che la pandemia ha inviato gli ordini di e-commerce alle stelle e ha ridotto ulteriormente la disponibilità di manodopera, si potrebbe pensare che sia diventato ancora più difficile attrarre nuovi lavoratori e mantenere gli attuali dipendenti sicuri e felici. Tuttavia, questi clienti hanno condiviso il fatto che la situazione attuale è diventata più gestibile del previsto grazie alle soluzioni di automazione intelligente che hanno implementato negli ultimi mesi.

I co-bot stanno rendendo i loro lavoratori umani più produttivi, più preziosi e più soddisfatti nel loro lavoro, perché sono stati in grado di fare di più in tandem con gli endpoint automatizzati. Invece di dover letteralmente camminare per chilometri al giorno nel corso di un turno per prelevare gli articoli e poi consegnarli agli imballatori situati dall'altra parte del magazzino, i lavoratori umani possono ora prelevare fianco a fianco con i co-bot in modo che i lavoratori possano concentrarsi sul prelievo degli articoli giusti mentre i robot si concentrano sul trasporto di quegli articoli prelevati. Questo riduce in modo significativo la fisicità del lavoro e aumenta l'efficienza dei lavoratori - entrambi fattori che contribuiscono a una maggiore soddisfazione sul lavoro.

Erik Nieves, fondatore e CEO di Plus One Robotics, ha dichiarato che anche gli operatori di magazzino con cui la sua azienda lavora hanno trovato questo uno dei maggiori vantaggi dell'automazione intelligente.

Naturalmente, tutto deve essere preso in considerazione e la gestione del cambiamento è essenziale, indipendentemente da come si decide di innovare o da quanto si cambia.

Anche i più piccoli aggiornamenti dei cambiamenti o dei sistemi devono essere comunicati chiaramente a tutte le parti interessate prima dell'implementazione. Ciò include i lavoratori, i partner e i clienti. Infatti, vi consiglio di coinvolgere queste parti interessate nei vostri processi di pianificazione, test e implementazione fin dall'inizio. Sono loro che alla fine ne abbracceranno e ne trarranno i benefici. Aiutarli a comprendere il valore previsto fin dal primo giorno vi aiuterà ad:

  1. Assicurare un'adozione diffusa e il massimo utilizzo. Ci sono diversi passi che possono essere fatti per mitigare in modo proattivo il pushback da parte di lavoratori tipicamente contrari al cambiamento o di coloro che possono sentire il loro lavoro minacciato dalla tecnologia, tra cui la formazione iniziale, scenari di test completamente impegnati e sessioni di peer review che permettono la condivisione di esperienze personali e positive con la tecnologia. Inoltre, aiuta anche ad articolare il modo in cui ci si aspetta che la tecnologia porti benefici diretti ai lavoratori. Ad esempio, sottolinea come i co-bot ridurranno drasticamente il numero di passi che devono compiere ogni giorno per scegliere e consegnare gli articoli, anche se il volume degli ordini (e il carico di lavoro individuale) continua ad aumentare. Le persone apprezzeranno l'impatto positivo sul loro benessere fisico.
  2. Valutare meglio l'impatto effettivo della soluzione nelle implementazioni pilota e su scala reale. Nessuno sa meglio dell'utente finale se un nuovo dispositivo tecnologico, un'applicazione software o un processo è più abilitante o dirompente della precedente iterazione. Sollecitare frequentemente il loro contributo e considerare la possibilità di incentivare gli stakeholder a fornire un feedback per garantire che sia abbastanza onesto e dettagliato da ottenere miglioramenti significativi.
  3. Determinare se è necessario o meno deviare o meno dal percorso di trasformazione pianificato per espandere l'attuale utilizzo della soluzione per amplificare gli impatti positivi o ritardare l'introduzione di ulteriori implementazioni in modo da non diventare dirompente. Anche se le metriche chiave del vostro business possono rimanere le stesse, il modello di business che utilizzate per modernizzare l'esperienza del flusso di lavoro e garantire i risultati desiderati potrebbe dover cambiare occasionalmente in base al feedback degli utenti su ciò che funziona, ciò che non funziona e perché.

Pensate che sia ora di cambiare?

Se invitate il fornitore di soluzioni giusto ad assistervi nella vostra trasformazione - un partner strategico che investe nel vostro successo tanto quanto voi - allora vi sarà più facile adattare la vostra strategia tecnologica e l'architettura delle soluzioni in base alle vostre esigenze e con la frequenza necessaria.

Come la maggior parte delle aziende, probabilmente non avrete il tempo o le risorse per poter sperimentare ogni piattaforma tecnologica che potrebbe potenzialmente beneficiare il vostro business.  Sono proprio tante le nuove soluzioni hardware e software che emergono ogni giorno.

Tuttavia, impegnarsi con un partner di fiducia per guidarvi attraverso un processo di scoperta strategica vi aiuterà a restringere la vostra attenzione a quelle tecnologie che possono avere il maggiore e più immediato impatto per voi. Naturalmente, è probabile che ci vorranno ancora un po' di prove ed errori prima di trovare il giusto equilibrio tra rischio e ricompensa. Dovete stabilire un forte ecosistema di bordo composto dalle giuste piattaforme di mobilità e visibilità che vi consentano di percepire, analizzare e agire sulle opportunità in tempo quasi reale - e potreste dover aggiungere qualche elemento hardware o software aggiuntivo per sfruttare davvero la potenza di queste tecnologie fondamentali.

Ma non c'è dubbio che l'orchestrazione intelligente dei vostri sistemi tecnologici e della forza lavoro umana vi fornirà l'intelligenza aziendale attiva necessaria per ottenere un vantaggio in termini di prestazioni, anche nei momenti più difficili.

Comunicando le vostre ambizioni operative e le tolleranze di rischio ad un partner di fiducia prima di intraprendere il vostro viaggio di modernizzazione, sarete in grado di determinare in modo collaborativo i migliori primi passi da compiere per ridurre al minimo i vostri requisiti di investimento di capitale e massimizzare il vostro ritorno sull'investimento (ROI) a breve e lungo termine.

di Tom Bianculli, Chief Technology Officer, Zebra Technologies.

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2020. All rights reserved

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi