Briciole di pane


07 Giugno 2021

In che modo l'economia circolare aiuta la resilienza della Supply Chain?

Attingere all'economia circolare può costruire la resilienza della Supply Chain. La pandemia globale ha sconvolto il flusso e il prezzo delle materie prime e dei prodotti finiti, ma i modelli di economia circolare aiutano a costruire la resilienza della supply chain di fronte a tali interruzioni. Una recente ricerca degli analisti senior director di Gartner, Sarah Watt e John Blake, offre una guida ai chief supply chain officer (CSCO) su come avviare e portare avanti le loro strategie di economia circolare.

In che modo l'economia circolare aiuta la resilienza della Supply Chain?

In un'economia lineare tradizionale, i prodotti sono fatti, usati e smaltiti. In un'economia circolare, le risorse sono mantenute in uso il più a lungo possibile per estrarre il massimo valore da esse (a differenza del modello tradizionale fare, usare, smaltire). Alla fine della vita di un prodotto, i materiali vengono recuperati e rigenerati.

L'economia circolare si basa su tre principi che sostengono la resilienza della Supply Chain:
1_ Rimuovere i rifiuti, la complessità e la tossicità dai prodotti per una gestione più efficace delle risorse a fine vita.
2_ Mantenere le materie prime in uso il più a lungo possibile e alla loro massima qualità.
3_ Restituire i materiali nell'ambiente con un impatto positivo.

L'applicazione dell'economia circolare potrebbe sbloccare trilioni di dollari nell'economia globale, creare centinaia di migliaia di posti di lavoro e portare a milioni di tonnellate di emissioni evitate. Quindi, cosa sta trattenendo le imprese e le economie dal massimizzare questa opportunità?

Agire per affrontare 3 barriere all'economia circolare
Le lezioni apprese dalle migliori aziende della supply chain (i top performer nella Gartner Supply Chain Top 25) mostrano che le organizzazioni progressive della supply chain agiscono per affrontare tre potenziali barriere all'economia circolare:

1_ Le scelte delle materie prime sono bloccate in fase di progettazione, rendendo difficile l'avanzamento dell'economia circolare.
2_ Il crescente bisogno di gestione dei materiali a fine vita sta guidando l'impegno dei clienti e nuovi modelli di business.
3_ La mancanza di rigorosi criteri di selezione quando ci si impegna in partnership collaborative può portare a un eccessivo investimento di risorse per un ritorno limitato. Quali azioni possono essere dunque intraprese?

Azione n. 1: influenzare la progettazione del prodotto fin dall'inizio per considerare l'economia circolare
Quando la scelta delle materie prime è bloccata nella fase di progettazione, può complicare la gestione del prodotto a fine vita e la ristrutturazione. L'organizzazione della Supply Chain deve assumere il ruolo di partner commerciale collaborativo nel processo di progettazione per influenzare le decisioni sulle materie prime in modo proattivo. Fornire input alle decisioni di selezione dei materiali, delineando le opportunità di innovazione dei materiali e co-autorizzando i principi di progettazione dell'economia circolare. La ricerca mostra che il 70% della Supply Chain Top 25 ha incluso i principi dell'economia circolare come parte dell'innovazione e della progettazione. Gli approcci comuni includono:

  • Abbattere i silos della supply chain per lavorare con i team di progettazione per valutare le opportunità di creare punti di valore muovendosi verso un'economia circolare.
  • Agire mettendo in atto linee guida comuni di design per soddisfare i risultati dell'economia circolare e gli obiettivi aziendali.

Azione n. 2: guidare il coinvolgimento dei clienti nell'economia circolare
I modelli di business transazionali fanno affidamento sui clienti per restituire i prodotti a fine vita o per selezionare i percorsi di smaltimento più appropriati per consentire il recupero dei materiali. Le organizzazioni stanno sfruttando i modelli di prodotto come servizio per garantire l'accesso diretto ai prodotti a fine vita per la rimessa a nuovo o il riciclaggio. Alcune aziende usano criteri di terze parti per valutare la sostenibilità dei prodotti e le prestazioni dell'economia circolare. Questo si presenta come una scheda di valutazione ambientale per ogni prodotto per supportare i processi decisionali di acquisto dei consumatori. Le organizzazioni stanno anche offrendo servizi di riparazione e manutenzione dei prodotti per mantenerli in uso il più a lungo possibile. Questo può essere ottenuto attraverso modelli pay-per-repair o offrendo garanzie estese sui prodotti. La ricerca mostra che il 40% delle organizzazioni della Supply Chain Top 25 ha delineato pubblicamente alcuni dei loro approcci per migliorare il coinvolgimento dei clienti per guidare i risultati dell'economia circolare. Tra le azioni che le organizzazioni della supply chain possono intraprendere ci sono:

  • Collaborare con le vendite per valutare l'opportunità di segmentare il portafoglio definendo internamente le credenziali circolari e di sostenibilità dei prodotti o facendo leva su standard esterni.
  • Valutare l'impatto dell'offerta di prodotti come servizio o di prodotti ricondizionati per la vendita sul design della rete della supply chain, impegnandosi con le vendite per capire il livello di adozione.
  • Definire le opportunità per aumentare strategicamente i tassi di riciclaggio delle materie prime valutando il comportamento dei consumatori a fine vita dei prodotti e lavorando con i partner del settore.
  • Lavorare con i team di progettazione per identificare i partner delle materie prime per l'innovazione attraverso la definizione di sfide di progettazione aperte. Identificare le opportunità di investire nell'innovazione dei materiali in collaborazione con la R&S.
  • Valutare le parti interessate, in particolare i criteri di accettazione dei clienti, quando si stabiliscono obiettivi chiari per l'inclusione del contenuto riciclato nei nuovi prodotti per stimolare i mercati dei materiali secondari. Impostare un impegno crescente nel tempo, pur essendo consapevoli dei potenziali impatti negativi sulla qualità del prodotto e sull'esperienza del cliente.

Azione n. 3: stabilire criteri chiari per le partnership dell'economia circolare
Un'economia circolare è un cambiamento di sistema che si basa sulla collaborazione per la risoluzione dei problemi e per raggiungere la scala. L’analisi della Gartner Top 25 ha mostrato che il 77% delle organizzazioni della supply chain stanno collaborando con almeno uno dei seguenti gruppi: Startup, riciclatori specializzati, fondazioni e gruppi internazionali. Le organizzazioni stanno anche lanciando una collaborazione intersettoriale per ottenere soluzioni scalabili di economia circolare. La collaborazione richiede tempo e risorse. I leader della Supply Chain devono essere chiari sulle risorse richieste e sul ritorno atteso dai rapporti di collaborazione. Tra i criteri:

  • Definire i criteri di selezione e di successo per le partnership collaborative allineando le collaborazioni con gli obiettivi dell'economia circolare della supply chain. Includere le competenze del collaboratore, le opportunità di valore congiunto, il tempo e la volontà di imparare come parte dei criteri di selezione della collaborazione.
  • Sfruttare le collaborazioni per risolvere direttamente le barriere dell'economia circolare scrutando l'orizzonte, cercando innovazioni, tecnologie e partner.
  • Rivalutare periodicamente le collaborazioni testando i valori che le partnership hanno fornito nel far avanzare la strategia dell'economia circolare e nel superare le barriere.
 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2021. All rights reserved

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi