Briciole di pane



Tecnologie e Tendenze per comprendere la Rivoluzione del Settore Alimentare

Tecnologie e Tendenze per comprendere la Rivoluzione del Settore Alimentare

03 Marzo 2020 I negozi di generi alimentari, dalla GDO fino al punto vendita specializzato in frutta e verdura, devono affrontare una serie di tendenze che li costringe a variare il modo in cui hanno operato fino ad oggi. Tra aspettative dei consumatori in continua ascesa, consegne legate all'e-commerce, urbanizzazione della popolazione e crescente richiesta di prodotti freschi e sani, sapersi orientare all'interno di queste necessità può non essere semplice. Per poter affrontare al meglio queste sfide, molti rivenditori si stanno affidando a nuove strategie e tecnologie all'avanguardia, in combinazione con un moderno sistema di trasporto.

1. Comprendere il nuovo volto della vendita al dettaglio

Man mano che le preferenze di acquisto e consumo delle persone si evolvono, i trasporti rimangono parte integrante del processo. Tra  le sfide che si devono affrontare, si distinguono in particolare i cicli di acquisto più rapidi, maggiore attenzione alla sostenibilità e alla freschezza degli alimenti, considerazioni etiche relative all'intera supply chain, dall'approvvigionamento di materiali fino alla produzione e, soprattutto, alla consegna.

È essenziale poter vedere e comprendere i dati e condividerli lungo la catena di approvvigionamento. Marketing, pianificatori della domanda e professionisti dei trasporti devono e possono essere più integrati di come lo sono attualmente: i dati relativi relativi alle promozioni e alle previsioni di vendita, nonché i flussi della domanda di prodotti, possono avere un impatto lungo tutta la supply chain.

Per quanto le tendenze globali indichino che la vendita di generi alimentari tramite l'e-commerce crescerà ulteriormente durante il 2020, i negozi fisici resteranno sempre necessari. Ci saranno sempre prodotti che i consumatori preferiranno ritirare (e vedere) di persona prima di passare all'acquisto, e lo spazio di archiviazione, in particolare lo stoccaggio a freddo, è parte integrante della consegna e-commerce che i negozi fisici possono fornire.
Come anche in altri ambiti, si evidenzia così la necessità di un approccio omnicanale che ottimizzi le operazioni tra queste due realtà, mantenendo così gli operatori del settore all'avanguardia del cambiamento.

2. Previsioni accurate per gestire il trasporto

La previsione della domanda, invece del semplice rifornimento di inventario, sta diventando più sofisticata. Pur continuando a gestire i fornitori a livello di relazione, i responsabili dei negozi alimentari devono anche gestire la domanda del tipo di prodotto (ad esempio se fresco o in scastola). A causa delle differenze nella durata di conservazione e nei programmi di rifornimento, la gestione del trasporto può essere molto diversa in base al prodotto.

Le tendenze in termini di stagionalità, preferenze dei consumatori e anticipazione delle fluttuazioni dei singoli prodotti creeranno una supply chain alimentare più snella e agile. In definitiva, l'intera catena di fornitura deve essere più integrata e specifica per garantire margini migliori.

3. Collaborazione

I dati ci aiutano a capire come si svolgono i processi all'interno della catena del valore e, nel caso non fossero soddisfacenti, poter intervenire e migliorare la situazione. Ad esempio, nel caso dell'e-commerce, rimanere aggiornati sulle tecnologie di raccolta dati e sui modi di collaborare con i fornitori aiuterà i retailer e le aziende alimentari a soddisfare la domanda dei consumatori e rimanere operativi senza perdere margine.

Ad esempio, attraverso il costante rilevamento dei dati in tempo reale è possibile individuare colli di bottiglia o il sorgere di spese non pianificate, risultato di processi che si stanno svolgendo secondo un modello diverso da quello previsto. Nelle aziende alimentari, dove spesso i margini sono già ridotti, è essenziale eliminare le spese non necessarie. Si dovrebbe quindi pianificare con i propri partner condividendo tutti i dati appropriati tra loro, per garantire che le consegne e le spese rimangano entro quanto pianificato. Inoltre, le parti coinvolte dovrebbero essere pronte ad apportare modifiche alla propria strategia quando necessario, condividendo le modifiche con tutta la catena.

Conclusioni

L'integrazione in tutte le funzioni della supply chain è fondamentale per avere successo in questa nuova ondata di tendenze nel settore alimentare. La condivisione dei dati e la creazione di un linguaggio comune per farlo in tutta la catena di fornitura contribuiranno a raggiungere questo obiettivo.

Le organizzazioni coinvolte nel settore alimentare che sapranno utilizzare i dati per allinearsi con i trasportatori, analizzare le tendenze dei consumatori e integrare l'intera catena di approvvigionamento, vedranno i miglioramenti più notevoli nei loro flussi operativi.

Topic:
Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2020. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi