Briciole di pane



La Tecnologia che migliora la Supply Chain

La Tecnologia che migliora la Supply Chain

05 Febbraio 2020 Nonostante la grande attenzione attorno a tecnologie come intelligenza artificiale, realtà aumentata e internet of things, molte aziende fanno ancora affidamento ai fogli cartacei per completare le operazioni legate alla supply chain. Di conseguenza, aziende che si trovano a livelli diversi della trasformazione digitale faticano a collaborare tra loro.

Mentre alcune aziende sono in grado di tracciare con precisione un determinato prodotto in tempo reale lungo tutta la catena di fornitura, altri non dispongono ancora degli strumenti per ottenere queste informazioni vitali, poiché magari le informazioni vengono annotate su carta in un formato non condivisibile.

In ogni caso, prima di abbracciare nuove e dirompenti tecnologie, molto lavoro deve essere svolto. Di seguito vediamo tre categorie di soluzioni che dovrebbero guidare l'adozione della tecnologia all'interno della supply chain.

1. Barcode, RFID, sensori: tecnologie che migliorano la visibilità.
Uno dei maggiori fattori che rallenta la supply chain è la mancanza di visibilità, sia interna che esterna all'azienda. Nulla ostacola un qualsiasi tipo di collaborazione come la mancanza di un flusso di informazioni costante ed accurato. Le tecnologie come l'identificazione a radiofrequenza (RFID), i codici a barre e gli scanner, se combinati con il monitoraggio basato su software e cloud, semplificano il processo e forniscono la visibilità necessaria per migliorare i processi e le operazioni.

I tag RFID possono essere apposti sulle merci e usati per poterli tracciare lungo la catena di approvvigionamento, garantendo una precisione e una velocità di lettura impressionanti. Gli strumenti per la localizzazione (come i sensori IoT) migliorano l'efficienza consentendo il rilevamento di anomalie e problematiche in tempo reale, facilitando la correzione istantanea degli errori senza causare gravi interruzioni o tempi di fermo, e consentono un monitoraggio più coerente e costante per tutti gli asset e le merci coinvolte.

Gli scanner di codici a barre, i mobile computer e i reader RFID (portatili o fissi) sono necessari per raccogliere le informazioni contenute nei tag o nei codici a barre, rendono così disponibili i dati in tempo reale. Avere questi dati a portata di mano consente di organizzare digitalmente l'inventario, monitorare le informazioni di tracciamento e preparare in velocità le spedizioni; tutto questo concorre alla piena soddisfazione del cliente che, soprattutto in seguito ai nuovi trend legati alla vendita online, sta diventando sempre più esigente.

2. Dispositivi indossabili: soluzioni che migliorano la produttività.
I dispositivi indossabili, come ad esempio cuffie, ring scanner e wearable computer, possono aiutare ad aumentare la produttività dei lavoratori rendendoli operativi senza potenziali ingombri per le loro attività, rendendo inoltre possibile attività quali il picking multi-modale, l'attività di prelievo merci in grado di sfruttare più tecnologie contemporaneamente (ad esempio barcode e tecnologia vocale).

Inoltre, tra le soluzioni più avanzate ci sono sicuramente gli smartglass di livello enterprise, con cui è possibile aumentare l'efficienza e la precisione nell'esecuzione delle operazioni sovrapponendo al campo visivo in tempo reale le informazioni più pertinenti allo specifico contesto in cui l'operatore sta eseguendo dei compiti. Così, mani e occhi sono sempre liberi di concentrarsi sul lavoro da svolgere anziché interagire con un'applicazione su un mobile computer per ottenere gli stessi dati.

3. Strumenti per l'analisi dei dati.

Affinché i dati raccolti tramite tag RFID, codici a barre e sensori IoT possano essere utili, devono essere acquisiti e analizzati per poterne ricavare delle intuizioni aziendali attuabili.

Chi adotta strumenti per analisi avanzate può identificare opportunità future e risolvere alcune delle problematiche attuali valutando i modelli trovati nei dati. Ad esempio, se si riscontra che la maggior parte dei problemi si verifica durante il processo di spedizione, i manager sapranno che dovranno focalizzarsi su quel preciso ambito per ottenere miglioramenti.

Inoltre, quello che in molti ancora non sanno, è che le soluzioni di intelligenza artificiale possono automatizzare i processi della supply chain, utilizzando i dati per eseguire attività come la previsione della domanda, la pianificazione della produzione e persino la manutenzione predittiva. l'IA, ad esempio, può aiutare a migliorare la spedizione o la consegna degli ordini valutando attentamente e scientificamente variabili come il tempo o il traffico medio, o prevedere guasti delle strumentazioni basandosi sui dati storici, eliminando così del tutto le possibili interruzioni ai processi aziendali.

Topic:
Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2020. All rights reserved

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi