Briciole di pane



Tre tendenze logistiche a cui guardare nel 2020

Tre tendenze logistiche a cui guardare nel 2020

11 Dicembre 2019

La crescita delle reti, i dati come servizio (DaaS) e l'uso intensivo di analisi / Intelligenza Artificiale modelleranno il panorama logistico nel nuovo anno. Nel seguente articolo, tratto da Supply Chain Quarterly, analizziamo più da vicino queste tre tendenze.

La tecnologia continuerà a plasmare il panorama logistico nel 2020, poiché le aziende sperimenteranno una maggiore connettività, un migliore accesso ai dati e un uso più diffuso di analisi e intelligenza artificiale, secondo Brian Hodgson, vicepresidente senior della strategia industriale per il fornitore di tecnologie logistiche Descartes. Di recente Hodgson ha parlato con Supply Chain Quarterly della continua trasformazione della catena di fornitura, che è guidata in gran parte dall'odierna "economia della customer experience".

"I trasporti e la catena di fornitura hanno continuato a fare pressioni per essere più agili e prendere decisioni più rapidamente", a causa delle maggiori aspettative dei clienti, ha aggiunto Hodgson, aggiungendo che tali condizioni "stanno guidando molti cambiamenti nella nostra base di clienti- [tra] spedizionieri e sul lato 3PL."

Tali modifiche includono la creazione di reti logistiche più strette, l'uso di dati come servizio (DaaS) e una maggiore capacità di utilizzare l'analisi per un processo decisionale migliore e più rapido. Ecco uno sguardo più da vicino ad ogni tendenza:

Reti logistiche

Le reti della catena di approvvigionamento stanno collegando le parti logistiche più strettamente, afferma Hodgson, osservando che il settore sta passando da reti EDI point-to-point legacy a reti collaborative in tempo reale, API. Allo stesso tempo, sono emerse nuove reti "speciali" che collegano le parti e si integrano anche nelle reti più grandi. Questi includono la visibilità delle merci in tempo reale; reti IoT per tracciare risorse come container, pallet e dispositivi di carico unitario; e reti di capacità, spiega.

"Ciò sta creando maggiore visibilità e collaborazione, il che si traduce in un migliore utilizzo delle risorse e della flotta, un migliore controllo delle scorte e una riduzione della congestione e della detenzione", afferma Hodgson.

Reti più strette stanno inoltre aiutando le aziende logistiche a creare "un'esperienza senza attriti" per il cliente, consentendo loro di "digitalizzare" servizi come il pagamento, l'adempimento e il monitoraggio delle spedizioni, solo per citarne alcuni.

"Ridurre l'attrito e i costi - e fornire un servizio migliore - è davvero ciò di cui si tratta", aggiunge.

Data-as-a-service (DaaS)

L'esplosione dei dati disponibili oggi crea una domanda chiave per le organizzazioni grandi e piccole: come si consumano i dati e li si utilizza in modo efficace? I programmi DaaS armonizzano i dati e li forniscono come servizio per le applicazioni a valle, spiega Hodgson.

"Ciò può includere dati sulle posizioni dei camion e sui percorsi per identificare i magazzini e la loro congestione", afferma. "Inoltre, le informazioni sulle rotte commerciali, i volumi nei porti e le spedizioni da fornitori esteri possono essere sfruttate nelle applicazioni di approvvigionamento, trasporto e negoziazione dei vettori."

La normalizzazione dei dati tra diverse fonti, ad esempio più corrieri, semplifica il consumo sul lato cliente, aggiunge.

Analytics e AI

La capacità di analizzare i dati con strumenti più sofisticati (e accessibili), compresa l'IA, creerà un'ondata di decisioni migliori per molte aziende, la risposta definitiva alla necessità di una maggiore agilità della catena di approvvigionamento.

"Con la crescita di reti e dati, la capacità di sfruttare le analisi per un processo decisionale migliore e più veloce non ha precedenti", spiega Hodgson. "La nuova tecnologia per la visualizzazione e il benchmarking si sta facendo strada nei team operativi per consentire supply chain più agili. Con l'aumentare della qualità dei dati, l'intelligenza artificiale può accelerare ulteriormente le catene di approvvigionamento utilizzando i dati per migliorare la selezione del corriere, identificare nuove fonti di prodotti, classificare i prodotti per il commercio globale più rapidamente, [e così via]".

Articolo tratto da:
Supply Chain Quarterly

Topic:
Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2020. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti su multimac.it è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi