Briciole di pane



Tre aree chiave per la Trasformazione del Magazzino

Tre aree chiave per la Trasformazione del Magazzino

27 Novembre 2019 Dato che la velocità e l'accuratezza delle consegne consentono un importante vantaggio competitivo sulla concorrenza, le attività di magazzino e di trasporto sono attualmente in cima ai pensieri dei manager aziendali. Nel seguente articolo tratto da Logistics Middle East e redatto da Paul Reed, enterprise mobile computing regional product manager di Zebra Technologies, capiamo quali siano le tre aree chiave per preparere il settore logistico al prossimo futuro: ottimizzazione del WMS, aggiornamento dei dispositivi mobili e miglioramento delle infrastrutture.

Non è passato molto tempo da quando il fulfillment è stato descritto come: "Solo logistica." Come cambiano i tempi. E con la velocità e l'accuratezza delle consegne che consentono un vantaggio competitivo, lo stoccaggio è in cima alle agende della sala riunioni.

Questo cambiamento è una buona notizia, ma presenta delle sfide. Insieme alle aspettative dei consumatori per una consegna sempre più veloce, problemi come l'elaborazione dei resi, il passaggio alla raccolta di singoli articoli e alti tassi di abbandono dei lavoratori rappresentano questioni "spinose". L'ultimo studio sulla visione del magazzino di Zebra rivela che l'80% dei decisori sta pianificando di investire in tecnologia per essere competitivo, ma il cambiamento potrebbe non avvenire rapidamente.

Spesso ci sono buone ragioni per la riluttanza ad abbracciare le nuove tecnologie. Tuttavia, è importante concentrarsi e sincronizzare tre aree chiave per prepararsi al futuro:
- ottimizzazione dei sistemi di gestione del magazzino (WMS);
- aggiornamento dei dispositivi mobili dei team;
- miglioramento dell'infrastruttura per introdurre più automazione e migliorare la visibilità in tutte le operazioni.

Dai sistemi in-flight, alla tecnologia dei lavoratori, all'automazione

Poiché il WMS è il sistema in-flight del magazzino, può esserci resistenza a cambiarlo. In effetti, ci imbattiamo spesso in sistemi legacy che sono stati aggiunti, migliorati e mantenuti per molti anni. Ma si riconosce che gli investimenti sono in ritardo. Entro il 2024, il 54% degli intervistati per il Warehouse Vision Study prevede di aggiungere nuovi moduli o implementare le migliori soluzioni di magazzino. Ci sono buone ragioni per questo. I WMS di oggi basati su cloud vengono aggiornati automaticamente alle nuove versioni, sono in grado di gestire le richieste di dati necessarie per la visibilità in tempo reale e sono progettati per modificare i flussi di lavoro (ad esempio, i resi). Inoltre, sono supportati nuovi input per consentire migliori prestazioni basate sui dati. Ad esempio, il 43 percento delle organizzazioni prevede di evolversi o aggiungere nuove soluzioni di localizzazione in tempo reale (RTLS) entro il 2024 e l'80 percento prevede di interfacciare il proprio WMS con i sistemi di cantiere e flotta per la sincronizzazione della supply chain.

Un altro modo per ottenere più valore da un WMS è quello di esaminare la tecnologia utilizzata dai team. L'aggiornamento dei dispositivi mobili degli utenti garantirà l'esecuzione rapida e coerente dei processi WMS e il 73% degli intervistati prevede di effettuare questo investimento. La loro decisione è anche motivata dal desiderio di migliorare l'esperienza lavorativa, con il 79% che ritiene che il magazzino diventerà una carriera più attraente a causa della trasformazione tecnologica in atto. E, con l'83% che afferma che useranno Android entro il 2024, i dipendenti avranno sempre più accesso a questi dispositivi. Entro il 2022 la spesa per dispositivi crescerà in diverse aree, in particolare per tablet rugged (62 percento) e scanner industriali (53 percento).

Anche il potenziamento dell'infrastruttura di magazzino per supportare una maggiore automazione e una maggiore visibilità è un'area di interesse. Nel tentativo di migliorare la visibilità a livello di articolo, le soluzioni di acquisizione e tracciabilità dei dati sono state ampiamente utilizzate, in particolare l'etichettatura con codice a barre. Tuttavia, c'è ancora un'opportunità per introdurne di più, dato che meno di un terzo degli intervistati afferma di avere codici a barre su oltre il 75% dei propri articoli in entrata. Questo è quasi sicuramente il fattore chiave dietro i piani del 60% dei decisori di implementare più stampanti mobili con codici a barre e termiche nei prossimi tre anni. Dato che spesso vediamo i lavoratori nei magazzini camminare per trovare una stampante condivisa, questa mossa migliorerà la visibilità della catena di approvvigionamento e aiuterà anche a ottenere significativi guadagni di produttività. Inoltre, le stampanti e le etichette di livello enterprise di Zebra garantiscono una stampa di alta qualità e l'adesione di etichette che rimangono leggibili e fisse lungo tutta la supply chain.

Per aumentare ulteriormente la visibilità degli articoli, la tecnologia come i sensori RFID attivi (che possono registrare automaticamente e rintracciare gli articoli sfusi o singoli) ha un ruolo importante nel migliorare la gestione dell'inventario, il prelievo e l'efficienza cross-dock. Oltre un terzo (36 percento) degli intervistati del Warehouse Vision Study afferma di aspettarsi di implementare più RFID e altri sistemi basati su sensori, incluso RTLS, entro cinque anni, con l'obiettivo di aumentare l'accuratezza e la velocità di acquisizione dei dati.

Mentre lo studio indica che il 94% delle attività ripetitive richiede ancora il coinvolgimento umano, la spinta nei magazzini lungimiranti per l'automazione sta accelerando. Entro il 2024, il 30 percento degli intervistati prevede di utilizzare la robotica (fino all'8 percento da oggi), il 26 percento di droni (fino al 7 percento) e il 32 percento di veicoli autonomi (fino al 6 percento). L'automazione non comporterà l'eliminazione del lavoro, ma aumenterà le capacità umane. Arricchirà anche i compiti con tecnologie di realtà assistita e aumentata, creando un ambiente di lavoro più gratificante. I progressi come le app a guida vocale e i display head-up aiuteranno i team ad accelerare attraverso attività ripetitive ¬ per raggiungere l'obiettivo del 63% degli intervistati che vogliono migliorare la produttività del team o del singolo lavoratore.

di Paul Reed, enterprise mobile computing regional product manager, EMEA, Zebra Technologies

Articolo tratto da:
Logistics Middle East

Topic:
Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi