Briciole di pane



IoT per i Retailer: opportunità e sfide

IoT per i Retailer: opportunità e sfide

21 Ottobre 2019 L'integrazione di IoT e soluzioni di machine learning nelle applicazioni mobili sta aiutando i rivenditori a raggiungere i clienti in modo più efficace. Il seguente articolo tratto da NetworkWorld rivela come i dispositivi IoT saranno in grado di assumere molto presto le funzioni di acquisto dei propri utenti.

L'avvento dell'Internet of Things (IoT) sta già avendo un profondo impatto sul mondo della vendita al dettaglio, sia online che nei negozi fisici. Ma secondo Darin Archer, responsabile marketing del fornitore di software di e-commerce Elastic Path, non abbiamo ancora visto nulla.

Tramite e-mail, ho chiesto ad Archer quali fossero le opportunità e le sfide poste dall'IoT per i rivenditori e mi ha offerto alcune risposte illuminanti, incluso il modo in cui i dispositivi IoT sono "particolarmente utili per gli acquisti ordinari" e in che modo metteranno sempre più i rivenditori contro i produttori.

Opportunità in casa, in auto, online e dispositivi IoT

Quella concorrenza tra rivenditori e produttori si svolgerà in quattro settori chiave, ha affermato Archer: la casa, l'auto, i social media e l'online, e dai dispositivi stessi.

Con i moderni assistenti digitali come Amazon Alexa o Google Assistant, Archer ha osservato che puoi già effettuare acquisti solo tramite comando vocale. Ma mentre i rivenditori possono continuare a fornire merci e lavorare tra il produttore e il consumatore, ha aggiunto, i produttori possono far sì che il riordino o il rifornimento avvenga premendo un pulsante o automatizzandolo del tutto (pensate ai filtri dell'acqua nel frigorifero).

I rivenditori hanno una migliore opportunità sfruttando l'IoT in automobile. Poiché la guida è spesso combinata con un evento di acquisto, ha affermato Archer, i rivenditori possono diventare più sofisticati nel sapere quando un consumatore potrebbe arrivare nel loro negozio e utilizzare tali informazioni per personalizzare la propria esperienza di acquisto. Una chiave, ha aggiunto, continua a fare passi avanti verso "intuizioni intelligenti dell'inventario per realizzare un'esperienza magica".

Online e nei social media, l'obiettivo dei rivenditori dovrebbe essere quello di promuovere il coinvolgimento digitale: "Quanto può essere conveniente e ‘servizievole' il rivenditore mentre i clienti passano la giornata?", Ha chiesto Archer. "Pensate al personaggio di John Turturro Emilio Lopez nel film Mr. Deeds."

Ma forse il potenziale più grande per dirompere la vendita al dettaglio arriva quando i dispositivi IoT assumono direttamente la funzione di acquisto. "Alla fine, il mio bagno ordina più carta e il sapone per il bucato arriva quando necessario in base al monitoraggio della mia lavatrice", ha previsto Archer. In quegli scenari, si chiede, chi ti vende il dentifricio: Target? Philips Sonicare? O Colgate-Palmolive?

Le sfide online del retail

Il successo dell'IoT per il retail dipende dalla fornitura di un'esperienza cliente positiva e coerente, ha dichiarato Archer: "I consumatori devono avere un'esperienza unificata in tutte le interazioni online e in negozio, sia che acquistino in un punto vendita o attraverso un assistente vocale, un dispositivo indossabile o un frigorifero intelligente."

Come minimo, ad esempio, i clienti dovrebbero sempre conoscere l'orario del negozio (anche nei giorni festivi), l'inventario disponibile (o gli appuntamenti) e idealmente essere in grado di prenotarlo per il ritiro nel negozio o di averlo consegnato.

"L'IoT sfuma la linea di demarcazione tra esperienze in-store e online", ha affermato Archer, "che esercita maggiore pressione sui sistemi sottostanti e richiede ulteriore larghezza di banda in-store. Gli acquirenti dei negozi fisici ora usano i dispositivi mobili per controllare le recensioni o confrontare i prezzi e molti rivenditori usano anche i dispositivi connessi in negozio. Qualsiasi disconnessione tra i sistemi in negozio e online può rapidamente diventare un problema di esperienza del cliente e una mancanza di connettività può rappresentare una svolta in negativo."

I prossimi passi per i rivenditori

Molti rivenditori hanno esposto con successo le informazioni di inventario per negozio per creare una funzionalità di "disponibilità promessa" in modo che quando gli utenti mobili "acquistano" qualcosa, quell'articolo specifico nell'inventario viene immediatamente messo da parte per loro. Il prossimo passo importante, ha affermato Archer, è il consolidamento delle piattaforme di vendita in modo che i dipendenti del negozio, i clienti, i tecnici sul campo e il personale del servizio clienti vedano tutti lo stesso catalogo di informazioni sui prodotti, prezzi e promozioni, in modo che possano facilitare nuovi ordini o aggiornare quelli esistenti.

L'ascesa di app e portafogli digitali promette di far sapere ai rivenditori chi è nel loro negozio in qualsiasi momento. Ciò li aiuterà a superare le implementazioni pilota e i test una tantum per tracciare effettivamente il ROI dei loro investimenti IoT. Inoltre, sottolinea Archer, una volta che i rivenditori sanno che un cliente si sta avvicinando al negozio, invece di inviare solo notifiche di annunci, possono avere la merce del cliente pronta per il ritiro.

In questo momento, ha detto Archer, molti dei migliori esempi di IoT al dettaglio siedono dietro le quinte nel back-office, accelerando ad esempio il "pick and pack" con dispositivi mobili. Ma si aspetta che "nei prossimi 24 mesi appaiano esempi molto migliori, ora che Amazon Go si trova in più città e aziende come Microsoft e AVA Retail stanno creando piattaforme per il resto del settore".

Articolo tratto da:
NetworkWorld

Topic:
Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi