Briciole di pane



Sei tendenze che influenzano la Supply Chain Mobile

Sei tendenze che influenzano la Supply Chain Mobile

08 Ottobre 2019 Mentre la mobilità continua a farsi strada in ogni anello della catena di fornitura, il nostro mondo sempre più connesso sta influenzando le operazioni al di fuori delle quattro pareti del magazzino. Nel seguente articolo, tratto da Modern Materials Handling, vediamo sei importanti tendenze che stanno influenzando la supply chain mobile e alcuni suggerimenti su come i clienti possono non solo gestire, ma anche trarre vantaggio da questi cambiamenti.

"Diverse tendenze chiave sono alla base degli investimenti per la mobilità che supportano le operazioni della supply chain e, più specificamente, le flotte/trasporti sul campo", afferma David Krebs, vicepresidente esecutivo di VDC Research per la mobilità aziendale e i dispositivi connessi. "Questi includono il mandato ELD che è entrato in vigore nel dicembre 2017 (con scadenza finale il 16 dicembre 2019) e la transizione di molti operatori dal vecchio dispositivo mobile Windows-powered ad Android (a causa del tramonto di Microsoft del sistema operativo Windows CE)".

Di seguito sono riportate sei importanti tendenze che stanno influenzando la catena di fornitura mobile in questo momento, e alcuni suggerimenti su come i clienti possono non solo gestire, ma anche trarre vantaggio da questi cambiamenti.

1. La scadenza finale dell'ELD è alle porte

Con la scadenza di dicembre per passare da dispositivi di registrazione automatica di bordo (AOBRD) a dispositivi di registrazione elettronica obbligatoria (electronic logging devices, ELD), i vettori e gli autisti devono effettuare il passaggio per rimanere conformi. Secondo varie indagini di settore, molti vettori mantengono ancora i loro AOBRD, un indicatore del fatto che potrebbe esserci una spinta dell'ultimo minuto per raggiungere la conformità entro la fine dell'anno.

Come per qualsiasi transizione tecnologica, Krebs afferma che i professionisti della logistica non solo dovranno cambiare gli AOBRD, ma anche fornire una formazione adeguata ai dipendenti sui nuovi dispositivi man mano che vengono installati. "Quello che abbiamo visto con l'adozione di ELD, in particolare tra le operazioni più piccole e meno tecnologiche, è stato un calo della produttività man mano che la tecnologia è stata introdotta inizialmente", sottolinea. "Anche se non del tutto inaspettato, gli operatori devono essere particolarmente sensibili alle questioni relative al lavoro".

2. Il mandato ELD sta suscitando un crescente interesse generale per le soluzioni di mobilità

Il mandato di dicembre per il passaggio di tutti gli AOBRDs a ELDs sta spingendo sempre più spedizionieri ad investire in soluzioni di mobilità già quest'anno. "Per tutti coloro che hanno procrastinato nell'affrontare il mandato ELD, e che hanno zoppicato insieme a soluzioni di tipo provvisorio", dice Bob Hood, un direttore di Capgemini e leader per la pratica del gruppo Move Domain, "c'è ovviamente molta più motivazione ora di essere più aggressivi nel perseguire le soluzioni".

Hood vede questa tendenza che continua fino a dicembre, e dice che è guidata non solo da quelle aziende che stanno investendo tatticamente nella mobilità per soddisfare le normative, ma anche da quelle che hanno un interesse più ampio per le soluzioni di mobilità al di fuori delle quattro mura dei loro magazzini.

3. Gli spedizionieri hanno bisogno di maggiore mobilità

Valutando le tendenze e le forze che stanno influenzando gli operatori della supply chain in questo momento, Krebs afferma che molti centri di attività si concentrano sulla capacità di soddisfare le rapide aspettative di consegna dei clienti. Con rivenditori elettronici come Amazon che abbassano i tempi di consegna fino a un giorno (o meno, in alcuni casi), sia gli spedizionieri B2C che B2B sentono la pressione di finestre di consegna sempre più piccole.

"Questo sta avendo il maggiore impatto sui piani di investimento nella logistica, compresa l'adozione della tecnologia", afferma Krebs, osservando che la più recente ricerca di VDC tra i responsabili delle decisioni tecnologiche della supply chain ha rilevato che i budget per le soluzioni di connettività/mobile dovrebbero aumentare del 10% su base annua per sostenere questi obiettivi. "I principali driver di investimento includono l'aumento della visibilità e l'espansione della portata delle operazioni, una migliore misurazione e ottimizzazione della redditività attraverso i canali di consegna/sfiltrazione", aggiunge, "e la riduzione dei costi di consegna dell'ultimo miglio".

4. Non mancano le nuove tecnologie sul mercato

Che si tratti della tecnologia di rete cellulare 5G, dell'intelligenza artificiale (AI), delle tecnologie indossabili, dell'infrastruttura cloud o della tecnologia di visione artificiale, Krebs afferma che non mancano letteralmente le tecnologie potenzialmente di impatto da valutare in questo momento.

"Secondo un recente sondaggio che abbiamo condotto tra i responsabili delle decisioni sulle tecnologie di trasporto/logistica, poco più dell'80% ha suggerito un rischio competitivo di alto o medio livello per le loro attività," afferma Krebs. "Oltre il 70% degli intervistati sta contrastando questa potenziale perturbazione attraverso un uso più sofisticato dell'analisi dei dati e delle intuizioni e sfruttando i dati come prodotti o servizi a valore aggiunto".

Al contrario, Krebs afferma che l'utilizzo dell'IT rimane una sfida per molte organizzazioni della supply chain di tutte le dimensioni, con "mancanza di supporto IT interno", "mancanza di competenza mobile" e "vincoli di bilancio" come barriere principali. "I fornitori di tecnologia leader e di maggior successo stanno rispondendo aiutando a dare priorità - attraverso l'esperienza nei settori di riferimento - alle decisioni di investimento tecnologico", afferma Krebs, "e offrendo flessibilità e facilità d'uso/supporto per le opzioni di implementazione".

5. Le aziende vogliono più applicazioni mobili per i loro driver

I giorni del computer di bordo stanno diminuendo man mano che sempre più spedizionieri integrano le app nelle loro strategie di mobilità. Secondo Hood, tutte queste attività (e altre ancora) vengono gestite su dispositivi palmari, invece di utilizzare attrezzature specializzate per le attività. Questi dispositivi includono iPhone, device Android e altri dispositivi mobili che i conducenti utilizzano per molteplici attività.

"Dove storicamente abbiamo visto un sacco di diverse attrezzature personalizzate utilizzate dagli autisti", dice Hood, "ora vediamo più interesse a poter utilizzare lo stesso dispositivo per tutte le esigenze di mobilità di un autista, che si tratti del punto di consegna (POD), di ricevere istruzioni infragiornaliere per il prossimo ritiro/consegna o di effettuare ispezioni".

Questo non solo riduce al minimo la quantità di apparecchiature di comunicazione con cui i conducenti devono interagire, ma costa anche meno soldi rispetto alle apparecchiature specializzate e non richiede che le flotte siano fuori servizio durante l'installazione. "Per non dire che non ci sono ancora alcuni pezzi di strumentazioni personalizzate che misurano le prestazioni del veicolo e altri parametri", aggiunge Hood, "ma in termini di interazione con i conducenti, stiamo sicuramente assistendo a un movimento verso l'utilizzo di più applicazioni".

6. Il geofencing sta guadagnando trazione nella catena di fornitura mobile

Utilizzando l'identificazione a radiofrequenza (RFID) o il posizionamento globale (GPS) per definire un confine geografico, il geofencing consente agli utenti di creare una barriera virtuale che, una volta stabilita, invia messaggi di testo o e-mail pertinenti in relazione alla posizione predefinita o "recintata".

Hood dice che il geofencing viene utilizzato in più magazzini e cantieri DC, dove le informazioni sui camion che entrano nello spazio possono essere catturate e integrate nel processo decisionale (ad esempio, cosa c'è nel camion, quanti dipendenti sono necessari per scaricarlo, ecc.) "Quando gli spedizionieri hanno quei dati mentre il camion entra nel cantiere, possono essere utilizzati per entrare a cascata in una serie di eventi," dice, "tra cui l'attività di pre-ricevimento, la preparazione della banchina e la programmazione del lavoro nel DC".

Si aspetta che la tendenza al geofencing acceleri nel corso del prossimo anno o giù di lì, e dice che una parte di ciò sarà guidata dalla proliferazione dei sensori dell'Internet of Things (IoT) utilizzati per la raccolta dati. "Ci sono molti dispositivi abilitati all'internet degli oggetti che raccolgono enormi quantità di informazioni in questo momento", dice Hood, "e gran parte di essi può essere utilizzati per automatizzare varie attività legate all'anno che un tempo venivano gestite manualmente".

Il progresso tecnologico non dorme mai

Quando la catena di fornitura mobile sarà più chiara, ci si aspetta di vedere ancora più innovazioni che si faranno strada nell'area esterna del magazzino e delle quattro pareti del centro di distribuzione. E mentre stiamo già assistendo a progressi significativi in questo settore, il progresso tecnologico non dorme mai, il che significa che dovremo aspettarci sempre più innovazioni.

In questo momento, ad esempio, Hood afferma che la maggior parte dei fornitori di mobilità/tecnologia è concentrata sulla ricerca di nuovi modi per consentire ai clienti di sfruttare i dati. Prima di tuffarsi in quella piscina, qualsiasi ritardatario di ELD dovrebbe prima ottenere la conformità e poi iniziare a considerare la mobilità come un abilitatore della catena di fornitura (rispetto a un modo per soddisfare un mandato). "Una volta che la conformità ELD è gestita", dice Hood, "l'attenzione dovrebbe essere focalizzata sull'utilizzo della mobilità per affrontare le continue sfide delle risorse umane e migliorare le prestazioni della supply chain".

Articolo tratto da:
Modern Materials Handling

Topic:
Edge Mobility, Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi