About

Consulting, System Integration,
Solution Providing, Products, Services.

Multimac implementa le migliori tecnologie di tracciabilità e visibilità all’interno dei flussi delle catene di approvvigionamento.
Mobile Computing per rendere informate le risorse umane in tempo reale, Cloud Labelling per la creazione del dato digitale su etichetta ovunque ci si trovi, Data Capture per l’acquisizione dati digitale in ogni nodo della Supply Chain, RFID per la migliore visibilità in tempo reale di prodotti e asset, Real Time Locating System per visualizzare in tempo reale gli spostamenti, Data Intelligence per la migliore gestione dei flussi attraverso lo studio dei dati acquisiti.

Contatti

Email: info@multimac.it
Numero Verde: 800 593 293

Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Telefono: +39 049 713 267
Fax: +39 049 713 582
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

22 settembre 2023

Tecnologia e Strategia di sviluppo delle competenze umane per affrontare la crisi del personale nelle Supply Chain.

Le imprese sono colpite da una carenza di competenze a livello globale che ostacola la produzione e la fornitura di servizi. Inoltre, i costi di produzione dei materiali, di fabbricazione dei beni e di fornitura dei servizi stanno aumentando a causa del costo del lavoro. Per le PMI, ciò significa che i margini possono essere ridotti al punto da non poter più competere nell'attuale mercato globale ipercompetitivo. L'intelligenza artificiale, la robotica, le transazioni digitali e la relativa automazione forniscono alle PMI i mezzi per migliorare e costruire le capacità in modo economicamente vantaggioso.

Le nostre catene di fornitura globali sono stressate e sotto pressione, non solo per la carenza di materiali e i ritardi nelle spedizioni, ma anche per la carenza di manodopera in settori chiave. Le carenze di competenze si riscontrano oggi in tutti i punti della catena di fornitura, dall'approvvigionamento alla produzione, alla logistica e alla consegna di beni e servizi. Queste carenze vanno dalle mansioni più manuali, come l'allestimento degli ordini in magazzino, alla costruzione e manutenzione dei sistemi della catena di fornitura. La tecnologia è ormai abbastanza avanzata da colmare molte delle lacune dovute alla carenza di competenze, ma non può farlo da sola. La ricostruzione delle catene di approvvigionamento in difficoltà richiederà una combinazione di tecnologie e strategie di sviluppo delle competenze umane.

Reclutare e mantenere lavoratori qualificati è la sfida principale per i 2.000 dirigenti della supply chain che hanno risposto a un recente sondaggio di MHI, un'associazione di categoria del settore. La maggioranza, il 57%, dichiara che l'assunzione e il mantenimento di lavoratori qualificati sono la sfida più grande di quest'anno, mentre il 56% è alle prese con la carenza di talenti specifici.

Secondo un'analisi della Camera di Commercio degli Stati Uniti, una serie di settori sensibili alle vulnerabilità della catena di approvvigionamento devono far fronte a carenze di manodopera, in particolare la produzione di beni durevoli, il commercio all'ingrosso e al dettaglio e i servizi sanitari. "Anche se tutti i disoccupati con esperienza nel settore della produzione di beni durevoli venissero assunti, il settore coprirebbe solo il 75% dei posti di lavoro vacanti", si legge nel rapporto.

Industrie sensibili

Dirigenti ed esperti dei settori interessati concordano sull'urgenza di risolvere le carenze di competenze. I venti contrari dell'economia potrebbero attenuare la domanda di lavoro, ma le sfide acute per il personale sono destinate a rimanere. I fattori a lungo termine, come l'invecchiamento della popolazione e la rapida evoluzione delle competenze tecnologiche, sono diventati la nuova norma nel settore del personale.

Il settore manifatturiero, in particolare, rappresenta "la punta di diamante della supply chain", afferma Joe Walden, professore di supply chain presso l'Università del Kansas. "La carenza di manodopera sta colpendo queste persone nel modo più duro. Indipendentemente dalla situazione della manodopera negli altri anelli della catena di approvvigionamento, la carenza a questo livello ha un impatto sulla disponibilità dei prodotti per il consumatore".

Nel settore della logistica e della distribuzione, "la carenza di manodopera si ripercuote sulla movimentazione delle merci", ha affermato Yikun Shao, B2B North American supply chain leader di Alibaba.com. "La carenza di personale nelle aree logistiche potrebbe causare ritardi nelle spedizioni, ritardi nelle operazioni di carico e scarico nei porti, carenze di autisti di camion e scorte di magazzino, difficoltà nell'evadere gli ordini dei clienti in tempo e una serie di altre sfide".

Questo, a sua volta, si ripercuote negativamente sui dettaglianti e sui distributori a valle. "L'elevato costo della manodopera, unito alla continua richiesta di talenti, è diventato un danno per i commercianti e i loro processi di evasione", ha affermato Kelton Kosik, responsabile della supply chain di Ware2Go, una divisione di UPS. "Anche se la pressione sulle catene di approvvigionamento globali si è in qualche modo stabilizzata, la mancanza di talenti durante le stagioni di punta delle spedizioni - come il Cyber Monday e gli eventi di vendita delle festività - e le capacità di produrre, spostare e consegnare i prodotti possono sgonfiare o rallentare l'economia".

La tecnologia in soccorso?

Per affrontare questi problemi e automatizzare molte competenze richieste, le aziende stanno aumentando gli investimenti in tecnologia, come dimostra l'indagine di MHI. Quasi tre dirigenti della supply chain su quattro, il 74%, stanno aumentando gli investimenti in tecnologia. La maggioranza, il 58%, indica l'intelligenza artificiale come la principale area di investimento attuale, mentre il 54% guarda alle reti di partner intelligenti attraverso l'Internet degli oggetti.

Tuttavia, l'impiego della tecnologia per risolvere le carenze di competenze presenta un problema: trovare le competenze necessarie per costruire e mantenere i sistemi AI e IoT. I dirigenti della supply-chain intervistati citano la "mancanza di talenti adeguati" come uno dei principali ostacoli all'implementazione di tecnologie come l'AI o l'IoT. "Ironia della sorte, il talento è al tempo stesso un ostacolo e un vantaggio quando si tratta di implementare tecnologie innovative", affermano gli autori del rapporto. "Sebbene l'implementazione della tecnologia per automatizzare le attività di routine richieda talento e manodopera, una volta che la tecnologia è attiva e funzionante può liberare i lavoratori per concentrarsi su attività di maggior valore che richiedono il coinvolgimento umano".  Tra le mansioni di maggior valore possono esserci il lavoro a stretto contatto con i clienti, il coordinamento e il monitoraggio del flusso di beni e servizi.

È tempo di agire

Una combinazione di tecnologia e sforzi proattivi per lo sviluppo delle competenze è necessaria alle aziende per attrarre e mantenere le competenze essenziali per sostenere le catene di approvvigionamento, oltre a gestire la tecnologia per far progredire le cose. Le aziende possono "aumentare la produttività dei loro lavoratori spostandoli da compiti ripetitivi a ruoli che la tecnologia attuale non è in grado di gestire", ha affermato Ricardo Ungo, professore e direttore del Maritime, Ports and Logistics Institute della Old Dominion University. "Si tratta di un passo necessario verso la digitalizzazione dell'intera catena, che fornisce la visibilità tanto necessaria".

Le seguenti azioni possono contribuire ad affrontare la carenza di competenze nelle catene di approvvigionamento:

Investimenti tecnologici mirati: "Le PMI possono avere una capacità di investimento di capitale più limitata", ha affermato Keith Fisher, presidente di Honeywell Intelligrated. "Devono dare priorità alle soluzioni con un chiaro ritorno sull'investimento. Ad esempio, incorporando l'automazione in parti dell'azienda con alti tassi di turnover, le PMI potrebbero vedere un impatto maggiore sul miglioramento della produttività per un ROI più immediato".

Posizionare le tecnologie in modo da sostituire le attività manuali o ripetitive: Gli approcci all'automazione globale si sono rivelati particolarmente utili nelle organizzazioni che richiedono il ridimensionamento del lavoro manuale o ripetitivo, come le operazioni di distribuzione. I robot, ad esempio, possono essere impiegati per la scansione, l'assemblaggio e lo spostamento di parti e prodotti nei centri di distribuzione o nei magazzini. I robot, insieme ai sistemi di stoccaggio e prelievo automatico e ai sistemi di automazione, possono sostituire molti lavori fisicamente impegnativi", ha affermato Walden.

Tali applicazioni "contribuiscono ad aumentare la produttività dei lavoratori dei centri di distribuzione, riducendo in modo significativo il tempo impiegato per spostarsi da un luogo all'altro per prelevare i prodotti", ha aggiunto Walden. "Molti dei concetti di automazione, dal picking automatizzato alla costruzione robotizzata di pallet fino all'imballaggio automatizzato, stanno finalmente entrando nei centri di distribuzione per compensare la carenza di personale".

Inoltre, l'automazione completa "offre l'opportunità di integrare le capacità di automazione e robotica per colmare i vuoti di manodopera e gestire attività banali come la nastratura automatica, l'applicazione di etichette e la scansione", ha affermato Kosik. "I talenti rimanenti possono concentrarsi anche su compiti più urgenti. Le aziende possono utilizzare l'intelligenza artificiale per migliorare la previsione della domanda e garantire che la manodopera sia allocata nel modo più efficiente".

Sfruttare la tecnologia per migliorare il lavoro dei lavoratori in prima linea.

In fondo, le catene di fornitura saranno sempre qualcosa di più di sistemi automatizzati o algoritmi che scambiano informazioni e ordini di acquisto. Le catene di fornitura sono reti sociali", ha scritto Yossi Sheffi, professore di sistemi ingegneristici al Massachusetts Institute of Technology, nel suo libro "The Magic Conveyor Belt: Supply Chains, AI, and the Future of Work". "Quando si tratta di prendere decisioni in una catena di fornitura, come la gestione delle eccezioni o l'escalation dei problemi, le relazioni personali tra le persone delle aziende e i loro clienti e fornitori sono importanti. I rapporti tra clienti e fornitori possono essere complessi "con una rete di relazioni personali".

Le soluzioni tecnologiche dovrebbero essere finalizzate a migliorare queste relazioni e ad aumentare la produttività dei lavoratori a tutti i livelli.

Ad esempio, "l'uso della realtà aumentata dell'intelligenza artificiale consente di impiegare persone con esperienza limitata o nulla, perché vengono istruite dal software a svolgere determinati compiti", ha illustrato  Sheffi.

Un altro caso d'uso emergente dell'IA per colmare le carenze di competenze è l'autotrasporto autonomo. Ad esempio, un "plotone di camion", guidato da un autista umano in un camion principale, è composto da camion collegati elettronicamente che seguono i movimenti del camion principale. "Molte aziende stanno investendo nello sviluppo di tecnologie di guida automatizzata di livello 4 per il trasporto di merci su tratte a lungo raggio, consentendo di ovviare alla carenza di autisti causata dall'avversione per le lunghe ore trascorse lontano da casa", ha affermato Ungo.

Formare e sviluppare le competenze dei dipendenti per gestire le moderne catene di fornitura.

Sheffi sostiene che le organizzazioni dovrebbero pensare al talento come a una propria catena di fornitura. Questo serve "a fornire le competenze di cui le persone hanno bisogno per ottenere e mantenere un buon lavoro" e, dal punto di vista dei datori di lavoro, "a garantire che le aziende abbiano i talenti qualificati di cui hanno bisogno per produrre prodotti e servizi accessibili e di valore per i clienti".

Per le PMI, la formazione è essenziale. "È fondamentale formare adeguatamente i team affinché comprendano le funzionalità della tecnologia e la utilizzino in modo efficace", ha affermato Fisher. "Questo non solo li aiuta a rendere la nuova tecnologia operativa più rapidamente, ma migliora anche l'adozione e, in ultima analisi, il valore dell'investimento".

Negli ultimi anni si è registrato un aumento del 15% nel numero di organizzazioni che investono in programmi di upskilling e reskilling, con il 41% che si concentra sulla preparazione dei propri lavoratori ai nuovi lavori tecnologici nella supply chain, secondo l'indagine di MHI. "Ad esempio, un responsabile operativo che attualmente utilizza Microsoft Excel potrebbe essere formato su un processo più sofisticato per integrare le informazioni della supply chain utilizzando un nuovo software per la gestione delle spedizioni e della logistica", si legge nel rapporto.

Le catene di approvvigionamento odierne hanno legami fragili: le aziende faticano a trovare e a trattenere i lavoratori di cui hanno bisogno per mantenere il flusso delle merci e delle informazioni. Questa è un'opportunità per intensificare gli investimenti tecnologici per automatizzare il più possibile il lavoro di produzione, logistica e consegna di beni e servizi. Allo stesso tempo, la tecnologia da sola non può sostenere la portata del lavoro necessario. Anche i datori di lavoro devono intensificare l'acquisizione e lo sviluppo di competenze, aiutando i lavoratori ad apprendere e a lavorare con la tecnologia per ottenere risultati.

La tecnologia può essere impiegata per "supportare i lavoratori umani in innumerevoli modi: promuovendo nuove capacità e comportamenti, migliorando le prestazioni operative, aumentando la sicurezza e favorendo un equilibrio più ottimale tra lavoro e vita privata", sostiene il rapporto MHI. "Stanno emergendo nuove tecnologie per il luogo di lavoro che non si limitano ad aumentare il personale umano e a svolgere un lavoro banale. Piuttosto, se utilizzate in modo strategico, hanno la capacità di aiutare gli individui e i team a migliorare e riqualificare le proprie capacità".

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi