About

Consulting, System Integration,
Solution Providing, Products, Services.

Implementiamo le migliori tecnologie di tracciabilità e visibilità all’interno dei flussi delle catene di approvvigionamento.
Mobile Computing per rendere informate le risorse umane in tempo reale, Cloud Labelling per la creazione del dato digitale su etichetta ovunque ci si trovi, Data Capture per l’acquisizione dati digitale in ogni nodo della Supply Chain, RFID per la migliore visibilità in tempo reale di prodotti e asset, Real Time Locating System per visualizzare in tempo reale gli spostamenti, Data Intelligence per la migliore gestione dei flussi attraverso lo studio dei dati acquisiti.

Contatti

Email: info@multimac.it
Numero Verde: 800 593 293

Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Telefono: +39 049 713 267
Fax: +39 049 713 582
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

02 novembre 2022

Sostenibilità e controllo della filiera tra i fattori scatenanti dell'adozione dei tag RFID UHF.

La continua espansione dei dispositivi IoT solleva alcuni problemi di sostenibilità legati alle batterie che li alimentano. È qui che entrano in gioco le tecnologie RFID ad altissima frequenza (UHF), come l'approccio adottato dalla RAIN RFID Alliance. Nel 2014, Google, Impinj, Intel e Smartrac hanno costituito RAIN RFID, un'alleanza industriale dedicata a promuovere l'adozione internazionale della tecnologia RFID UHF. Il nome RAIN, acronimo di RAdio-frequency IdentificatioN, simboleggia la sinergia tra UHF RFID e cloud, nonché l'ubiquità dei tag e delle applicazioni UHF RFID.

Per sostenere una nuova fase di crescita, RAIN Alliance ha nominato Aileen Ryan come nuovo presidente e CEO, succedendo a Steve Halliday. EE Times Europe ha avuto una conversazione con la Ryan per capire meglio la sua visione e la sua strategia di espansione.

Prima di entrare in RAIN Alliance, Ryan ha ricoperto una posizione di leadership in Siemens ed è stata attivamente coinvolta nell'acquisizione strategica di UltraSoC Technologies, dove ha ricoperto il doppio ruolo di Chief Strategy Officer e Chief Operating Officer. È attiva all'interno della comunità delle startup nel Regno Unito, è mentore del programma MBA della Cambridge Judge Business School e consulente dei Cambridge Deep Tech Labs e di diversi programmi dell'UKRI.

EE Times Europe: Ogni nuovo presidente porta con sé nuove prospettive e idee. Qual è la sua opinione sul settore in generale e sugli otto anni di esistenza di RAIN Alliance?

Aileen Ryan: I cambiamenti culturali e sociali introdotti in risposta alla pandemia hanno posto le basi per l'accettazione e il desiderio di una maggiore trasformazione digitale e connettività in tutti gli aspetti della nostra vita. Gli ultimi due anni e mezzo hanno dimostrato che le aziende che hanno una migliore comprensione e controllo della propria catena di fornitura hanno ottenuto risultati migliori rispetto alle altre. Di conseguenza, ritengo che questo settore si trovi sulla cuspide di un'enorme opportunità - non sarei qui se non lo credessi!

La tecnologia RAIN ha tassi di adozione eccellenti in alcuni settori, come quello della vendita al dettaglio, e le lezioni apprese possono essere sfruttate per passare rapidamente ad altri settori, come quello automobilistico e sanitario, per citarne due.

La mia esperienza nella gestione non solo di organizzazioni commerciali a scopo di lucro, ma anche di una grande entità associativa senza scopo di lucro, mi permette di avere una prospettiva unica sulle somiglianze e le differenze tra i due settori. Il mio background professionale si estende anche a tutto lo stack tecnico, dai semiconduttori al software, e la mia attenzione si concentra sul valore derivato dai casi d'uso abilitati dai dati prodotti dalla tecnologia RAIN e sul modo in cui questo valore fluisce a tutti i vari stakeholder membri dell'Alleanza.

Di recente ho partecipato al mio primo evento della RAIN Alliance e sono rimasto enormemente colpito dai livelli straordinariamente elevati di collaborazione, cameratismo e impegno tra i membri di questa comunità. Questo è il punto di forza fondamentale e molto potente che vedo qui: il desiderio di lavorare insieme per far crescere l'adozione della tecnologia RAIN e quindi aumentare le opportunità commerciali per tutti i membri.

EE Times Europe: Come pensate di accelerare l'adozione della tecnologia RAIN RFID? Può dettagliare la sua strategia e delineare i suoi obiettivi principali?

Aileen Ryan: Inizialmente, la cosa fondamentale per me è articolare chiaramente i vantaggi commerciali dell'adozione di RAIN in un linguaggio adatto al settore e che parli alla "persona" che beneficia del caso d'uso.

Ad esempio, la gestione dell'inventario è stato il principale caso d'uso per le applicazioni di vendita al dettaglio in negozio, ma ora vediamo che il caso d'uso della vendita al dettaglio si sta estendendo per includere la prevenzione delle perdite e i servizi omnichannel come il self-checkout. Gli operatori dei servizi logistici e di trasporto sono alla ricerca di opportunità per automatizzare e semplificare le operazioni. Le industrie automobilistiche e aerospaziali guardano a RAIN per aumentare i livelli di automazione nei loro processi produttivi, tra le altre cose. Quindi, anche all'interno dello stesso settore di mercato, ci sono diversi potenziali beneficiari del valore delle implementazioni RAIN.

Si tratta di un classico "sviluppo del mercato" in termini strategici - sfruttare prodotti e tecnologie esistenti in nuovi mercati - e la chiave è trovare la "persona" che ottiene il massimo valore dal caso d'uso e mostrarle chiaramente i vantaggi della tecnologia.

VDC Research sta per pubblicare una nuova ricerca di mercato sui mercati e le applicazioni globali di RAIN RFID, che conterrà dati eccellenti che ci consentiranno di concentrarci sulle migliori opportunità di mercato per conto dei nostri membri.

EE Times Europe: In che modo le sue esperienze passate nel campo del software e dell'hardware la aiuteranno a realizzare la sua visione?

Aileen Ryan: Come lei sottolinea, ho esperienza sia nel software che nell'hardware e nelle soluzioni full-tech-stack. Ho anche esperienza in diversi tipi di ruoli, dalla strategia aziendale alle operazioni, in aziende grandi e piccole, in diverse parti del mondo e nei settori profit e no-profit. Come tale, posso comprendere le preoccupazioni dei diversi stakeholder dei nostri membri - in un certo senso ho indossato le loro scarpe - così come le dinamiche di questo mercato in rapida crescita, e spero di poter aiutare i nostri membri a essere pronti per il successo.

EE Times Europe: Le vendite di tag chip sono aumentate ogni anno dal 2015. Il valore globale del mercato RAIN, che comprende circuiti integrati per tag, inlay, etichette, circuiti integrati per lettori e moduli, lettori e stampanti/encoder, era di 2,2 miliardi di dollari nel 2019 e si prevede che supererà i 5,1 miliardi di dollari entro il 2024. Quale potrebbe essere il fattore scatenante che farà esplodere le vendite?

Aileen Ryan: Non credo che esista un singolo fattore scatenante.

Il rapporto di VDC Research mostrerà invece che c'è una proliferazione di nuovi casi d'uso nei mercati esistenti e nuovi che possono essere affrontati in modo unico utilizzando RAIN RFID. La sostenibilità - riduzione al minimo delle emissioni di carbonio e degli sprechi - è una priorità elevata e crescente per le iniziative della catena di fornitura nella maggior parte dei settori, e RAIN ha un ruolo significativo da svolgere.

Alcuni casi d'uso richiederanno lo sviluppo di prodotti come opzioni di intarsio più diversificate e, naturalmente, la sostenibilità della tecnologia RAIN stessa sarà oggetto di investimenti. In un certo senso, la marea montante dello sviluppo del mercato offrirà opportunità a tutti i membri della RAIN Alliance.

EE Times Europe: RAIN Alliance conta oggi 160 membri. Come pensate di servire al meglio i membri e di farli crescere?

Aileen Ryan: Secondo la mia esperienza, un'alleanza industriale come questa serve al meglio i suoi membri facendo tre cose:

1_ Fare luce sulle opportunità di mercato (ad esempio, nuovi casi d'uso e/o nuovi settori di mercato).

2_ Eliminando le barriere all'adozione, massimizzando l'interoperabilità e riducendo al minimo gli attriti tecnici.

3_ Fornire ai membri un ambiente eccellente per connettersi, creare partnership e collaborare.

Se facciamo bene queste cose, altri operatori del settore saranno attratti a diventare membri, creando così un circolo virtuoso in cui vengono messe a disposizione più risorse e vengono discussi argomenti importanti e prese decisioni significative per aiutarci tutti a muoverci più rapidamente.

EE Times Europe: L'ultima ricerca di mercato dell'Alleanza prevede circa 35 miliardi di tag chip entro il 2022 (con un aumento del 20% rispetto al 2021). Tuttavia, a maggio, il suo predecessore Steve Halliday ha dichiarato a EE Times Europe: "Questo prima che venisse riconosciuta la carenza globale di chip. Ora ci aspettiamo che l'aumento sia molto più basso nel 2022, con un altro grande balzo nel 2023, quando i chip saranno di nuovo disponibili". Avvicinandoci alla fine dell'anno, avete un quadro più chiaro del mercato per l'anno 2022? Cosa pensate per il 2023? La carenza di chip continuerà a influenzare il mercato? O ci stiamo muovendo verso una maggiore visibilità della catena di fornitura? In caso contrario, come controbilanciare l'impatto?

Aileen Ryan: In realtà, il nuovo rapporto di VDC che sta per essere pubblicato mostra che le spedizioni di IC per tag RFID RAIN hanno raggiunto i 28,9 miliardi nel 2021, con un aumento del 36% rispetto al 2020 e un CAGR di oltre il 25% fino al 2026: in altre parole, l'impatto della carenza di chip a livello globale è stato inferiore a quanto previsto inizialmente.

Negli ultimi 24 mesi, la domanda di circuiti integrati RAIN RFID con profili tecnologici/capacità più avanzati - ad esempio la capacità di resistere a processi di lavaggio e verniciatura ad alta temperatura nelle operazioni automobilistiche - ha diversificato i requisiti dei circuiti integrati RAIN RFID, soprattutto a supporto di applicazioni più specializzate. Con la continua proliferazione delle applicazioni, emergerà la richiesta di un portafoglio più diversificato di circuiti integrati per affrontare le applicazioni emergenti.

Una sfida, tuttavia, che probabilmente persisterà per tutto il 2022 e per una parte del 2023 è la soddisfazione della domanda, con un potenziale 30% di domanda non soddisfatta. Sebbene si preveda che gran parte di questa domanda verrà comunque soddisfatta, ciò prolunga i tempi di investimento e di implementazione e mette in discussione le strategie di investimento delle aziende.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi