About

Consulting, System Integration,
Solution Providing, Products, Services.

Multimac implementa le migliori tecnologie di tracciabilità e visibilità all’interno dei flussi delle catene di approvvigionamento.
Mobile Computing per rendere informate le risorse umane in tempo reale, Cloud Labelling per la creazione del dato digitale su etichetta ovunque ci si trovi, Data Capture per l’acquisizione dati digitale in ogni nodo della Supply Chain, RFID per la migliore visibilità in tempo reale di prodotti e asset, Real Time Locating System per visualizzare in tempo reale gli spostamenti, Data Intelligence per la migliore gestione dei flussi attraverso lo studio dei dati acquisiti.

Contatti

Email: info@multimac.it
Numero Verde: 800 593 293

Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Telefono: +39 049 713 267
Fax: +39 049 713 582
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

28 marzo 2024

Soluzioni indossabili a mani libere appositamente studiate per incrementare la produttività e ottimizzare i flussi di lavoro.

La tecnologia indossabile non è una novità per le tecnologie aziendali. Esperta in questo campo da oltre 25 anni, Zebra Technologies si è da sempre dedicata alla progettazione di dispositivi indossabili a mani libere per gli operatori di magazzino e i lavoratori. In una recente intervista, Paul Reed, regional product manager, enterprise mobile computing EMEA di Zebra Technologies, parla di come i magazzini possono ottenere connettività, redditività ed efficienza operativa con i loro dispositivi indossabili.

A testimonianza della sua dedizione al futuro e all'innovazione, Zebra Technologies progetta soluzioni indossabili dal 1997 con il WS1050. Sebbene i dispositivi indossabili abbiano fatto irruzione nel mondo dei consumatori nell'ultimo decennio, il primo computer indossabile è stato creato negli anni '60 dal professore di matematica Edward Thorp. Da allora, la tecnologia è cresciuta in popolarità, con una media del 22% che utilizza uno smartwatch, secondo Statista. Questa popolarità non si limita tuttavia alle richieste dei consumatori, poiché la tecnologia indossabile consente anche ai datori di lavoro di rendere le loro attività più sicure, offrendo ai dipendenti la possibilità di avere le mani libere.

"Abbiamo assistito all'esplosione dei wearable nell'uso aziendale", afferma Paul Reed, product manager, enterprise mobile computing EMEA, di Zebra Technologies. Il 49% degli intervistati in un sondaggio PwC ha dichiarato che la tecnologia indossabile è fondamentale per migliorare l'efficienza del luogo di lavoro. "Le persone hanno visto i vantaggi aziendali, i guadagni di produttività, e noi abbiamo assistito all'esplosione di questa tecnologia nei magazzini".

Non è difficile capire perché. Le operazioni di magazzino e logistica non sono prive di sfide, ed è qui che entra in gioco la tecnologia indossabile. La carenza di manodopera si sta rivelando una "vera e propria sfida", spiega Reed, e le giuste soluzioni tecnologiche possono fare la differenza per offrire un luogo di lavoro più efficiente e produttivo. Secondo l'indagine Warehouse Vision di Zebra, che raccoglie le opinioni dei principali decision maker del settore in merito alle principali sfide lavorative che interessano le loro attività, il 55% degli intervistati ha indicato la "capacità di attrarre lavoratori qualificati" come un problema chiave in questo settore, mentre il 54% ha menzionato il "tempo di formazione" e il 45% ha menzionato il "mantenere i collaboratori felici e soddisfatti".

Tenendo conto di ciò, non sorprende che i dipendenti siano molto più propensi a rimanere in un magazzino che offre tecnologia rispetto alla tradizionale carta e penna. Secondo l'indagine Warehouse Vision, l'86% dei dipendenti e l'88% dei responsabili delle decisioni concordano con questo sentimento, ritenendo che l'implementazione di tecnologie di magazzino, robotica e dispositivi aiuterebbe ad attrarre e trattenere i lavoratori. L'indagine ha anche rilevato che l'83% dei dipendenti si sente più apprezzato dai propri datori di lavoro, mentre il 76% dei responsabili delle decisioni afferma che l'aggiunta dell'automazione per collaborare all'interno di uno spazio di lavoro migliorerà il morale generale.

Per questi e altri motivi, il settore dei wearables prevede investimenti significativi nei prossimi cinque anni. Mentre i computer e le periferiche indossabili sono utilizzati al 40% nei magazzini, i responsabili delle decisioni prevedono un aumento al 94% entro il 2027, spiega Reed. La domanda c'è e i vantaggi sono duplici: "Uno è quello di lavorare a mani libere, semplicemente senza dover prendere e mettere giù un dispositivo in continuazione. Questo è uno dei principali vantaggi", spiega Reed. I lavoratori possono trasportare i pacchi e spostare le scorte più velocemente, e gli addetti alla vendita al dettaglio possono evadere un maggior numero di ordini a mani libere".

Il secondo è l'utilizzo dei wearable per ottimizzare i flussi di lavoro. "Invece di presentare al lavoratore un elenco di attività da svolgere, è sufficiente visualizzare il passo successivo sul dispositivo", spiega Reed. Questo aiuta a snellire le operazioni, eliminando qualsiasi confusione da parte del lavoratore su quale sia il suo prossimo compito e garantendo che le informazioni rilevanti siano sempre a portata di mano". Specializzata nel settore del mobile computing, Zebra offre più di un semplice hardware intelligente, fornendo alle aziende informazioni e azioni in tempo reale per potenziare i lavoratori con una serie di tecnologie e software indossabili. Per quanto riguarda i propri dispositivi, Zebra dispone di un intero team di progettazione dedicato all'osservazione del modo in cui i lavoratori svolgono le proprie mansioni e di come ciò possa essere fatto in modo più efficace.

"Ad esempio", spiega Reed, "se si considera un wearable da indossare al polso, esiste una misura standard tra il polso e il gomito di una persona, quindi è chiaro che esiste una dimensione del dispositivo che è la massima che si può avere comodamente senza impedire il movimento del braccio o della mano". Zebra considera poi il design e la durata del dispositivo, ad esempio la grandezza o la durata della batteria da utilizzare rispetto alla leggerezza del dispositivo e la possibilità di accedere al dispositivo senza doverlo togliere dal polso del lavoratore. "Poi guardiamo alle altre nuove tecnologie che si presentano e a quali tecnologie possono essere utili a quella persona e al ruolo che sta svolgendo".

A differenza del settore consumer, che spesso vanta un nuovo prodotto ogni 12-18 mesi circa, le aziende vogliono poter contare su un prodotto per molto più tempo e non cercheranno di cambiare ogni anno "solo perché è nuovo", afferma Reed. Zebra, quindi, progetta e realizza i suoi prodotti per supportare un ciclo di vita più lungo, tornando a quell'attenzione al futuro insita nella gamma di soluzioni dell'azienda.

La gamma di wearable di Zebra si compone di tre stili diversi, dal "wearable progettato per l'uso" e "wearable ibrido" al "wearable all-in-one". Ciascuna opzione offre indossabili dedicati per ottimizzare la produttività. Il primo, l'indossabile progettato per l'uso, è una soluzione per tutto il giorno che consente ai lavoratori di operare a mani libere per l'intero turno, con touchscreen e tastiera opzionale per i flussi di lavoro. "Alcuni li utilizzano per turni di 12 ore", aggiunge Reeds, "quindi sono progettati per essere indossati per tutto il tempo".  Devono funzionare anche nelle condizioni più estreme di utilizzo dei magazzini: polverosi, umidi o persino a temperature estreme di -30°C.

L'opzione indossabile ibrida, invece, trasforma i computer palmari mobili Zebra in indossabili come soluzione ibrida per soddisfare una serie di attività e modalità operative. Secondo Reed, questi dispositivi sono progettati per essere indossati per due o tre ore. Zebra offre anche la serie TC: chiamati "computer tattili", funzionano principalmente al di fuori del magazzino, ma sono sempre più richiesti come dispositivi multiuso. Indossate al polso, le serie TC2x e TC5x possono funzionare rispettivamente da -10°C a -20°C, con display touch da 5 o 6 pollici, Wi-Fi e opzioni 4G o 5G, evidenziando l'impegno di Zebra nei confronti dei suoi principi di progettazione.

Infine, l'opzione wearable all-in-one di Zebra è progettata per attività più semplici che richiedono meno dati e offre un modo economico per connettere i lavoratori per una forza lavoro produttiva. Questo include l'ultimo nato di Zebra, il WS50. "Ha il processore, la connessione Wi-Fi, uno scanner di codici a barre: tutto incorporato in questo piccolo dispositivo con un display da due pollici", spiega Reed.

Una visione del futuro

Oltre ai dispositivi e alle soluzioni indossabili, la già citata Warehouse Vision Survey di Zebra contribuisce a distinguere ulteriormente l'azienda dai suoi concorrenti. Realizzato ogni anno - ricevendo le risposte di oltre 1.500 addetti alle operazioni di magazzino nei settori della produzione, della vendita al dettaglio, del trasporto, della logistica e del commercio all'ingrosso - il sondaggio è abbinato alle intuizioni dei responsabili decisionali e analizza le ultime tendenze per scoprire quali sono le sfide che gli addetti alle operazioni di magazzino stanno affrontando, i temi caldi in gioco e le aspirazioni tecnologiche che potrebbero contribuire a migliorare la produttività e l'efficienza. "Si tratta di persone che vogliono capire cosa stanno affrontando gli altri operatori del settore, cosa vedono, le sfide che stanno per arrivare e, forse, dove possono considerare di investire", spiega Reed.

L'ultimo sondaggio illustra le sfide che i responsabili dei magazzini devono affrontare a causa dell'e-commerce, dalla rapidità delle consegne, all'aumento dei costi di trasporto e all'imprevedibilità delle richieste dei consumatori. Il rapporto esplora anche le mutevoli aspettative della forza lavoro e le aree previste per gli investimenti futuri, rendendolo una lettura obbligata per gli associati del settore e gli operatori di magazzino per tenersi aggiornati sulle ultime sfide e argomenti.

Con uno sguardo al futuro, l'indagine riporta una previsione di investimento in tecnologia di 5,15 milioni di dollari nel 2024, rispetto ai 4,63 milioni di dollari del 2023. Il rapporto evidenzia inoltre che i responsabili delle decisioni stanno facendo della modernizzazione una priorità, con il 69% che ha già aumentato o sta pianificando di aumentare i finanziamenti per i piani di modernizzazione dei magazzini esistenti. Con l'aumento degli investimenti in tecnologia, il rapporto sottolinea la tendenza ad aumentare la visibilità e la resilienza dell'inventario, come ad esempio i tag RFID passivi e i sensori, che si prevede verranno implementati dall'81% nel 2024 rispetto al 44% del 2023.

In definitiva, le soluzioni Zebra costruite per lo scopo aumentano la produttività e riducono il costo totale di proprietà durante il ciclo di vita dell'implementazione, il che può avere un enorme impatto sul morale all'interno del magazzino. Con il 79% dei dipendenti preoccupati di gestire i carichi di lavoro e i livelli di stress elevati per raggiungere gli obiettivi di produttività, l'ampia gamma di dispositivi e accessori indossabili di Zebra può consentire ai datori di lavoro di equipaggiare i propri lavoratori per un team più felice e produttivo. "Se riuscite a rendere i lavoratori più felici, resteranno più a lungo", aggiunge Reed, "potrete avere tutte le vostre efficienze, guadagnando produttività: è un vantaggio per tutti".

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi