28 luglio 2021

Ottimizzare la strategia Mobile First per la prossima generazione di assistenza sanitaria

Ci sono molti modi in cui le tecnologie mobili possono essere utilizzate per migliorare l’assistenza ai pazienti e potenziare i medici. Ma una strategia di gestione unificata degli endpoint (UEM) è la chiave per la corretta scalata digitale. Le organizzazioni hanno raggiunto anni di trasformazione digitale a una velocità da record, spesso in mesi, a causa dell'urgenza di fornire servizi in modo digital-first. La sanità, uno dei settori più grandi e complessi, non fa eccezione.

Le organizzazioni sanitarie globali sono state sottoposte a una pressione estrema negli ultimi anni per sostenere una popolazione che invecchia e tenere il passo con la crescente domanda dei pazienti tra le carenze di personale. La pandemia le ha spinte oltre il punto di svolta della tecnologia, in quanto sono state improvvisamente costrette a mantenere le operazioni esistenti mentre accoglievano l'aumento della domanda di nuovi modelli di assistenza nelle circostanze più diverse, comprese le cliniche pop-up, le località rurali, l'assistenza remota e nelle case dei pazienti. Mentre la transizione verso l'assistenza remota e la responsabilizzazione del paziente continua ad accelerare ed evolvere, più medici, amministratori, pazienti e famiglie sperimenteranno i benefici di queste capacità abilitate digitalmente, guidando così una maggiore adozione. E con medici e infermieri più mobili che mai, ci si aspetta che l'uso dei dispositivi palmari cresca man mano che il loro ruolo nel migliorare i risultati venga ampiamente riconosciuto.

LA NUOVA DEFINIZIONE DI MOBILITÀ CLINICA
Secondo The Future of Healthcare: 2022 Hospital Vision Study commissionato da Zebra Technologies, gli infermieri di tutte le discipline - posto letto, pronto soccorso, sala operatoria e terapia intensiva - così come i medici, i farmacisti e i tecnici di laboratorio utilizzeranno sempre più la tecnologia mobile entro il 2022. In molti casi, sta diventando uno strumento indispensabile. Medici e infermieri ora dipendono da computer mobili clinici simili a smartphone per fornire cure sempre attive da qualsiasi luogo. 
Di conseguenza, la strategia di mobilità clinica è ora sotto i riflettori mentre le strutture sanitarie lavorano per migliorare l'efficienza dei medici e l'esperienza del paziente.
Tuttavia, per quanto preziosi possano essere questi dispositivi, possono essere efficaci solo se permettono ai medici di muoversi senza soluzione di continuità tra le varie sedi, di connettersi a tutti i sistemi informativi sanitari e di mantenere la continuità del flusso di lavoro tra diversi dispositivi condivisi o al letto senza tempi morti. Non ci possono essere preoccupazioni circa le prestazioni, la sicurezza, l'affidabilità, la disponibilità o altri problemi che impedirebbero agli utenti di sfruttare appieno la tecnologia, soprattutto in situazioni in cui possono essere in gioco delle vite. Ecco perché i fornitori di assistenza sanitaria devono ora concentrarsi sull'assicurare che qualsiasi soluzione di mobilità data ai membri del team di assistenza sia intuitiva e facile da usare per i compiti altamente specializzati che si trovano negli ospedali e non solo.

SFIDE NELL'ESECUZIONE DELLA STRATEGIA MOBILE
Nel viaggio per offrire un'esperienza digitale di prim'ordine nell'attuale ambiente dinamico tra la crescente domanda dei pazienti, gli ospedali e le altre organizzazioni sanitarie stanno affrontando queste sfide principali: -

  •  Complessità nella gestione dei dispositivi: I dipartimenti IT lottano per tenere il passo con l'aumento della domanda di dispositivi mobili portatili per supportare il roaming e i medici remoti. L'IT deve mettere in scena, gestire e ritirare i dispositivi distribuiti per tutto il loro ciclo di vita. Le patch di sicurezza e i rischi di malware irregolari aggiungono un ulteriore livello di complessità nel garantire che ogni dispositivo della flotta sia in perfette condizioni. In genere, ci vogliono fino a quattro settimane per il provisioning e la distribuzione di un nuovo parco dispositivi in campo medico, il che non è più abbastanza veloce.
  • Incoerenza nell'esperienza del medico: Con la proliferazione delle soluzioni digitali là fuori, è difficile per l'IT ottimizzare i flussi di lavoro che abbracciano più sistemi operativi, fattori di forma dei dispositivi e reti. I medici stanno sperimentando incoerenze mentre passano da un sistema all'altro e da un dispositivo all'altro, il che spesso causa interruzioni del servizio, scarsa esperienza del paziente e bassi risultati di cura.
  • Mancanza di visibilità e risoluzione: L'IT fatica a tenere traccia dello stato di salute dei dispositivi smartphone clinici una volta distribuiti, dato che ce ne possono essere migliaia in uso in qualsiasi momento. L'incapacità di prevedere i guasti alla batteria e i problemi dei dispositivi e delle app porta a un'ulteriore perdita di produttività e al rischio di interruzione in situazioni di pericolo di vita.

COSA CERCARE IN UNA SOLUZIONE DI MOBILITÀ
Ci sono diversi dispositivi mobili e piattaforme software commercializzati per l'uso in ambienti sanitari, ma non tutti sono costruiti appositamente per le esigenze uniche della comunità sanitaria. E’ giusto assicurarsi di costruire una soluzione che:

  • dia potere all'informatica sanitaria. Essere in grado di scalare la propria strategia digitale e mobile è in cima alle preoccupazioni del dipartimento IT di ogni organizzazione sanitaria. Attualmente, il 36% degli ospedali utilizza dispositivi mobili. Si prevede che questo numero raddoppierà entro il 2022, aumentando drasticamente il numero di dispositivi che l'IT deve gestire. La soluzione di gestione degli endpoint scelta deve consentire l'iscrizione di massa, la configurazione e la gestione del ciclo di vita di migliaia di dispositivi mission-critical. La soluzione di gestione degli endpoint ideale consentirà l'iscrizione e la configurazione low-touch. Ciò consente all'IT di iscrivere e configurare in massa i dispositivi mobili via etere, per poi spedirli direttamente alle diverse sedi dell'ospedale. La soluzione di gestione degli endpoint dovrebbe anche configurare questi dispositivi per diverse funzionalità a seconda delle necessità, sia che si tratti di dispositivi condivisi, chioschi o dispositivi dedicati che appartengono a un utente. Questo, a sua volta, assicura che i dispositivi siano pronti a servire diverse funzioni una volta ricevuti dall'ospedale.
  • Oltre all'iscrizione e alla configurazione, bisogna assicurarsi che l'IT possa usare la stessa soluzione di gestione degli endpoint anche per mettere in scena, gestire e supportare ogni dispositivo durante il suo ciclo di vita. Quindi, bisogna cercare una piattaforma unica che possa semplificare tutte le attività di gestione dei dispositivi e ridurre la complessità della gestione.
  • renda felici i medici. Gli ospedali che stanno dotando il personale chiave di dispositivi mobili stanno rapidamente realizzando una maggiore produttività. E con il 97% degli infermieri che si prevede si affideranno ai dispositivi mobili al letto del paziente per eseguire attività cliniche critiche entro il 2022, è importante fornire loro una soluzione mobile clinica che sia facile da imparare e utilizzare. L'adozione senza attrito è la chiave per realizzare il massimo valore.
  • Per esempio, bisogna cercare una soluzione di mobilità che permetta agli infermieri di controllare rapidamente i dispositivi condivisi all'inizio dei loro turni e, in pochi secondi, passare dal login alla produttività tramite Single Sign On (SSO). Un'interfaccia utente di marca, basata sulle attività, che riduce al minimo la confusione e la distrazione ogni volta che accedono, li aiuta a iniziare la giornata con solo le app e le informazioni sui pazienti di cui hanno bisogno a portata di mano. Quando gli infermieri restituiscono i dispositivi alle stazioni di ricarica alla fine della giornata, i dispositivi correttamente configurati tornano automaticamente alle impostazioni di fabbrica - con tutti i dati dei pazienti cancellati - in modo che siano pronti per essere utilizzati dal prossimo membro del team di assistenza che li prende in consegna. Questo tipo di soluzione mantiene i dati dei pazienti e degli utenti privati tra una sessione e l'altra, assicurando un'esperienza utente senza soluzione di continuità ad ogni turno. E se un dispositivo è assegnato a una stanza piuttosto che a un utente specifico, sia la privacy dell'utente che del paziente può essere mantenuta mentre viene passato da un infermiere all'altro durante il turno. SSO faciliterà una transizione veloce e sicura del profilo utente.
  • È anche importante selezionare un dispositivo mobile che sia costruito per durare e che offra una durata prolungata della batteria, poiché queste caratteristiche permettono agli infermieri e ai medici di concentrarsi sulla cura del paziente piuttosto che preoccuparsi di esaurire la batteria o di danneggiare il dispositivo in una situazione urgente. È meglio scegliere dispositivi palmari che possono anche essere abilitati al parlato e dotati di capacità di scansione dei codici a barre, rendendo la vita multitasking di infermieri e medici molto più facile.
  • sfrutti il potere dei dati. Il dipartimento IT dell'assistenza sanitaria deve garantire tempi di inattività pari a zero su diversi fattori di forma dei dispositivi e sistemi operativi, e questo rende il lavoro particolarmente stressante. Fortunatamente, avere visibilità sull’enorme parco dispositivi e raccogliere informazioni sulle prestazioni e sui livelli di utilizzo di centinaia o migliaia di dispositivi dei medici durante la giornata lavorativa non è più impossibile. I dati dei dispositivi e delle applicazioni, come il tasso di fallimento del check-in/check-out, il tasso di successo del lancio delle app, l'utilizzo dei dati delle app e i segnali di malfunzionamento della batteria possono aiutare l'IT a identificare e risolvere i problemi dei dispositivi e delle app prima che abbiano un impatto sugli utenti finali. Inoltre, l'analisi automatica delle prestazioni dei dispositivi e delle app aiuta a massimizzare la produttività dei medici mitigando proattivamente i problemi. Per esempio, un ticket di servizio può essere creato automaticamente quando un'app continua a bloccarsi su un dispositivo. Il team IT riceverà una notifica e il problema può essere risolto prima che l'utente successivo prenda in mano il dispositivo.

Inoltre, la funzionalità di gestione della batteria prevede il guasto della batteria e previene i tempi di inattività del dispositivo. Per esempio, un utente e un amministratore IT vengono informati quando una batteria deve essere caricata o sostituita prima che il dispositivo si spenga. La gestione proattiva della durata della batteria può potenzialmente evitare che si verifichi una situazione di pericolo di vita perché un dispositivo smette improvvisamente di funzionare e il medico non può recuperare i dati del paziente per informare le decisioni di cura o richiedere aiuto in caso di emergenza.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi