08 luglio 2021

La gestione remota dei dispositivi IoT è fondamentale per la riuscita di una strategia Mobile First.

L'80% delle organizzazioni T&L prevede di investire pesantemente in nuove tecnologie Mobili nei prossimi 18 mesi. Due terzi (77%) dei leader del settore trasporti e logistica (T&L) ritengono che la tecnologia mobile-first sarà fondamentale per le consegne nei prossimi cinque anni, come ha rilevato una nuova ricerca di SOTI. Mentre il ritmo del cambiamento tecnologico aumenta, la metà (50%) dei leader T&L a livello globale crede che la tecnologia mobile-first aumenterà la velocità del processo di consegna, e un quarto (24%) ritiene che le tecnologie indossabili giocheranno un ruolo ancora più importante durante tale periodo. Un quinto (20%) si aspetta persino che l'uso dei droni diventi significativo.

In State of Mobility in Transportation and Logistics 2021 Report, SOTI ha commissionato ai ricercatori di intervistare 550 decisori IT del settore T&L in otto paesi (Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Messico, Germania, Francia, Svezia e Australia), per comprendere le tendenze e le soluzioni che stanno guidando il settore.

Negli ultimi 12 mesi, il 75% dei leader del settore T&L afferma che la propria organizzazione ha investito considerevolmente in nuove tecnologie, per tenere il passo con la concorrenza. L'80% concorda sul fatto che la propria organizzazione prevede di investire considerevolmente in nuove tecnologie come dispositivi mobili, indossabili e dispositivi e soluzioni IoT nei prossimi 18 mesi. Nonostante questo, oltre la metà (57%) concorda sul fatto che i sistemi legacy hanno impedito alla loro organizzazione di scalare sufficientemente le loro operazioni durante la pandemia di COVID-19. Esplorando ulteriormente, tuttavia, la ricerca ha rivelato che il 72% non è riuscito a integrare adeguatamente i propri sistemi e tecnologie. 

La trasformazione digitale sta rapidamente prendendo velocità e i leader di T&L sono fin troppo consapevoli della necessità di stare al passo con la curva. In soli cinque anni, molti si aspettano che la tecnologia mobile-first sia fondamentale nel guidare un processo di consegna veloce, con tecnologie emergenti come gli indossabili e i droni che hanno anche un impatto marketing forte.

In definitiva, questo sta facendo sì che i dipendenti del 98% delle aziende T&L a livello globale perdano tempo all'interno della loro normale settimana lavorativa a causa di difficoltà tecniche o di sistema, ritardando le spedizioni. Ironicamente, il 70% ha dichiarato che la riduzione dei tempi di inattività dei dispositivi mobili sul campo è una delle principali preoccupazioni per la loro azienda.

Le organizzazioni hanno investito molto in nuove tecnologie nell'ultimo anno e hanno intenzione di continuare a farlo, eppure sono assediate da difficoltà tecnologiche o di sistema che le trattengono. Mentre più della metà concorda sul fatto che i sistemi legacy hanno impedito alla loro organizzazione di fare un upscaling sufficiente durante la pandemia, questo non è il vero problema.

Non è semplicemente pratico o fattibile dal punto di vista dei costi strappare ogni pezzo di tecnologia legacy e ricominciare da capo. Invece, un'efficace integrazione dei sistemi e una solida strategia mobile sono fondamentali. Nonostante questo, quasi due terzi (72%) ammettono di non essere riusciti a farlo, il che sta avendo un impatto a catena sulla produttività. Con una piattaforma integrata di gestione mobile e IoT, tuttavia, le aziende T&L non solo sono in grado di migliorare la loro agilità e rispondere a queste problematiche, ma anche di minimizzare i costi e garantire la trasparenza nel canale di consegna.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi