"Costruire catene di fornitura più intelligenti che consentano la connessione tra imprese, lavoratori e consumatori in un mondo a metà tra fisico e digitale."

Le aziende sono entità globali con Supply Chain complesse alle quali è richiesta una sempre maggiore agilità ed un time-to-market il più rapido possibile; garantire la soddisfazione dei clienti e sviluppare la loro fedeltà non è solo ciò che guiderà il loro successo e la loro crescita, ma è anche ciò che determinerà se continueranno a prosperare nel lungo termine.

È così che i processi della Supply Chain diventano la spina dorsale delle organizzazioni, e la corretta visibilità di ogni nodo consente il bilanciamento di tutto l'ecosistema. L'innovazione e la digitalizzazione dei processi assumono un ruolo primario nello sviluppo delle imprese, perché consentono di ottenere estrema visibilità, flessibilità e gestione della filiera.

Strategia e tecnologia permettono di guidare le operazioni in tempo reale trasferendo intelligenza aumentata ad ogni operatore tramite l'analisi di dati storicizzati, unita all'interpretazione del momento stesso in cui si ha il bisogno di informazioni.

La contaminazione digitale rende i processi più efficaci estendendo i confini della visibilità umana, dando risposte costanti e geolocalizzando asset e uomini all'interno di plant produttivi e logistici.

Da una modalità System of Record, dove è sempre stato l'uomo ad iniziare la domanda ed il sistema a rispondere, si va verso una modalità System of Reality, dove è la macchina che interagisce continuamente con l'uomo lavorando nell'ottica di fornire la prossima miglior mossa.

Mission

Richiedi informazioni

Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria

Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati

Cliccando sul pulsante di invio, esprimo il mio consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell'informativa incluso l'eventuale trattamento in Paesi membri dell'UE o in Paesi extra UE.

EMAIL: info@multimac.it

TELEFONO: 800 593 293
Dal Lunedì al Venerdì, 8:00-18:00

COMPANY INFO
Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

26 aprile 2022

Intelligent Visibility: come i diversi tipi di visibilità possono aiutare a costruire Supply Chain resilienti.

Gli ultimi anni ci hanno chiaramente insegnato che le catene di approvvigionamento devono essere molto più resilienti. Ma se dicessimo che la "ridondanza" e il "just-in-case" non sono le uniche opzioni per creare più resilienza? E se, invece, dicessimo che c'è una capacità conveniente che può aiutare a concentrare gli sforzi e gli investimenti per migliorare le catene di approvvigionamento prima e durante le interruzioni? Questa capacità è la "visibilità intelligente" nella catena di approvvigionamento. E, secondo una nuova ricerca di Accenture, è qualcosa che molte aziende leader stanno cercando di ottenere di più. Mentre il concetto di visibilità non è nuovo, i progressi nell'analisi e nelle tecnologie stanno aiutando le aziende a fare passi avanti in quest'area. I risultati della ricerca di Accenture* rivelano i progressi che queste aziende stanno facendo, dove sentono di dover fare di più e come i loro sforzi stanno dando i loro frutti.

* Nota: questo documento è basato su una ricerca che Accenture ha condotto prima dell'invasione russa dell'Ucraina, ma l’autore riferisce che i suoi contenuti e concetti rimangono rilevanti alla luce degli eventi attuali.

Visibilità Intelligente: un percorso conveniente verso una maggiore resilienza della Supply Chain.

E’ possibile creare in modo economico una catena resiliente con una maggiore visibilità. Non solo le aziende si limitano a tenere più scorte e a capacità ridondante su tutta la linea per difendersi contro potenziali eventi dirompenti. Invece, possono costruire nuove capacità che 1) le aiutano a valutare dove sono più vulnerabili; e 2) consentano loro di vedere esattamente ciò che sta accadendo nella loro catena di fornitura estesa. Con queste intuizioni, le aziende possono prendere decisioni rapide e basate sui fatti per evitare impatti negativi da parte delle aziende, e concentrare meglio i loro investimenti per migliorare la resilienza strutturale.

La maggior parte dei leader aziendali sarebbe probabilmente d'accordo sul fatto che una maggiore visibilità è una buona cosa. Ma quanto buona? Cosa potrebbero fare le aziende con una maggiore visibilità che altrimenti non potrebbero fare? E la sola visibilità rende davvero una catena di approvvigionamento più resistente? Accenture voleva la risposta a queste e altre importanti domande. Così ha parlato con un gruppo di 30 dirigenti che rappresentano una sezione trasversale di aree geografiche e industrie. In una serie di interviste, ha esplorato la misura in cui le aziende utilizzano la visibilità "strutturale" e "dinamica" e l'impatto che che sta avendo sulle prestazioni della loro catena di fornitura.

In Accenture, quando si pensa alla visibilità, si pensa alla combinazione di visibilità strutturale e dinamica supportata da tecniche analitiche e dall'intelligenza artificiale. Viene chiamata "visibilità intelligente" che si traduce in migliori prestazioni finanziarie, un ingrediente chiave della resilienza. L’analisi rivela che le aziende della ricerca con una maggiore visibilità intelligente tendono a performare meglio in termini di entrate, redditività, e performance del prezzo delle azioni, in particolare le aziende con maggiore maturità di visibilità.

Naturalmente, questo è un piccolo campione di aziende. Ma le loro esperienze suggeriscono che la visibilità può aiutare le aziende ad evitare o a riprendersi dalle perturbazioni. E, infatti, si è scoperto che un'azienda non ha bisogno di una visibilità perfetta per essere più resiliente. La visibilità su certe linee di prodotti, clienti o fornitori spesso è sufficiente. Come ha detto un dirigente intervistato: "C'è una copertura al 100%? Certo che no. Non possiamo permettercelo. Si tratta di certi momenti, e anche di tempo, denaro, e risorse. Vogliamo prepararci per [ogni possibile scenario]? No, non vogliamo. Ma vogliamo prepararci per i più, diciamo, evidenti rischi che affrontiamo nel business".

Quali sono i diversi tipi di visibilità della catena di approvvigionamento?

La maggior parte delle persone sa cosa significa "visibilità" in teoria. Ma in pratica, ci sono diversi tipi di visibilità intelligente che creano resilienza nella catena di approvvigionamento. Come si nota in Figura 1, si può categorizzare questi tipi in due grandi gruppi: strutturale e dinamico. Ognuno ha le sue caratteristiche e benefici propri.

Visibilità strutturale: che aspetto ha la nostra catena di approvvigionamento?

Si potrebbe pensare alla visibilità strutturale come a una radiografia che fornisce a un'azienda un'istantanea delle sue operazioni in un determinato momento o in un certo periodo e aiuta a scoprire problemi nascosti. La visibilità strutturale include attività tradizionali come la mappatura della rete, la valutazione del rischio (ad esempio, la classica gestione del rischio), le valutazioni della rete e la modellazione. Un certo numero di aziende sta generando una maggiore visibilità strutturale con un gemello digitale - una replica virtuale della catena di fornitura della dorsale operativa della loro azienda. Con un gemello digitale che replica il comportamento tipico di una catena di fornitura, un'azienda può usare l'analitica avanzata per simulare e modellare le prestazioni della sua catena di fornitura e fare stress test sulla sua catena di fornitura per i rischi e le vulnerabilità. Tale visibilità è fondamentale per prepararsi alle interruzioni. La visibilità strutturale aiuta le aziende a capire cose come: Dove sono i loro fornitori, Dove sono i loro punti di produzione, Quali percorsi logistici usano, compresi quelli dei loro partner Interrelazioni attraverso la rete della supply chain più ampia, Potenziali rischi e debolezze della supply chain.

Ci sono quattro tipi principali di visibilità strutturale della catena di approvvigionamento:

1_Network Mapping_ La mappatura della rete documenta gli asset di proprietà dell'azienda e quelli dei partner, illustrando la loro ubicazione e le connessioni tra loro. La mappatura della rete dovrebbe idealmente includere tutti i fornitori, dal secondo livello in su.

2_Classic risk management_ La gestione classica del rischio è l'approccio ciclico di identificare e risolvere potenziali rischi per la catena di approvvigionamento. L'obiettivo è di quantificarli (tipicamente in termini di probabilità, impatto e costo per mitigarli), dar loro la priorità e poi intraprendere azioni per porvi rimedio. Questo esercizio è spesso fatto come parte di un più ampio processo di gestione del rischio a livello aziendale. I migliori programmi di gestione del rischio sono ricorrenti e collegati interfunzionalmente.

3_Network assessment_ La valutazione della rete determina il rischio inerente al design della rete. Questo include il rischio basato sulla posizione (geopolitico, ambientale, meteorologico, ecc.), la vicinanza o la distanza da altri nodi e altri fattori (per esempio, stabilità finanziaria e performance ESG).

4_Modeling_ La modellazione si riferisce a una simulazione al computer delle prestazioni effettive della rete (di solito misurata in termini di prestazioni di servizio o di costi). Una volta che il modello è creato, un'azienda può misurare le sue prestazioni attraverso scenari multipli che rappresentano potenziali eventi dirompenti del mondo reale. È qui che l'utilizzo di un gemello digitale e lo stress test della catena di fornitura estesa contro scenari dirompenti può avere un un enorme impatto.

A livello aggregato, un livello avanzato di visibilità strutturale è comune a tutte le aziende studiate (Figura 2). La maggior parte delle aziende impiega regolarmente la mappatura della rete, la gestione classica dei rischi e la simulazione/ottimizzazione/modellazione della rete. Tali attività tendono ad essere più frequenti durante i periodi di interruzione. Detto questo, un certo numero di dirigenti con cui Accenture ha parlato hanno indicato che le loro aziende lottano ancora con visibilità strutturale, specialmente quando si tratta di fornitori. Infatti, i dirigenti hanno detto che la visibilità strutturale non è necessariamente disponibile per l'intera base di fornitura, ma può essere limitata a determinati fornitori.

“Penso che possiamo almeno raggiungere un 85% - 90% circa di visibilità [strutturale], ma solo coprendo i fornitori di primo livello", ha detto un leader della catena di approvvigionamento di un'azienda di elettronica. Forse poi per i componenti elettronici, copriamo anche i fornitori di livello due, ma per altre categorie non abbiamo coperto così tanto.”

Visibilità dinamica: cosa sta succedendo nella nostra catena di approvvigionamento in questo momento?

Se la visibilità strutturale è una radiografia, la visibilità dinamica è più simile a un video che permette a un'azienda di monitorare e rispondere agli eventi in tempo reale. La visibilità dinamica, tipicamente generata con l'aiuto di una torre di controllo della supply chain, è una progressione di capacità sempre più mature che aiutano le aziende a vedere:

- Dove sono i prodotti lungo la catena di fornitura
- Come funzionano gli impianti e i magazzini
- Quando e dove si verificano le interruzioni
- Quali interruzioni stanno colpendo e come

È importante che, con una maggiore maturità della visibilità dinamica, una torre di controllo enfatizza anche l'esecuzione. Questo permette alle aziende di agire sui problemi non appena li vedono - o, in alcuni casi, far sì che l'azione venga intrapresa autonomamente dalla torre di controllo stessa.

Ci sono quattro tipi principali di visibilità dinamica:

1_Monitoring_ Il monitoraggio è il livello più elementare. Implica la raccolta e l'osservazione di segnali che indicano le prestazioni e lo stato delle funzioni della catena di approvvigionamento, idealmente in tempo reale. Una capacità fondamentale per il monitoraggio è una torre di controllo – con cui molte aziende intervistate sfruttano i dati in tempo reale di partner chiave come i fornitori e i fornitori di logistica. Le torri di controllo spesso includono o sono incrementate da servizi di monitoraggio di terzi, come Resilinc, RiskMethods, Everstream, Blueyonder, Project44 o Interos, per citarne alcuni.

2_Predicting_ La previsione, la fase successiva, consiste nell'utilizzare i segnali della catena di approvvigionamento in tempo reale per generare proiezioni sullo stato futuro della catena di approvvigionamento. Le previsioni vengono fatte tramite le capacità di analisi delle tendenze incorporate in una torre di controllo di una torre di controllo e i dati raccolti attraverso il monitoraggio, per esempio prevedendo quali ordini di acquisto hanno maggiori probabilità di incontrare problemi di consegna.

3_ Prescribing_ La prescrizione è più sofisticata. Implica l'uso di segnali in tempo reale della catena di approvvigionamento e capacità decisionali algoritmiche di una torre di controllo per raccomandare azioni che sfruttano le opportunità e minimizzano l'impatto delle interruzioni. Un esempio di visibilità prescrittiva è il reindirizzamento dinamico delle forniture in transito verso luoghi diversi.

4_ autonomous execution_ In definitiva, con le giuste capacità, la visibilità dinamica può guidare l'esecuzione autonoma. In questa fase, una torre di controllo sfrutta l'intelligenza  rtificiale/l'apprendimento automatico e l'automazione robotica dei processi. Così facendo, può agire indipendentemente sui segnali in tempo reale della supply chain per capitalizzare le opportunità e minimizzare l'impatto delle interruzioni.

Mentre le aziende hanno capacità di visibilità strutturale relativamente mature per le loro proprie operazioni (con l'eccezione della visibilità dei fornitori di livello N), la visibilità dinamica è più nascente. Per esempio, quando si tratta delle loro operazioni interne (Figura 3), la maggior parte aziende hanno detto di essere forti nelle prime due fasi della visibilità dinamica, monitoraggio e previsione. Circa il 40% ha detto lo stesso della terza fase, la prescrizione di azioni. Eventi esterni ricevono lo stesso tipo di attenzione: la maggior parte delle aziende li monitora e usa i dati predittivi, ma un gruppo minore usa i dati in modo prescrittivo. Accenture vede una situazione simile con fornitori e clienti (Figura 4). La maggior parte delle aziende monitorano la domanda e l'offerta e usano i dati in modo predittivo, mentre l'uso prescrittivo è piuttosto raro. I fornitori sembrano essere monitorati più attivamente e profondamente dei clienti, ma non tutti i fornitori e i prodotti. In generale, i dirigenti riferiscono che raggiungere la piena visibilità esterna è molto più difficile della piena visibilità interna.

La quarta fase della visibilità dinamica, l'esecuzione autonoma, ha ancora molta strada da fare. Si dice che sia usata in situazioni limitate o per eventi specifici solo da poche aziende nella ricerca di Accenture. Questo principalmente per le operazioni interne e per fornitori e clienti. Nessuna azienda ha riferito di usare l'esecuzione autonoma per eventi esterni.

Conclusione

Quali sono i messaggi principali della ricerca? Accenture vede quattro punti chiave per le aziende che cercano di usare la visibilità per guidare una maggiore resilienza della catena di fornitura:

1_ Quando si tratta di resilienza, l’analisi mostra che le aziende con maggiore visibilità sono meglio posizionate per superare tutti i tipi di interruzioni.

2_ Abbastanza buono è, di solito, abbastanza buono. La piena visibilità su tutta la catena di fornitura non è necessaria o economicamente fattibile. Concentratevi sulle aree veramente importanti del business.

3_ La visibilità strutturale è un requisito. Ogni azienda dovrebbe, con l'aiuto dei gemelli digitali, avere le basi di come è la mappatura della rete, la gestione dei rischi, le valutazioni della rete e la modellazione.  Possono sfruttare l'analitica avanzata per passare al livello successivo, specialmente per quanto riguarda la visibilità end-to-end e la simulazione.

4_ La visibilità dinamica più avanzata dovrebbe essere il vero obiettivo. La visibilità predittiva e l'esecuzione autonoma, ottenuta con una sofisticata torre di controllo, sono le chiavi per massimizzare resilienza.

I dirigenti della catena di approvvigionamento riconoscono quanto la visibilità sia fondamentale per la resilienza, e continueranno a perseguire le capacità di cui hanno bisogno per rendere le loro operazioni il più trasparenti possibile. E questo significa che possono evitare i costi eccessivi, le inefficienze e le complessità legate alla ridondanza e alle scorte di riserva che possono smorzare le performance operative e finanziarie delle loro aziende. Gli investitori, i clienti, e la linea di fondo lo apprezzeranno.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi