"Costruire catene di fornitura più intelligenti che consentano la connessione tra imprese, lavoratori e consumatori in un mondo a metà tra fisico e digitale."

Le aziende sono entità globali con Supply Chain complesse alle quali è richiesta una sempre maggiore agilità ed un time-to-market il più rapido possibile; garantire la soddisfazione dei clienti e sviluppare la loro fedeltà non è solo ciò che guiderà il loro successo e la loro crescita, ma è anche ciò che determinerà se continueranno a prosperare nel lungo termine.

È così che i processi della Supply Chain diventano la spina dorsale delle organizzazioni, e la corretta visibilità di ogni nodo consente il bilanciamento di tutto l'ecosistema. L'innovazione e la digitalizzazione dei processi assumono un ruolo primario nello sviluppo delle imprese, perché consentono di ottenere estrema visibilità, flessibilità e gestione della filiera.

Strategia e tecnologia permettono di guidare le operazioni in tempo reale trasferendo intelligenza aumentata ad ogni operatore tramite l'analisi di dati storicizzati, unita all'interpretazione del momento stesso in cui si ha il bisogno di informazioni.

La contaminazione digitale rende i processi più efficaci estendendo i confini della visibilità umana, dando risposte costanti e geolocalizzando asset e uomini all'interno di plant produttivi e logistici.

Da una modalità System of Record, dove è sempre stato l'uomo ad iniziare la domanda ed il sistema a rispondere, si va verso una modalità System of Reality, dove è la macchina che interagisce continuamente con l'uomo lavorando nell'ottica di fornire la prossima miglior mossa.

Mission

Richiedi informazioni

Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria

Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati

Cliccando sul pulsante di invio, esprimo il mio consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell'informativa incluso l'eventuale trattamento in Paesi membri dell'UE o in Paesi extra UE.

EMAIL: info@multimac.it

TELEFONO: 800 593 293
Dal Lunedì al Venerdì, 8:00-18:00

COMPANY INFO
Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

09 dicembre 2021

Cultura digitale: la forza motrice della trasformazione digitale.

Molte aziende non sono ancora in grado di adattarsi completamente agli stili di vita digitali dei consumatori e dei clienti a due anni dalla pandemia e dalla conseguente corsa alla trasformazione digitale.

Covid-19 può aver accelerato il passaggio ai servizi digitali, ma ha anche evidenziato una grande barriera alla trasformazione digitale di successo: le persone e la cultura. Le organizzazioni hanno trasformato frettolosamente i loro modelli di business e il modo in cui si sono impegnati con i clienti, hanno gestito le catene di approvvigionamento e hanno sfruttato i dati. Scalare la trasformazione digitale, tuttavia, richiede ai membri del team ad ogni livello di percorrere il viaggio.

È qui che la cultura gioca un ruolo critico. La cultura organizzativa è un insieme di valori e credenze fondamentali dei membri di un'organizzazione, più le politiche e le pratiche come il trattamento dei clienti e dei dipendenti e le regole sul comportamento dei dipendenti.

La cultura è stata riconosciuta come la più grande barriera al successo delle iniziative di trasformazione digitale. Tratti come la mancanza di innovazione, l'assunzione di rischi, il processo decisionale distribuito e la presenza di silos organizzativi radicati hanno precluso alle organizzazioni di implementare con successo la trasformazione digitale.

Una recente guida del World Economic Forum (WEF), giustamente intitolata "Digital Culture: The Driving Force of Digital Transformation", nota l'urgente necessità di sviluppare e coltivare una cultura digitale, dati i cambiamenti a cui stiamo assistendo.

"Le organizzazioni con una forte cultura digitale usano gli strumenti digitali e gli insight alimentati dai dati per guidare le decisioni e la centralità del cliente, mentre innovano e collaborano in tutta l'organizzazione". "Se implementata in modo mirato, la cultura digitale può guidare l'azione sostenibile e creare valore per tutti gli stakeholder".

La cultura digitale dovrebbe essere collaborativa, guidata dai dati, centrata sul cliente e innovativa. C'è la necessità di sviluppare la collaborazione in tutta l'organizzazione e con i partner dell'ecosistema per creare soluzioni innovative. Le organizzazioni devono sfruttare i dati per guidare le decisioni e sbloccare il valore.

La centralità del cliente, nel frattempo, riguarda la creazione di esperienze positive per i clienti attraverso l'offerta di prodotti e servizi e le relazioni. Essere innovativi, infine, significa adattarsi e migliorare continuamente prodotti e processi, prendere rischi e provare cose nuove.

Una cultura digitale aiuta anche le organizzazioni a integrare gli impegni e le azioni ambientali, sociali e di governance in tutta l'organizzazione, secondo il WEF.

Trasformare e cambiare la cultura non è mai facile perché richiede di cambiare molte cose: i comportamenti e la mentalità dei dipendenti, le pratiche organizzative che li influenzano e i valori aziendali che li guidano.

Il WEF prescrive un processo di trasformazione in quattro fasi:

*Valutare la cultura attuale. Questo è il momento in cui inizia la creazione e la responsabilizzazione dell'ufficio di trasformazione. Un ufficio di trasformazione è tipicamente un veicolo temporaneo di governance e consegna il cui unico scopo è quello di guidare l'implementazione di successo di progetti e programmi critici che permettono la trasformazione di un'organizzazione. Questa fase copre anche il baselining della cultura attraverso la raccolta di dati da discussioni di focus group, sondaggi e revisioni di politiche e procedure. Un esempio sono i Six Building Blocks of Innovation per la definizione della base.

*Definire lo stato futuro di destinazione, cioè la mentalità digitale e la cultura centrata sul cliente. Questo è anche il momento in cui il modello di competenze digitali - un insieme di conoscenze, abilità, attitudini e capacità necessarie per eseguire con successo la trasformazione digitale - viene elaborato.

*Sperimentare. Questa fase comporta il pilotaggio di nuovi programmi come l'abilitazione dei dipendenti, l'introduzione di nuovi modi di lavorare, la conduzione di workshop sulle competenze e l'esecuzione di esperimenti per determinare cosa funziona.

*Scala. Questo è il momento in cui i viaggi di apprendimento digitale e i programmi di aggiornamento vengono istituiti nel resto dell'organizzazione. Si introducono nuove politiche e si implementano nuove strutture organizzative. Questo è il momento in cui vengono fatte campagne di comunicazione per istituzionalizzare una mentalità digitale. I progressi sono tracciati attraverso i cruscotti della leadership.

L'implementazione di queste fasi richiede la supervisione del CEO e degli alti dirigenti per rendere la trasformazione digitale un successo.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi