"Costruire catene di fornitura più intelligenti che consentano la connessione tra imprese, lavoratori e consumatori in un mondo a metà tra fisico e digitale."

Le aziende sono entità globali con Supply Chain complesse alle quali è richiesta una sempre maggiore agilità ed un time-to-market il più rapido possibile; garantire la soddisfazione dei clienti e sviluppare la loro fedeltà non è solo ciò che guiderà il loro successo e la loro crescita, ma è anche ciò che determinerà se continueranno a prosperare nel lungo termine.

È così che i processi della Supply Chain diventano la spina dorsale delle organizzazioni, e la corretta visibilità di ogni nodo consente il bilanciamento di tutto l'ecosistema. L'innovazione e la digitalizzazione dei processi assumono un ruolo primario nello sviluppo delle imprese, perché consentono di ottenere estrema visibilità, flessibilità e gestione della filiera.

Strategia e tecnologia permettono di guidare le operazioni in tempo reale trasferendo intelligenza aumentata ad ogni operatore tramite l'analisi di dati storicizzati, unita all'interpretazione del momento stesso in cui si ha il bisogno di informazioni.

La contaminazione digitale rende i processi più efficaci estendendo i confini della visibilità umana, dando risposte costanti e geolocalizzando asset e uomini all'interno di plant produttivi e logistici.

Da una modalità System of Record, dove è sempre stato l'uomo ad iniziare la domanda ed il sistema a rispondere, si va verso una modalità System of Reality, dove è la macchina che interagisce continuamente con l'uomo lavorando nell'ottica di fornire la prossima miglior mossa.

Mission

Richiedi informazioni

Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria

Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati

Cliccando sul pulsante di invio, esprimo il mio consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell'informativa incluso l'eventuale trattamento in Paesi membri dell'UE o in Paesi extra UE.

EMAIL: info@multimac.it

TELEFONO: 800 593 293
Dal Lunedì al Venerdì, 8:00-18:00

COMPANY INFO
Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

12 gennaio 2022

Cosa spinge la necessità di robot nei magazzini?

James Lawton, VP e GM Robotics Automation, Zebra Technologies, ripensa la robotica, le operazioni e la natura in evoluzione del lavoro.

Nelle conversazioni a cui si partecipa su ciò che sta causando la recente urgenza di robot nel magazzino, i temi comuni includono la carenza di manodopera, la crescita dell'e-commerce e l'evoluzione dei modelli di distribuzione necessari per dare ai clienti più scelte su come ottenere le merci.

L'unico pezzo del puzzle che non vede ricevere molta attenzione siamo noi - cioè il ruolo che noi come consumatori giochiamo nello spingere più robot e automazione nel magazzino, che davvero è una grande parte dell'equazione. L'urgenza di soddisfare le nostre aspettative e di aumentare la velocità e l'accuratezza dell'adempimento, in molti modi, sta guidando il ritmo dell'automazione e dell'adozione dei robot in tutte le catene di fornitura. Gli operatori di magazzino, per esempio, sono bloccati tra la carenza di manodopera e la trepidazione per l'aumento dei costi nella corsa per soddisfare le nostre aspettative.

Ecco alcuni dei modi in cui noi come consumatori stiamo contribuendo alla richiesta di maggiore automazione nei magazzini:

- Vogliamo quello che vogliamo, subito. Ci aspettiamo la consegna il giorno dopo o il ritiro il giorno stesso. Molti di noi ora prendono decisioni d'acquisto basate su quanto velocemente possiamo ottenere qualsiasi cosa di cui non possiamo vivere un giorno in più senza. Grazie alla pandemia, abbiamo ampliato le nostre aspettative sulle categorie di beni che possiamo farci consegnare velocemente - come ricevere la spesa due ore dopo aver fatto l'ordine.

- Lo vogliamo, a buon mercato. Il prezzo è importante per noi. Così, la recente notizia che i datori di lavoro stanno per aumentare i salari e trasferire quei costi sui consumatori nei prossimi mesi ci farà continuare a cercare fonti che offrono la stessa merce ad un prezzo inferiore.

- Vogliamo un'ampia selezione tra cui scegliere. Siamo passati dai tempi di Henry Ford, quando le auto erano disponibili in colori e modelli limitati, a un tempo in cui i dispositivi possono essere trovati in più dimensioni, colori e configurazioni. Con la proliferazione di SKU che creano varietà sempre più ampie tra cui scegliere, l'automazione può garantire che ci siano molte opzioni su quello scaffale.

- Vogliamo riceverlo, dove vogliamo riceverlo. Che sia davanti alla nostra porta di casa, sul marciapiede o in una stazione di ritiro in un negozio, vogliamo la flessibilità di ritirare ciò che abbiamo ordinato alle nostre condizioni. Il modello buy online, pick up in-store (BOPIS) potrebbe essere una buona notizia per il mercato immobiliare - che sta puntando a siti oscurati per ordini effettuati online da ritirare - ma costruire quei micro centri di adempimento non sarà economico.

L'automazione all'intersezione delle aspettative dei consumatori e la strategia della catena di approvvigionamento

Cosa significa tutto questo per i leader della catena di approvvigionamento nel magazzino? Il potenziale dell'automazione per migliorare il servizio clienti è più di un sogno irrealizzabile. Può migliorare le metriche chiave delle prestazioni che hanno un impatto immediato sull'esperienza del cliente, tra cui la precisione, la qualità e la velocità di completamento dell'ordine.

Nel 2019, un rapporto intitolato "Warehousing Vision Study" realizzato da Zebra Technologies, ha rilevato che tre quarti delle aziende avevano almeno parzialmente automatizzato i compiti. Tuttavia, solo il 6% degli intervistati ha dichiarato che i compiti ripetitivi erano completamente automatizzati. Nello stesso anno, l'Annual Warehouse and Distribution Center Automation Survey di Logistics Management ha scoperto che solo il 4% delle aziende considera le proprie operazioni di adempimento "altamente automatizzate".

Certamente, quindi, l'opportunità di migliorare la reattività è irresistibile dato il boom sostenuto dell'e-commerce. I progressi nella tecnologia dei robot hanno ampliato significativamente i tipi di applicazioni che possono essere eseguite da un robot, portando alla creazione di soluzioni versatili che possono essere riutilizzate. Queste innovazioni rendono anche più facile esplorare come, dove e quando l'automazione ha senso.

Per trovare i luoghi nelle vostre operazioni in cui i robot potrebbero potenzialmente aggiungere valore, rispondete a queste domande:

- Dove le persone aspettano che qualche aspetto del processo di lavoro sia completato?

- Quali compiti sono chiaramente troppo semplici per sprecare il tempo delle persone?

- Le persone stanno usando le loro mani per compiti che non richiedono la destrezza che solo la mano umana può eseguire?

È probabile che questi compiti siano quelli più adatti all'automazione e un ottimo punto di partenza.

A differenza dei produttori che hanno automatizzato le operazioni con i robot per più di 50 anni, gli operatori di magazzino sono relativamente nuovi allo spazio della robotica.

Alcune cose buone di cui prendere nota quando si tracciano le strategie di automazione e si implementano soluzioni tecnologiche:

- Il vostro processo deve funzionare prima di automatizzare. La tecnologia è l'abilitatore, e un processo che non funziona non funzionerà meglio con l'automazione.

- Devi coinvolgere il tuo team quando definisci come implementare l'innovazione. Assicuratevi che coloro che probabilmente lavoreranno con i robot facciano parte della vostra strategia di pianificazione - sono le migliori fonti di informazioni su come ottimizzare la tecnologia.

- I robot di oggi sono molto più che "braccia e gambe" guidate dall'hardware. Non sottovalutate quello che possono fare. Il software avanzato, compreso l'apprendimento automatico, dà al robot il modo di orchestrare e ottimizzare le cassette, i percorsi, le zone, l'interfogliatura e le attività manuali dei lavoratori umani.

Il catalizzatore del cambiamento, un acquisto alla volta

Noi come consumatori probabilmente non cambieremo i modi in cui facciamo acquisti, compriamo e consumiamo. Dobbiamo riconoscere che abbiamo un ruolo da svolgere nell'evoluzione di come appare il lavoro nei magazzini - sia come consumatori che come responsabili delle decisioni aziendali.

Nel quadro generale, le persone che fanno questi lavori vanno in pensione o, in alcuni casi, cercano qualcos'altro. La prossima generazione di lavoratori viene reclutata per ruoli diversi.

È quindi il momento di una trasformazione. I robot e l'automazione possono fare di più che riempire posti di lavoro. Credo che questo tipo di innovazione possa essere il catalizzatore di una nuova categoria di lavoro nel magazzino - una categoria che sfrutta la creatività, la risoluzione dei problemi e le capacità decisionali insite nelle persone.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi