About

Consulting, System Integration,
Solution Providing, Products, Services.

Implementiamo le migliori tecnologie di tracciabilità e visibilità all’interno dei flussi delle catene di approvvigionamento.
Mobile Computing per rendere informate le risorse umane in tempo reale, Cloud Labelling per la creazione del dato digitale su etichetta ovunque ci si trovi, Data Capture per l’acquisizione dati digitale in ogni nodo della Supply Chain, RFID per la migliore visibilità in tempo reale di prodotti e asset, Real Time Locating System per visualizzare in tempo reale gli spostamenti, Data Intelligence per la migliore gestione dei flussi attraverso lo studio dei dati acquisiti.

Contatti

Email: info@multimac.it
Numero Verde: 800 593 293

Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Telefono: +39 049 713 267
Fax: +39 049 713 582
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

15 novembre 2022

Comunicazione unificata: la migliore soluzione per mettere in contatto costante e in tempo reale tutte le forze operative negli ospedali.

Cosa è possibile offrire agli infermieri con la giusta soluzione di comunicazione? I medici chiedono più supporto? Ecco uno dei modi più semplici e veloci per fornirlo?

Non è un segreto che la carenza di personale infermieristico a livello globale sia significativa, o che potrebbe raddoppiare nei prossimi 10 anni. Oggi abbiamo bisogno di 5,9 milioni di infermieri in più per avere una forza lavoro adeguata. Il problema è che nel prossimo decennio si prevede che quattro milioni di infermieri andranno in pensione in tutto il mondo. Solo negli Stati Uniti, un rapporto di McKinsey & Company prevede una carenza di 450.000 infermieri entro soli tre anni se non si interviene.

Ma il problema non è il ricambio naturale dovuto ai pensionamenti. E nemmeno il reclutamento.

Ogni giorno attiriamo sempre più persone verso la professione infermieristica.  Solo che non riusciamo a farle rimanere a lungo. Infatti, uno dei principali responsabili dell'attuale carenza è il turnover tra gli infermieri all'inizio della carriera. Il 18% degli infermieri lascia il lavoro o il settore entro un solo anno dalla laurea. Un altro terzo abbandona entro due anni dalla laurea.

Il costo finanziario di questa tendenza è immenso e preoccupante. Secondo il National Healthcare Retention & RN Staffing Report del 2022, il costo medio del turnover per un infermiere registrato (RN) al letto è di 46.100 dollari. Con l'attuale tasso di turnover, che si aggira intorno al 25%, l'ospedale medio perde ogni anno da 5,2 a 9 milioni di dollari.

Pertanto, il mezzo più significativo che i dirigenti del settore sanitario hanno per minimizzare l'impatto della carenza di personale infermieristico e ridurre i costi operativi e di lavoro consiste nel mantenere il personale infermieristico di cui dispongono attualmente. Ma come? Cosa serve per mantenere gli infermieri felici e impegnati negli ospedali?

Guardiamo ai fatti. Come ha scritto Lisa Lockhart, MHA, MSN, RN, NE-BC nell'edizione di marzo/aprile 2020 della sua rivista Nursing Made Incredibly Easy, "la durata dei turni è una delle cause più citate del turnover del personale infermieristico, con le organizzazioni che utilizzano turni di 12 ore che segnalano problemi di mantenimento. Becker's Hospital Review indica che le tre ragioni principali del turnover degli infermieri sono le relazioni, compresi i rapporti tra pari nell'unità e il rapporto con i capi infermieri, il personale e gli obblighi personali".

Da questo passaggio si evince che gli infermieri se ne vanno perché si sentono sottovalutati, non supportati e/o stressati. Infatti, l'indagine McKinsey sugli infermieri ha rilevato che "i fattori più influenti per decidere se rimanere nel proprio ruolo includono la sicurezza, la flessibilità (come l'equilibrio tra lavoro e vita privata, l'orario di lavoro) e l'ambiente (ad esempio, un team fiducioso e attento, sentirsi apprezzati dall'organizzazione, svolgere un lavoro significativo)". La buona notizia è che esistono strumenti tecnologici che possono essere utilizzati per influire positivamente su tutte e tre queste aree.

Uno dei più efficaci potrebbe essere una piattaforma di comunicazione unificata, in quanto può aiutare gli infermieri a rimanere in contatto con i colleghi che possono sostenerli, offrire loro un modo semplice per gestire il tempo e collaborare ai compiti, e persino fornire una misura di sicurezza.   

Le soluzioni di comunicazione unificata sono applicazioni software che aumentano i dispositivi mobili (smartphone, computer portatili, ecc.) con le caratteristiche e le funzioni di molte applicazioni diverse, come quelle utilizzate per inviare messaggi, chiamare, localizzare, gestire le attività e altro ancora. Ecco alcuni esempi di ciò che è possibile offrire agli infermieri tramite la giusta soluzione di comunicazione unificata sui loro dispositivi mobili clinici:

1. MIGLIORE SENSO DI RESPONSABILITÀ

L'assistenza sanitaria non è un'impresa solitaria e anche gli infermieri più esperti hanno bisogno della guida dei colleghi durante ogni turno. Una soluzione di comunicazione unificata consente loro di raggiungere e richiedere aiuto in una frazione di secondo a più persone. Inoltre, consente loro di essere raggiunti da altre persone che potrebbero aver bisogno del loro aiuto. Quando il team di assistenza può lavorare in modo collaborativo, anche se è disperso in un piano o in un campus, il lavoro non sembra così solitario o opprimente. Anche i risultati possono essere migliori. Ciò contribuisce alla soddisfazione sul lavoro e alla fidelizzazione.

Inoltre, è molto probabile che, a un certo punto della loro carriera, molti infermieri comincino a sentirsi sopraffatti, stressati o annoiati dal loro lavoro. Se e quando ciò accadrà, la formazione trasversale potrà essere utilizzata come contromisura alla perdita di personale. Se i dipendenti sono in grado di assumere ruoli in altri reparti o addirittura nuovi ruoli all'interno del loro attuale reparto, possono alleviare la loro sensazione di banalità e noia ed evitare che se ne vadano. 

Tuttavia, dovrete fare in modo che il passaggio al nuovo ruolo sia facile e che il successo sia rapido.

Se hanno accesso a una soluzione di comunicazione unificata sul loro dispositivo mobile clinico, saranno in grado di raggiungere le persone e recuperare le informazioni necessarie per guidarli nelle nuove responsabilità. Ad esempio, la funzione di gestione del profilo può dare a ogni infermiere l'accesso ai compiti e alle funzioni dei vari reparti per i quali può essere richiesto il supporto, come il pronto soccorso, la clinica, ecc. Possono accedere solo ai sistemi e agli strumenti legati alle loro credenziali, anche se condividono un dispositivo mobile con colleghi che hanno ruoli e credenziali diversi. L'aspetto davvero utile è che questa funzione rende ancora più agevole la fornitura di backup interfunzionali nei momenti di maggiore affluenza. Se a un infermiere viene chiesto di sostituire un collega malato o di passare a un altro team per un giorno per far fronte a un picco di pazienti, può accedere all'app per le comunicazioni unificate e visualizzare automaticamente gli elenchi di contatti e connettersi con i membri del team con cui lavorerà quel giorno, senza dover capire chi sono i membri "giusti" del team. È sufficiente premere un pulsante per aiutare un altro reparto o richiedere l'assistenza di un collega. Improvvisamente, diventa più facile effettuare controlli vitali, eseguire consulti, coordinare visite di laboratorio e radiologiche e completare i processi di triage, trasferimento, dimissione e turnover.

Bisogna ricordare che gli infermieri apprezzano tutto ciò che è possibile fare per facilitare il loro lavoro. Abbattendo le strutture di comunicazione tradizionalmente isolate e offrendo loro un modo per lavorare in modo collaborativo con il personale di altre funzioni sanitarie, si elimina naturalmente una parte del carico di lavoro. Sebbene si possa dire che "l'aggiunta di un'app di comunicazione unificata è solo una piccola modifica al loro flusso di lavoro", questo gesto la dice lunga sull’impegno per la loro felicità e il loro benessere. Dimostra loro che si comprende l'importanza e le sfide del loro lavoro e che si apprezza il loro contributo.

2. UNA RETE DI SICUREZZA

Una carenza di infermieri significa inevitabilmente che gli infermieri disponibili devono coprire più terreno, e spesso da soli. È diventato sempre più comune che gli infermieri coprano da soli vaste aree di vaste strutture sanitarie. Questo può creare un problema di sicurezza significativo, in quanto una situazione di emergenza potrebbe verificarsi quando l'infermiere è lontano dai rinforzi.

Le soluzioni di comunicazione unificata offrono un faro di speranza. Le soluzioni migliori contengono funzioni di chiamata di emergenza con priorità automatica. Se un infermiere si trova in una situazione di pericolo e ha bisogno di rinforzi, basta premere il pulsante di emergenza per ignorare tutte le altre chiamate in corso e indirizzare i soccorsi verso la sua posizione, sia che si trovi all'interno che all'esterno della struttura.

Ma cosa succede se l'infermiere non può accedere al pulsante di emergenza? Forse è stato aggredito da un paziente aggressivo o da un intruso. O forse l'infermiere ha subito un'emergenza medica improvvisa e invalidante, come un attacco epilettico. La soluzione di comunicazione unificata giusta sarà dotata di una funzione di "rilevamento delle cadute" che identifica quando il dispositivo dell'infermiere è caduto e ha toccato terra. La mancanza di risposta dopo l'impatto avverte la sicurezza e la direzione della situazione e della posizione dell'incidente, assicurando che l'infermiere non sia mai fuori dalla portata dei soccorsi.

3. MIGLIORE SENSO DI APPREZZAMENTO

Gli infermieri apprezzano e meritano riconoscimenti ed elogi per le loro azioni eroiche ogni giorno. Sfortunatamente, i dirigenti impegnati non sono sempre in grado di effettuare un giro di visite giornaliero, soprattutto quando i destinatari meritevoli potrebbero trovarsi in qualsiasi punto di una struttura sanitaria di grandi dimensioni e il dirigente è legato al proprio ufficio per tutto il giorno. Questo è un esempio di lacuna comunicativa che, se non affrontata, può portare molti infermieri a sentirsi inosservati e poco apprezzati per il loro lavoro.

La comunicazione di gruppo senza interruzioni è un tratto distintivo delle migliori soluzioni di comunicazione unificata. Un supervisore può facilmente esprimere il proprio apprezzamento o la propria gratitudine al personale, semplicemente selezionando un individuo ("Colleen Smith", "Infermiera al letto del paziente 332") o un gruppo predefinito ("Tutti gli infermieri in servizio", "Infermieri dell'Unità Trauma 2", "Team infermieristico del paziente 332") e inviando un messaggio. Il personale infermieristico prova un senso di apprezzamento e chi fornisce il feedback svolge più facilmente il proprio compito di responsabilizzare i membri del personale.

4. MAGGIORE SUPPORTO AI PIANI

Una delle sfide più difficili per gli infermieri è il sovraccarico di pazienti, soprattutto quando devono coprire più aree contemporaneamente. Le soluzioni di comunicazione unificata offrono funzionalità di localizzazione per facilitare la delega dei compiti e la collaborazione, un vantaggio enorme per l'assistenza ai pazienti.

Si pensi a un'infermiera del Pronto Soccorso che viene allontanata dai suoi pazienti per assistere un nuovo arrivato. Mentre prende i parametri vitali del nuovo paziente, il suo dispositivo indica che il paziente assegnatogli nella stanza 322 ha premuto il pulsante HELP. L'infermiera guarda poi nel componente di localizzazione della sua soluzione e vede che il suo infermiere di riserva, Ethan Crosby, è ancora alla postazione dell'infermiere del Pronto Soccorso.  Sapendo che è nelle vicinanze, l'infermiera non deve fare altro che dire nel suo dispositivo "Chiama Ethan Crosby" o premere un pulsante per chiedergli aiuto. Entrambi i pazienti ricevono le cure necessarie grazie alla collaborazione continua consentita dalla localizzazione.

5. GESTIONE PIÙ SEMPLICE DEI COMPITI

La giornata di un infermiere è piena di decisioni in tempo reale, che causano stress eccessivo. Le soluzioni di comunicazione unificata con funzionalità di gestione delle attività eliminano alcune congetture dando automaticamente la priorità alle attività di routine dell'infermiere, come il rilevamento dei parametri vitali, la somministrazione di farmaci e la valutazione dei sintomi.

Naturalmente, si verificheranno situazioni di emergenza che costringeranno l'infermiere a cambiare i piani. Un task tracker efficace assicura che l'infermiere possa facilmente passare dalle attività di routine durante l'emergenza, per poi tornare indietro una volta superata l'emergenza.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi