16 luglio 2021

Anticipare la Supply Chain Disruption adottando le pratiche innovative e agili dei giganti digitali e delle startup.

I leader della Supply Chain possono anticipare la disruption della catena di approvvigionamento adottando le pratiche innovative e agili dei giganti digitali e delle startup. Le organizzazioni della supply chain sono abituate a trattare con la concorrenza. Ma sempre più spesso, i concorrenti non sono contendenti noti - piuttosto, sono startup, giganti digitali e altri concorrenti non tradizionali. Con le loro reti agili e l'incessante attenzione alle esigenze dei clienti, i concorrenti non tradizionali stanno rimodellando le catene di approvvigionamento attraverso un'innovazione dirompente. I chief supply chain officer (CSCO) devono pensare sulle punte e reagire velocemente per evitare di perdere clienti, quote di mercato e profitti.

Le supply chain tradizionali devono adottare quattro capacità essenziali che caratterizzano i loro concorrenti non tradizionali:
Essere vicini ai clienti: capire i touchpoint critici della customer journey per progettare una Supply Chain in grado di rispondere agli estremi delle preferenze dei clienti.
Avere la Mentalità dell'innovazione: instillare una cultura dell'innovazione tra i dipendenti e impegnarsi a rendere l'innovazione una responsabilità quotidiana in tutta la catena di approvvigionamento.
Puntare ad un organizzazione agile: spostare l'organizzazione da silo a end-to-end, ridurre le gerarchie e le catene di comando, consentire ai dipendenti di utilizzare i dati per prendere decisioni informate, e permettere loro di prendere rischi e celebrare le lezioni dal fallimento.
Allineare il modello operativo: allineare i modelli operativi della catena di approvvigionamento, allontanarsi dal solo raggiungimento dell'efficienza, abbracciare l'agilità, la resilienza e la segmentazione.


Secondo il sondaggio Gartner Future of Supply Chain, più della metà delle organizzazioni di supply chain in una serie di settori ritiene di essere a rischio di interruzione da parte dei concorrenti nei prossimi anni. Il più alto rischio percepito proviene da una serie di concorrenti non tradizionali. Questo include giganti digitali come Alibaba, Amazon, Apple, Tesla e Uber, aziende di altri settori che cercano di diversificare, startup emergenti e fornitori innovativi. "La pandemia COVID-19 ha moltiplicato le interruzioni della supply chain e le minacce competitive" afferma Pierfranceso Manenti, VP Analyst, Gartner. "La risposta a queste incertezze spinge i CSCO ad accelerare la digitalizzazione, esplorare nuovi modelli di business, adottare l'economia circolare e sviluppare supply chain più agili e resilienti." Anche se necessari e inevitabili, questi cambiamenti sono molto più difficili da implementare in una rete di supply chain convenzionale e matura che in una startup o in un gigante digitale. Per sostenere la loro competitività aziendale, le catene di fornitura tradizionali devono adottare quattro capacità essenziali che caratterizzano i loro concorrenti non tradizionali.

Ristabilire uno stretto contatto con i clienti
La vicinanza e l'intimità con i clienti - la capacità di sapere quali prodotti e servizi i clienti vogliono veramente - sono fondamentali per il successo di un'organizzazione. Tuttavia, questa caratteristica è una di quelle che molte aziende consolidate rischiano di perdere nel tempo, aprendo una finestra per i concorrenti. Quando le aziende si cullano nell'autocompiacimento di strategie consolidate da tempo nella catena di approvvigionamento, nelle vendite, nel marketing e nello sviluppo dei prodotti, sorgono lacune nell'offerta di prodotti e servizi. Il punto di partenza per avvicinarsi di nuovo al cliente è quello di raccogliere dati sulla voce del cliente (VoC) e creare mappe della customer journey per progettare i touchpoint critici. Secondo il 2020 Gartner Opportunity After Crisis Survey, tuttavia, solo il 25% degli intervistati riferisce di una raccolta attiva dei dati VoC e della mappatura della customer journey per percepire cambiamenti inaspettati nella domanda.

Sviluppare una mentalità di innovazione della catena di approvvigionamento
Essere più vicini ai clienti e capire i loro desideri e bisogni deve essere abbinato a una capacità altrettanto importante di lanciare nuovi prodotti più velocemente. I clienti vogliono prodotti migliori, più freschi e più intelligenti, così come soluzioni e servizi con capacità estese. Vogliono anche un flusso continuo di prodotti innovativi sviluppati e lanciati senza ritardi. La ricerca Gartner mostra che il 44% degli intervistati prevede di diventare più veloce nel lancio di nuovi prodotti. "Anche le organizzazioni consolidate stanno pianificando di operare come una startup quando si tratta di innovazione", dice Manenti. "Per creare la necessaria cultura dell'innovazione, i CSCO devono coinvolgere i loro dipendenti con un forte senso dello scopo e ispirarli con convinzioni condivise per guidare il processo decisionale".

Accelerare l'agilità della supply chain
Le grandi organizzazioni hanno spesso lunghe linee di comando e silos interni. Questo può creare complessità e un processo decisionale a basso ritmo che danneggia l'innovazione e il cambiamento. Un'organizzazione agile della supply chain fa uso di team autoformanti e di un processo decisionale basato sui dati per diventare più reattiva. Abbracciando un'organizzazione meno gerarchica e modelli di leadership, le aziende possono coinvolgere più dei loro talenti per sviluppare nuove idee nelle operazioni, nei prodotti e nel servizio clienti.

Sfruttare i modelli di business tradizionali e nuovi
Un vantaggio che i concorrenti non tradizionali hanno spesso rispetto alle aziende consolidate è che non seguono le convenzioni consolidate della supply chain. Questi nuovi concorrenti - specialmente le startup emergenti - spesso sono guidati da uno scopo e si concentrano esclusivamente sul raggiungimento dell'innovazione o dell'esperienza del cliente come obiettivo aziendale, invece di essere concentrati solo sulla fornitura di prestazioni finanziarie che gli investitori si aspettano dalle aziende consolidate. Le CSCO possono usare la segmentazione della catena di fornitura per combinare i vantaggi di una catena di fornitura ben gestita con l'agilità di supportare la crescita di nuovi business e i conseguenti compromessi di efficienza. Già molti leader della catena di fornitura gestiscono segmenti separati all'interno delle loro catene di fornitura globali per supportare i nuovi prodotti emergenti.  Questi segmenti si affidano a produttori terzi a contratto o a incubatori e utilizzano canali di distribuzione diversi rispetto alla catena di fornitura tradizionale. Questa combinazione di segmenti di supply chain convenzionali e innovativi è una ricetta di successo per le organizzazioni tradizionali.

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi