"Costruire catene di fornitura più intelligenti che consentano la connessione tra imprese, lavoratori e consumatori in un mondo a metà tra fisico e digitale."

Le aziende sono entità globali con Supply Chain complesse alle quali è richiesta una sempre maggiore agilità ed un time-to-market il più rapido possibile; garantire la soddisfazione dei clienti e sviluppare la loro fedeltà non è solo ciò che guiderà il loro successo e la loro crescita, ma è anche ciò che determinerà se continueranno a prosperare nel lungo termine.

È così che i processi della Supply Chain diventano la spina dorsale delle organizzazioni, e la corretta visibilità di ogni nodo consente il bilanciamento di tutto l'ecosistema. L'innovazione e la digitalizzazione dei processi assumono un ruolo primario nello sviluppo delle imprese, perché consentono di ottenere estrema visibilità, flessibilità e gestione della filiera.

Strategia e tecnologia permettono di guidare le operazioni in tempo reale trasferendo intelligenza aumentata ad ogni operatore tramite l'analisi di dati storicizzati, unita all'interpretazione del momento stesso in cui si ha il bisogno di informazioni.

La contaminazione digitale rende i processi più efficaci estendendo i confini della visibilità umana, dando risposte costanti e geolocalizzando asset e uomini all'interno di plant produttivi e logistici.

Da una modalità System of Record, dove è sempre stato l'uomo ad iniziare la domanda ed il sistema a rispondere, si va verso una modalità System of Reality, dove è la macchina che interagisce continuamente con l'uomo lavorando nell'ottica di fornire la prossima miglior mossa.

Mission

Richiedi informazioni

Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria
Informazione necessaria

Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati

Cliccando sul pulsante di invio, esprimo il mio consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell'informativa incluso l'eventuale trattamento in Paesi membri dell'UE o in Paesi extra UE.

EMAIL: info@multimac.it

TELEFONO: 800 593 293
Dal Lunedì al Venerdì, 8:00-18:00

COMPANY INFO
Multimac Srl
Via W. Baffin, 10
35136 Padova - Italy
Codice fiscale: 01633140239
Partita IVA: IT01281830289
Sdi: M5UXCR1
Anno di fondazione: 1976
R.E.A. : PD – 196842

30 dicembre 2021

Supply Chain Agili, Logistica Elastica, AI & AR, Robotica, Automazione e Sostenibilità: le tendenze 2022 per il settore Transport & Logistics.

All'inizio del 2020, il mondo ha affrontato la peggiore pandemia del secolo. Nonostante questo, il Global Connectedness Index di DHL ha scoperto che "il commercio di beni è salito a ben oltre i livelli pre-pandemia, sostenendo potentemente la ripresa globale anche se le sfide di capacità e le tensioni commerciali persistono". Quindi, con il boom dell'e-commerce globale e i consumatori che si aspettano sempre di più che i loro ordini siano più veloci ed economici, quali innovazioni logistiche e di consegna stanno nascendo per soddisfare la domanda?

Supply Chain agili e aspettative dei clienti

L'inizio della pandemia ha messo pressioni senza precedenti sulle catene di approvvigionamento globale, e hanno lottato per rimbalzare. Quest'anno, le carenze di container, lavoratori e materie prime, così come l'inasprimento dei controlli alle frontiere e l'inflazione globale, hanno causato enormi disagi al commercio globale, con arretrati e ritardi nei principali porti di transito in tutto il mondo.

La cattiva notizia è che questi attriti dovrebbero continuare nel 2022. Il mese scorso, il segretario al commercio americano Gina Raimondo ha avvertito che le catene di approvvigionamento degli Stati Uniti impiegheranno "un certo numero di mesi" per stabilizzarsi il prossimo anno, con "un miglioramento continuo ma lento, e si teme che [saremo] ben oltre il 2022 prima che si torni alla normalità ". Tali previsioni sono state proiettate per i mercati di tutto il mondo.

Ciò significa che la necessità per le aziende di gestire catene di approvvigionamento agili e flessibili che possano adattarsi alle perturbazioni del mercato in tempo reale non è mai stata così importante, soprattutto per le aziende di e-commerce. Dopotutto, i loro clienti non si preoccupano dei problemi più ampi della catena di fornitura; vogliono solo i loro ordini in tempo e saranno riluttanti a tornare ai marchi che non li consegnano.

Logistica elastica e AI

L'e-commerce è tutta una questione di domanda e offerta, ma a volte questo può essere imprevedibile. Una nuova tendenza dei consumatori che fa volare via un certo prodotto dagli scaffali (online) può lasciare le aziende sopraffatte. È qui che la logistica elastica si dimostra preziosa - una logistica con la flessibilità di espandersi o ridursi rapidamente per soddisfare le richieste all'interno della catena di fornitura.

La logistica elastica è resa possibile dall'intelligenza artificiale (AI) e dall'analitica che può prevedere le prossime impennate nella domanda dei consumatori e poi identificare dove la catena di approvvigionamento deve allungarsi o restringersi per gestirla. Nel magazzino, la tecnologia AI automatizza i processi chiave di prelievo, imballaggio e inventario, riducendo i tempi di consegna, spostando le spedizioni più velocemente e permettendo alle aziende di e-commerce di rimuovere gli articoli dalla visibilità dei clienti se le scorte sono troppo basse.

Essenzialmente, la logistica elastica permette alle aziende di prendere decisioni guidate dall'offerta, che a sua volta fa risparmiare sui costi e riduce gli sprechi lungo la catena di fornitura. Con il settore dell'e-commerce così competitivo, è probabile che questo modello logistico venga adottato da un numero sempre maggiore di aziende in futuro.

Veicoli a guida autonoma

La carenza di autisti è a livelli record in tutto il mondo e la situazione non potrà che peggiorare il prossimo anno. L'American Trucking Association stima che nel 2022 ci sarà una carenza di 90.000 autisti negli Stati Uniti, mentre in Europa la situazione è altrettanto cupa, con Transport Intelligence che prevede che il continente sia attualmente a corto di circa 400.000 autisti.

In questo contesto, le condizioni sono mature per la crescita dell'industria dei veicoli a guida autonoma. Nella prima metà del 2021, gli investimenti in società di trasporto autonomo hanno raggiunto i 5,6 miliardi di dollari, quindi aspettatevi di vedere sviluppi significativi nel settore il prossimo anno.

Ecommerce

Il recente boom del commercio elettronico continuerà a pieno ritmo nel 2022. Infatti, si prevede che le vendite mondiali di e-commerce al dettaglio raggiungeranno i 5,4 trilioni di dollari. Questo sì che è un bel po' di shopping online.

All'interno dello spazio dell'e-commerce, si guardi a queste tendenze:

Commercio sociale: molte piattaforme di social media hanno integrato funzionalità che permettono ai clienti e ai marchi di e-commerce di interagire meglio tra loro. Aspettatevi di vedere il live streaming diventare più diffuso: YouTube ha recentemente iniziato a provare i video acquistabili, unendosi a Facebook e TikTok che permettono ai creatori di interagire e vendere agli spettatori in tempo reale.

Personalizzazione: questo dovrebbe essere centrale per qualsiasi strategia di vendita delle imprese di e-commerce, dato che l'80% dei consumatori è più propenso ad acquistare da un marchio che offre contenuti e promozioni personalizzate. Le aziende possono raccogliere i dati dei clienti da vari punti di contatto di vendita per costruire profili di clienti più dettagliati. Da lì, possono fornire comunicazioni di marketing personalizzate e inviare ai clienti raccomandazioni di prodotti su misura in base alle loro precedenti ricerche.

AR & VR: ai clienti online piace sapere esattamente cosa stanno comprando, e a questo scopo la tecnologia della realtà aumentata e virtuale sta giocando un ruolo importante. Infatti, il 71% ha detto che farà acquisti più spesso da marchi che utilizzano la VR. Nel tentativo di ridurre il loro altissimo tasso di resi, molti marchi di moda stanno investendo in queste tecnologie per permettere ai loro clienti di "provare" virtualmente i vestiti prima dell'acquisto.

Robotica e automazione

Nei magazzini, l'uso di soluzioni robotiche autonome e automatizzate continuerà a crescere - facendo risparmiare alle aziende tempo e denaro. Infatti, si prevede che il mercato globale della robotica di magazzino autonoma raddoppierà quasi le sue dimensioni entro il 2025, raggiungendo 27,2 miliardi di dollari.

Nelle catene di approvvigionamento dell'e-commerce, dove la velocità è fondamentale, i sistemi di stoccaggio e recupero automatizzati possono essere utilizzati nei magazzini per trovare, prelevare e spostare l'inventario più rapidamente, aiutando le aziende a rispettare i tempi di consegna stretti per i clienti.

L'automazione sta giocando un ruolo importante anche per le consegne dell'ultimo miglio. Dopo anni di ricerca e sviluppo, le industrie stanno realizzando il valore economico dell'utilizzo della consegna robotizzata. Per esempio, Amazon sta provando "Amazon Scout", un sistema di consegna completamente elettrico delle dimensioni di una piccola borsa frigo che attualmente può essere trovato in giro per un numero limitato di quartieri americani a consegnare pacchi ai clienti.

 "Il 2022 sarà l'anno in cui la consegna robotizzata finalmente decollerà", dice il professor Robin R. Murphy della Texas A&M University. "La nostra analisi ha mostrato che durante il primo anno della pandemia, i droni sono stati utilizzati per applicazioni mediche nelle città consegnando campioni e reagenti dagli ospedali ai laboratori più velocemente di quanto i veicoli potessero attraversare la città. Le prestazioni complessive e la sicurezza dovrebbero convincere i detrattori che questo può funzionare nelle aree urbane, non solo nelle zone rurali".

Sostenibilità

Questa era una parola chiave nelle previsioni sulle tendenze della logistica e delle consegne per il 2021, ed è destinata ad avere un ruolo importante anche nel 2022. I consumatori si aspettano sempre più che i marchi agiscano in modo responsabile dal punto di vista ambientale - dal loro packaging sostenibile alle loro emissioni - e le aziende si stanno rendendo conto dei benefici finanziari derivanti dalla riduzione degli sprechi lungo le loro catene di fornitura.

Uno dei maggiori responsabili delle emissioni di carbonio lungo la catena di approvvigionamento dell'e-commerce è il trasporto: secondo il Boston Consulting Group, le attività legate al trasporto rappresentano il 17% delle emissioni globali di gas serra12. Per contrastare questo fenomeno, l'adozione di veicoli verdi si sta diffondendo. La banca d'investimento UBS stima che entro il 2025, il 20% di tutte le nuove auto vendute nel mondo saranno elettriche. Questo sale al 40% entro il 2030 e quasi al 100% entro il 2040, dimostrando la velocità con cui il settore sta crescendo.  

Share this
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi
Accedi

Recupera password dimenticata
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi