Briciole di pane



La standardizzazione dei Dati è fondamentale per aumentare l'efficienza della Supply Chain Alimentare

La standardizzazione dei Dati è fondamentale per aumentare l'efficienza della Supply Chain Alimentare

25 Luglio 2019

Le supply chain alimentari sono spesso afflitte da una mancanza di visibilità e trasparenza, problematiche che si estendono dall'azienda agricola fino ai clienti finali. La ragione principale di questi problemi è il modo in cui viene fornito il cibo. Nel seguente articolo, tratto da Freight Waves, vediamo come la standardizzazione dei dati sia fondamentale per aumentare l'efficienza della supply chain, anche in un'ottica di implementazione di soluzioni basate sulla blockchain.

Le supply chain alimentari sono spesso afflitte da una mancanza di visibilità e trasparenza, che si estende dall'azienda agricola alla forchetta dei clienti finali. La ragione principale di questi problemi è il modo in cui viene fornito il cibo. L'approvvigionamento alimentare ora è veramente globale, con prodotti che vengono spediti da diversi angoli del mondo e stoccati nei supermercati, passando attraverso le mani di diversi soggetti interessati lungo il percorso.

Ciò comporta complessità nella gestione della logistica, in quanto gli stakeholder dei diversi nodi della catena del valore non hanno visibilità sulle operazioni delle altre parti coinvolte. Questo ha alimentato l'interesse delle aziende a studiare la blockchain, che può aiutare a standardizzare i processi della catena di fornitura, introducendo al tempo stesso la necessaria trasparenza e visibilità.

"Man mano che le catene di fornitura diventano sempre più globali, non si ha necessariamente quella relazione personale con alcuni dei partner commerciali di una catena di fornitura che si poteva avere 10 o 15 anni fa", ha detto Kevin Otto, senior director di GS1 US, un'organizzazione che standardizza le strutture blockchain per una facile adozione all'interno delle supply chain alimentari. "Quindi l'idea di poter effettivamente tracciare e rintracciare i prodotti attraverso una catena di fornitura globale e garantire la spedizione di alimenti sicuri ai consumatori, diventa sempre più un problema con cui doversi confrontare".

Otto ha spiegato che l'idea di collegare insieme i partner commerciali della catena di approvvigionamento in un ambiente affidabile attraverso una blockchain o qualsiasi meccanismo di condivisione dei dati è essenziale perché negli ultimi anni si è registrato un aumento del numero di richiami e dei problemi di contaminazione - minacciando l'autenticità all'interno delle catene di approvvigionamento alimentare.

"Così come le catene di approvvigionamento diventano sempre più globali, diventa un po' più difficile collegare tutte queste persone insieme. Penso che questo sia un grosso problema che le catene di approvvigionamento alimentare stanno cercando di affrontare da diversi anni. Penso che l'intera idea alla base della catena a blocchi diventi un'altra freccia nella faretra per essere in grado di affrontare questo problema di sicurezza alimentare", ha detto Otto.

Egli ha sostenuto che il vero valore dietro la blockchain è la sua possibilità di consentire una condivisione dei dati più aperta e di creare un audit trail - aiutando a facilitare e accelerare il movimento degli alimenti attraverso la catena del valore.

"Penso che la preoccupazione più grande a cui stiamo guardando è che i dati sono buoni solo quanto le persone che li forniscono. Quindi, se abbiamo bisogno di dati accurati e standardizzati, la blockchain rende più efficace la verifica dei dati nella catena di fornitura e fornisce una maggiore visibilità", ha affermato Otto. "In GS1 US, aiutiamo l'industria a capire che non può semplicemente adottare la blockchain e avere visibilità della supply chain. È ancora necessario acquisire e condividere i dati in modo standardizzato, perché possa significare qualcosa per i partner commerciali".

In sostanza, anche se la blockchain può portare verificabilità, questa tecnologia ha ancora bisogno dei suoi dati di base per essere popolata e precisa. Il rapido aumento della blockchain nel settore è accompagnato da un avvertimento: le aziende desiderose di adottare la blockchain nelle loro operazioni senza comprendere i recinti fondamentali della blockchain stessa.

"La governance dei dati diventa una preoccupazione chiave nella blockchain. Gli standard che forniamo riguardano l'identificazione dei beni mentre si muovono lungo la catena di fornitura", ha detto Otto. "Per esempio, prendiamo il codice a barre su una bottiglia d'acqua. La capacità del codice a barre di catturare il numero di lotto e numero di serie di quel prodotto mentre si muove lungo la catena di fornitura può essere utilizzata per identificare luoghi fisici come impianti di produzione, centri di distribuzione, aziende agricole e più a monte. Tutto questo può essere fatto attraverso gli standard GS1".

Otto ha sottolineato che questi standard aiutano le catene di fornitura a visualizzare in larga misura le domande critiche sulla provenienza dei prodotti - vale a dire, cosa, quando e dove parte del processo.

"La parte importante per iniziare queste conversazioni intorno alla catena a blocchi è conoscere il vostro caso d'uso. La blockchain non è una cura per la visibilità della supply chain", ha detto Otto. "Blockchain non sarà una misura per alcuni casi d'uso, e quindi le persone di livello C nelle organizzazioni devono capire le limitazioni prima di iniziare a scrivere controlli per i progetti pilota riguardanti la blockchain".

Articolo tratto da:
Freight Waves

Topic:
Blockchain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi