Briciole di pane



Quale tecnologia avrà un impatto maggiore sul futuro della gestione della Supply Chain?

Quale tecnologia avrà un impatto maggiore sul futuro della gestione della Supply Chain?

12 Luglio 2019 Le supply chain dipendono in larga misura dall'efficienza. Portare gli oggetti dove devono essere, in tempo, riducendo al minimo le perdite è il focus di tutto il business. D'altra parte, è vero che molte delle tecnologie più recenti e più avanzate promettono di offrire una maggiore efficienza operativa; per questo motivo, l'abbinamento di nuove tecnologie e catene di fornitura è un connubio perfetto per l'economia globalizzata. Nel seguente articolo, tratto da Disruptor Daily, 11 esperti condividono le loro intuizioni e previsioni legate alle tecnologie per la gestione della supply chain.

Vi interessa sapere quali tecnologie trasformeranno la gestione della supply chain come la conosciamo noi? Ecco cosa hanno da dire a questo proposito i seguenti esperti in materia:

1. BILL LEEDALE, SENIOR ADVISOR, IFS
"Certamente, l'additive manufacturing avrà un impatto sull'industria della gestione della supply chain, poiché le singole organizzazioni identificano dove e quando è commercialmente fattibile. Tecnologie come l'intelligenza operativa e persino l'analisi dei dati, che rendono più facile per i manager visualizzare e agire sui dati, continueranno a vedere molti investimenti. L'impatto della blockchain sarà, per ora, concentrato in industrie con materiali altamente tracciabili come i prodotti farmaceutici, alimentari e della difesa".

2. KARRIE SULLIVAN, DIRETTRICE DEL CULMINATE STRATEGY GROUP
"La gestione della catena di approvvigionamento sarà ampiamente interrotta dalla versatilità e dalla capacità di rottura dell'intermediario della blockchain con un (pesante) aiuto dal machine learning.

Blockchain non ha una buona scala e deve essere limitato nella portata, ma funziona bene per tracciare la provenienza, transazioni sicure e creare "hub" sicuri per il commercio. In combinazione con il Machine Learning creiamo capacità di controllo delle transazioni, capacità di scala, miglioramento continuo, prevedibilità e riduzione della necessità di intervento umano (autonomia). Riduciamo il numero di tocchi che creano attrito all'interno delle supply chain rimuovendo gli intermediari inutili e sostituendo i sistemi basati sul flusso di lavoro con la flessibilità dell'automazione cognitiva".

3. MARCIN FIC, VICE PRESIDENTE, SOLUZIONI PER LA SUPPLY CHAIN, FLEX
"I progressi nell'analisi dei dati e nell'internet degli oggetti avranno un maggiore impatto sulla gestione della supply chain. La capacità di utilizzare i dati e le analisi per identificare e monitorare i rischi consente di operare in modo efficiente e ottimizzato lungo l'intera supply chain. Le aziende si rivolgono sempre più spesso a soluzioni digitalizzate per ottimizzare la gestione, il monitoraggio e la modellazione. Un'altra tecnologia da considerare è la stampa 3D, che è nelle menti di molti; come dimostrato da un recente studio di Gartner, che indica che il 47% dei responsabili della supply chain prevede di implementare la stampa 3D nei prossimi due anni. La 3DP contribuirà a ridurre rischi e costi, a migliorare i tempi e la qualità della produzione e, in ultima analisi, a consentire la prototipazione rapida.

Un esempio reale della nuova supply chain è una soluzione tecnologica di Flex chiamata Pulse, che aggrega e interpreta i dati in diretta streaming provenienti da diverse fonti in tutto il mondo. Questo fornisce all'azienda una panoramica delle variabili globali che possono avere un impatto o interrompere la supply chain - compresi i cambiamenti della domanda, la disponibilità dei materiali, le tariffe, il costo del lavoro e i costi dei materiali - in modo che l'organizzazione possa facilitare la pianificazione di emergenza al fine di migliorare i livelli di servizio, risparmiare denaro e ridurre i tempi di inattività".

4. ANDY BORCHERS DBA, PROFESSORE E DECANO ASSOCIATO PER I PROGRAMMI DI LAUREA PRESSO LA LIPSCOMB UNIVERSITY.
"Una tecnologia potenzialmente di grande impatto sono i veicoli autonomi. Le imprese di autotrasporti negli Stati Uniti si trovano ad affrontare una carenza di autisti. È probabile che i veicoli autonomi passino dalla fase di test di oggi alla piena attuazione nei prossimi anni. I costruttori di autocarri e le imprese di autotrasporto hanno compiuto sforzi significativi per pilotare veicoli autonomi. I primi percorsi saranno quelli a lungo raggio nell'ovest degli Stati Uniti, dove un solo autista non può fare il lavoro senza riposarsi a dovere".

5. PERVINDER JOHAR, CEO DI BLUME GLOBAL
"L'intelligenza artificiale e il marchine learning diventeranno più integrati in ogni aspetto della catena di fornitura. Questa integrazione automatizzerà i compiti ripetitivi e porterà intelligenza alle reti e ai sistemi della supply chain. L'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico sono entrambi necessari per trarre il massimo vantaggio dall'elaborazione del linguaggio naturale (Natural Language Processing, NLP). La complessità del linguaggio umano richiede algoritmi intelligenti e sistemi di autoapprendimento per analizzare e comprendere gli input linguistici e fornire risposte e azioni appropriate. L'NLP fornisce molti benefici alla catena di approvvigionamento che includono la comprensione e l'attenuazione dei rischi potenziali con gli stakeholder della supply chain, garantendo la conformità, monitorando la reputazione delle organizzazioni coinvolte e riducendo le barriere linguistiche".

6. DAVE WEIDNER, DIRETTORE SENIOR, PELION MARKET DEVELOPMENT, ARM
"La trasformazione digitale radicata nell'internet degli oggetti sta avendo il maggiore impatto sul settore della gestione della supply chain, in quanto consente alle organizzazioni di ottenere in modo sicuro una visibilità end-to-end della supply chain e di raccogliere dati in tempo reale per soddisfare i mandati OTIF (On-Time, In-Full) dei propri clienti. Ad esempio, l'internet degli oggetti offre la possibilità di tracciare le risorse in tempo reale durante il viaggio, fornendo dettagli preziosi come la posizione, le condizioni, l'ETA predittivo e la riduzione delle scansioni dei codici a barre. Inoltre, combinando questi nuovi dati dell'internet degli oggetti con l'intelligenza artificiale, le organizzazioni possono ottimizzare le operazioni e prevedere la disponibilità di capacità in tempo reale".

7. COLIN HAYWARD, CEO DI CHINSAY
"La tecnologia, in senso lato, ad avere il maggiore impatto sull'industria sarà l'automazione. Le organizzazioni, grandi e piccole, sono alla ricerca di modi per automatizzare i processi e i dati, eliminando il lavoro manuale non necessario e spesso soggetto a errori. Per i mercati delle materie prime, gli errori in qualsiasi fase della catena di fornitura possono essere catastrofici, in quanto le aziende operano già con margini di profitto minimi.
L'automazione risolverà molti problemi per l'industria e renderà le operazioni più efficaci e accurate sulla base di dati proprietari, consentendo la collaborazione tra parti altrimenti bloccate".

8. MANAV GARG , CEO E FONDATORE DI EKA SOFTWARE
"Senza dubbio, la tecnologia che avrà il maggiore impatto sulla gestione della supply chain sarà la blockchain. I suoi poteri di aumentare l'efficienza attraverso l'automazione delle transazioni e la trasparenza sono qualcosa di cui l'industria ha bisogno per aumentare le prestazioni. La blockchain, una volta applicata alla catena di rifornimento, presenta i vantaggi di risparmio di costo, realizzabili con il tracking, la pianificazione e gli scambi commerciali".

9. ROB DESTEFANO, SENIOR PRODUCT MARKETING MANAGER DI IVANTI SUPPLY CHAIN
"Le future catene di fornitura riguarderanno interamente l'automazione. Con la richiesta di consegne più rapide, le organizzazioni della supply chain cercheranno ogni opportunità per velocizzare i processi utilizzando il codice, la robotica e tutte le normali tecnologie hot-topic di cui leggiamo ogni giorno. Ma dove sta già accadendo è nelle applicazioni in esecuzione nei magazzini di oggi. Esaminando le attività esistenti e trovando modi per eliminare le ridondanze, semplificare le procedure con lo scripting consente alle aziende un grande risparmio di tempo in quanto i lavoratori navigano più velocemente tra le attività. Inoltre, le attività semplificate sono più facili da imparare. I vantaggi che l'automazione offre ora, finanziano l'automazione futura della robotica, dei droni e di tutta quella divertente tecnologia futuristica".

10. CHARLIE WILGUS, DIRETTORE GENERALE, RESPONSABILE DELLA PRODUZIONE E DELLA SUPPLY CHAIN, GRUPPO LUCAS
"Sono molto incuriosito dall'emergere di quella che è stata definita una supply chain "touch free" end-to-end. Sembra piuttosto semplice in teoria, ma è l'idea che le vere catene di fornitura snelle ed efficienti possono avvenire solo quando ogni punto di contatto lungo tutta la catena di fornitura è automatizzato e privo di manipolazione umana. Questo presuppone che l'errore umano non sarebbe un fattore e non ci sarebbero ridondanze, sprechi o costosi ritardi - essenzialmente stiamo parlando di una "utopia della supply chain" dove tutte le tecnologie disponibili si uniscono per creare un'orchestra di automazione della supply chain che non solo è conveniente, ma anche prevedibile ed estremamente efficiente. C'è ancora molto da risolvere a questo proposito e solo il tempo dirà se questo è veramente possibile in tutto il settore, ma è certamente una tendenza che vale la pena seguire".

11. MADHAV DURBHA, PH.D., GROUP VICE PRESIDENT, INDUSTRY STRATEGY DI LLAMASOFT.
"Piattaforme decisionali digitali innovative basate sul cloud computing, algoritmi sempre più sofisticati e un'esperienza utente iperpersonalizzata offriranno una visibilità e una velocità decisionale senza precedenti. Tali piattaforme consentiranno agli utenti aziendali senza esperienza di codifica di costruire "microapp" a livello aziendale e con facilità di livello consumer. Piuttosto che strappare e sostituire i sistemi esistenti, queste piattaforme aiuteranno a guidare una significativa innovazione e differenziazione intorno alle infrastrutture esistenti - e le "microapp" colmeranno le lacune chiave nel portafoglio di sistemi esistenti, consentendo così di prendere decisioni interconnesse alla velocità del business".

Articolo tratto da:
Disruptor Daily

Topic:
Digital Supply Chain

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi