Briciole di pane



La Realtà Aumentata aumenta l’efficienza del Fulfillment per l’e-commerce

La Realtà Aumentata aumenta l’efficienza del Fulfillment per l’e-commerce

21 Agosto 2018

I dispositivi per la realtà aumentata non solo forniscono una guida alla navigazione agli operatori del magazzino, ma dicono loro cosa scegliere e la quantità corretta: è facile intuire l'enorme potenziale di questa tecnologia, che nella maggioranza dei casi si traduce nell'utilizzo degli smartglass. In questo articolo, tradotto da Multichannel Merchant, viene analizzata la situazione dal punto di vista delle operazioni per l'e-commerce.

L'utilizzo di occhiali a realtà aumentata (AR) che includono un campo heads-up display (HUD) per gli operatori di magazzino sta contribuendo a migliorare la precisione di picking e la produttività, anche con altre applicazioni in vista; così è stato detto ai partecipanti dell'Ecommerce Operations Summit di Columbus, OH.

Adrian Kumar, Vice President of Solutions Design, Nord America per la Supply Chain di DHL, ha dichiarato che dal 2015 la sua azienda sta testando l'uso degli occhiali AR nelle operazioni di picking in otto stabilimenti in tutto il mondo. Grazie al giusto profilo - bassa densità, alto numero di SKU, cluster picking per l'e-fulfillment - DHL ha registrato un aumento medio della produttività dal 10% al 15%.

"Non si tratta necessariamente di un aumento di produttività che cambia il gioco, ma per qualcosa che ha una base di costo simile a quella di un dispositivo standard per l'assistenza al picking, che è possibile passare alle operazioni esistenti, penso che sia abbastanza significativo", ha detto Kumar durante la sua sessione.

Kumar ha detto che per DHL il costo di una soluzione AR è "più di una pistola RF, ma neanche vicino all'apparecchiatura per il pick-to-light". Ha aggiunto che l'AR fornisce una flessibilità operativa molto maggiore rispetto ai sistemi RF o pick-to-light.

Krishna Venkatasamy, Chief Technology Officer di Lucas Systems, che ha co-rappresentato Kumar, ha dichiarato che i dispositivi AR non solo forniscono una guida alla navigazione agli operatori del magazzino, ma dicono loro cosa scegliere e la quantità. "Non si tratta solo di come usare l'hardware, ma anche di come il software può rendere le operazioni più efficienti", ha detto Venkatasamy.

Ha aggiunto che la facilità d'uso è un fattore critico per le applicazioni di realtà aumentata in magazzino. "Se non si progetta il software per assicurarsi che l'operatore ottenga ciò di cui ha bisogno, non è di aiuto nel suo lavoro e non si vedono aumenti di produttività", ha detto Venkatasamy. "L'esperienza deve essere facile da usare, in modo che possano beneficiare della tecnologia. Il software deve adattarsi alle diverse operazioni, alle diverse abilità degli utenti. E l'hardware deve avere la giusta durata della batteria e l'ergonomia".

Kumar ha detto che DHL ha deciso di testare l'AR nel picking e-commerce in primo luogo a causa della maggiore base di costi rispetto all'adempimento o al rifornimento al dettaglio.

"Nelle operazioni di e-commerce si hanno tre volte il lavoro e cinque o sei volte il costo di una tipica operazione di vendita al dettaglio", ha detto. "E sappiamo che c'è una carenza di manodopera, con il 30% in più di lavoratori necessari rispetto a quelli che oggi sono disponibili a lavorare in un centro di distribuzione. Trovare un modo per essere più efficienti e produttivi nel DC è molto importante per noi come azienda, ed è per questo che abbiamo lanciato questi piloti AR".

Secondo Kumar, le soluzioni AR offrono la possibilità di aggiungere immagini di elementi nella schermata HUD e di integrare comandi vocali per confermare un prelievo e richiedere la posizione o l'assegnazione del prelievo successivo. Opzione: immagine. Quantità da prelevare, e allocazione della quantità sul carrello di prelievo.

"Gli scanner sugli occhiali raccolgono i numeri degli articoli, le posizioni degli slot, i codici a barre e le posizioni su un carrello", ha detto. "Utilizzano anche uno scanner ad anello, e potreste chiedervi perché gli occhiali AR sono dotati di uno scanner. Questo perché in un DC, i picker devono piegarsi fino al primo livello, e potrebbe essere difficile navigare con una semplice fotocamera sugli occhiali".

DHL ha testato l'AR in altri casi d'uso, incluso il kitting e l'imballaggio, ha detto Kumar. Con i confezionatori occupati a rispettare i programmi di produzione, soprattutto nei periodi di punta, possono utilizzare più scatole del necessario, aumentando i costi di spedizione che sono calcolati dimensionalmente.

"Nell'e-fulfillment, è possibile avere più articoli di merce generale che viaggiano in una scatola, quindi si tratta di come il confezionatore li orienta in un pacco. Se notano che è difficoltoso adattarli, afferrano una scatola più grande. Vediamo che la visione aiuta a dare loro istruzioni per guidarli attraverso il processo".

La realtà aumentata può essere utilizzata per guidare gli operatori non tecnici passo dopo passo attraverso le attività di manutenzione remota per risolvere i problemi di base con i robot o i sistemi di trasporto, ha detto Kumar, risparmiando sui costi di supporto. Ha detto che potrebbero anche essere utilizzati per l'addestramento, immergendo i nuovi assunti in scenari realistici che coinvolgono caratteristiche comuni ai centri di distribuzione come soppalchi e muri di put.

Articolo tradotto da:
Multichannel Merchant

Topic:
Realtà Aumentata, Transport & Logistics

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi