Briciole di pane



Il 5G è il grande abilitatore del Magazzino 4.0

Il 5G è il grande abilitatore del Magazzino 4.0

09 Aprile 2019 La maggiore larghezza di banda fornita dal 5G può ospitare fino a un milione di sensori e aiutare nell'adozione di una tecnologia più moderna e performante nei magazzini di tutto il mondo. Inoltre, il 5G aiuterà a colmare il divario tra i diversi sistemi, per creare una supply chain in tempo reale con visibilità completa, dalla produzione agli scaffali dei negozi. Nel seguente articolo, tratto da Supply Chain Dive, vediamo quali saranno le principali applicazioni rese possibili da questa tecnologia.

La connettività wireless di nuova generazione sta arrivando sul mercato e potrebbe portare grandi vantaggi alla connettività di magazzino.
5G, il sistema wireless di quinta generazione, è il successore del 4G e impiegherà gamme di segnali di frequenza da 30 GHz a 300 GHz per supportare un trasferimento dati più veloce con meno interferenze e interruzioni.

Con un enorme salto di velocità e prestazioni, le reti 5G ridurranno la latenza, miglioreranno l'elaborazione e offriranno un'infrastruttura digitale per supportare l'adozione di massa dell'Internet degli Oggetti (IoT). La maggiore larghezza di banda può ospitare fino a un milione di sensori in un chilometro quadrato a velocità almeno 10 volte superiori a qualsiasi altra cosa disponibile.

"Ora è il momento per le operazioni della supply chain di sviluppare una competenza di base riguardante il 5G. Ci sono diverse aree in cui offrirà alcuni vantaggi significativi e costituirà un grande miglioramento delle funzionalità esistenti", ha dichiarato a Supply Chain Dive Andrew Stevens, Research Direct of Supply Chain Technology di Gartner.

Gli esperti dicono che 5G migliorerà le prestazioni di tutto, dai sensori e dalla robotica alle soluzioni dati basate su cloud. Nel processo, aprirà anche le porte a nuove funzionalità come la modellazione 3D in tempo reale e la realtà aumentata.

Le sfide dell'adozione nei magazzini con 4G e/o Wi-Fi

Mentre molti magazzini sono desiderosi di adottare l'internet degli oggetti, spesso non dispongono dell'infrastruttura per supportarlo e ottimizzare le prestazioni.

Uno studio del Business Performance Innovation (BPI) Network ha rilevato che la metà dei dirigenti delle grandi imprese ha dichiarato che l'internet degli oggetti avrà un impatto significativo sulla loro attività entro tre anni, ma meno del 2% ha una visione chiara con l'implementazione in corso. I costi e la complessità sono stati citati come preoccupazioni comuni.

Molti magazzini che gestiscono l'automazione, la robotica e i dispositivi IoT si affidano a sistemi cablati e a vari tipi di connessioni Wi-Fi e Bluetooth che non sono molto ben coordinati con interferenze, sovrapposizioni e sicurezza insufficiente. La mancanza di flessibilità limita la progettazione del magazzino e aumenta i costi, la manutenzione e la complessità dei sistemi, ha dichiarato Marie Hogan, Head of Broadband and IoT, Business Area Networks per Ericsson, a Supply Chain Dive.

Mentre il Wi-Fi può essere sufficiente per applicazioni domestiche o d'ufficio, non è adatto a supportare una distribuzione di massa dell'internet degli oggetti in cui centinaia o addirittura migliaia di dispositivi comunicano in un magazzino.

"Il Wi-Fi non è mai stato progettato per supportare tutte queste cose... Il 5G organizzerà molte di questi tipi di applicazioni in un modo più stratificato, più robusto ed economico", ha dichiarato a Supply Chain Dive David Mindell, CEO e fondatore di Humatics.

Il 5G promette maggiore larghezza di banda, minore latenza e migliori prestazioni

I fornitori di servizi di comunicazione come Verizon, AT&T e Sprint stanno già implementando l'infrastruttura 5G in tutti gli Stati Uniti, con molti esperti che affermano che diventerà "mainstream" entro il 2020. Si tratta di uno sviluppo positivo in quanto la domanda di IoT cresce. Bain prevede che il mercato dell'internet degli oggetti raddoppierà entro il 2020, poiché le soluzioni e le infrastrutture cloud creano un quadro di riferimento per implementazioni facilmente ripetibili.

Il 5G potrebbe risolvere molti problemi di segnalazione che si sono verificati con le reti 4G, Wi-Fi e altre reti che hanno tipicamente servito i magazzini, ha detto Serhad Doken, dirigente di incubazione e innovazione tecnologica emergente, 5G Ecosystems a Verizon.

"Il 5G potrebbe fornire una copertura onnipresente per un grande magazzino piuttosto che trattare con sette diversi standard wireless a corto raggio. Può coprire un'area di magazzino molto ampia con un unico mezzo di accesso wireless, che è sicuro e gestisce tutti i problemi di privacy", ha detto a Supply Chain Dive.

5G aiuterà anche a colmare il divario tra i diversi sistemi per creare una supply chain in tempo reale con visibilità completa, dalla produzione agli scaffali dei negozi. E potrebbe ridurre i costi diminuendo la complessità e la necessità di cablaggi, rendendo le installazioni dell'internet degli oggetti più semplici e veloci. "Mi aspetto che i piccoli operatori di magazzino e i centri di spedizione saranno in grado di trarre vantaggio da questa tecnologia e migliorare i loro flussi di lavoro", ha detto Mindell.

Un abilitatore della disruption in magazzino

Oltre a colmare il divario nella connettività, 5G supporterà anche l'informatica di livello successivo. I magazzini saranno in grado di utilizzare i segnali 5G per costruire reti controllate centralmente che possono spostare dati più precisi ancora più velocemente e consentire ai magazzini di ridurre la complessità e il costo della loro connettività.

5G permetterà anche nuove capacità di analisi video, ha detto Doken. Questo potrebbe includere l'acquisizione video completa in tempo reale dei prodotti in spedizione, il camion che viene riempito, quante scatole, che cosa contengono le scatole e che cosa è l'inventario come viene spedito. Attraverso applicazioni basate su cloud, il feed video può essere istantaneamente elaborato in modelli di asset 3D in tempo reale che consentono ai magazzini di determinare il posizionamento ottimale, il percorso e la tempistica dei movimenti.

"Renderà anche tutto più granulare, mentre in passato avevamo una buona idea di un qualcosa, ora avremo le misure esatte o l'intero quadro sarà molto più chiaro", ha detto Doken.

La connettività 5G migliorerà anche le prestazioni dei robot nei magazzini. Mentre molti robot mobili seguono ora percorsi rigidi, il posizionamento altamente preciso consentito dal 5G consentirà loro di operare e sapere dove si trovano. Un rapporto di Transparency Market Research ha dichiarato che il 5G guiderà in modo significativo l'adozione delle piattaforme robotiche e le renderà più veloci e sicure.

I responsabili di magazzino dovrebbero pensare al 5G come a una tecnologia e a un'architettura che potrebbe avere un'ampia influenza in molte parti della catena di fornitura, ha detto Stevens. Possono prepararsi al lancio del 5G continuando a pilotare nuove tecnologie, in particolare quelle che sfruttano l'internet degli oggetti per ottimizzare i flussi di lavoro e migliorare la visibilità nella catena di fornitura.

"Questo è il momento ideale per le aziende per valutare realmente il valore del 5G non solo come abilitatore tecnologico, ma anche per il suo potenziale in tutte le parti della catena di fornitura", ha detto Stevens.

Articolo tradotto da:
Supply Chain Dive

Topic:
Industria 4.0, T&L

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiedi preventivo
per grandi quantità

» Leggi l'informativa sulla privacy Richiedi preventivo
Chiudi