Briciole di pane



La Blockchain riporta fiducia nell'Industria Alimentare grazie a RFID e QR Code

La Blockchain riporta fiducia nell'Industria Alimentare grazie a RFID e QR Code

21 Marzo 2019 L'industria alimentare è tradizionalmente basata sul rapporto di fiducia che si instaura tra allevatore/agricoltore e cliente: la certezza che un determinato alimento sia stato realizzato secondo determinate procedure e norme di sicurezza. Ma, nell'attuale parnorama mondiale dove un alimento può compiere viaggi itnercontinentali prima di raggiungere il consumatore finale, questo tipo di fiducia sta venendo meno. Per ovviare a questa problematica, nel seguente articolo tratto dal blog di Avery Dennison, vediamo come la tecnologia blockchain, RFID e QR Code possano aiutare a cambiare questa situazione.

L'industria delle carni bovine, e più in generale il settore agricolo, ha tradizionalmente condotto un'attività commerciale basata sulla fiducia: la fiducia tra produttore e acquirente sul fatto che gli animali siano stati allevati come dichiarato. Con l'espansione dei produttori a livello globale, tale fiducia è venuta meno perché diventa impossibile per gli acquirenti conoscere i loro produttori nello stesso modo in cui erano abituati in precedenza. I prodotti alimentari acquistati negli Stati Uniti per essere venduti a Taiwan, ad esempio, attraversano così tante fasi del suo viaggio che è difficile garantirne con certezza l'origine. Ciò ha fatto sì che i produttori non siano stati in grado di garantire la provenienza delle loro merci. Questo ha anche causato problemi ai ristoranti, che lottano per garantire la qualità della carne che servono ai loro clienti.

Ad esempio, la carne bovina del Wyoming è stata colpita da questa tendenza. Gli allevatori del Wyoming producono alcune delle carni bovine più pregiate degli Stati Uniti, allevando il bestiame libero dai fattori di stress che hanno un impatto sul bestiame, come le operazioni di alimentazione concentrata. Tuttavia, non riescono a raccoglierne i benefici poiché il loro bestiame è in gran parte indistinguibile sul mercato dagli altri bovini, in quanto non sono in grado di garantire tutto il percorso dalla fattoria al cliente finale.

Avery Dennison sta contribuendo a cambiare questa situazione, in collaborazione con Beefchain, la prima azienda a introdurre il bestiame in una Blockchain, e il Wyoming Business Council. Questa iniziativa permetterà ai consumatori di rintracciare la bistecca sul piatto fino al ranch in cui è stata allevata. In questo modo gli allevatori hanno un maggiore controllo sul valore delle loro vendite, dimostrando, attraverso la tecnologia blockchain, che la carne bovina che stanno vendendo è quella che dichiarano essere.

Assicurare il valore è vitale per gli allevatori, soprattutto nel Wyoming. Un vitello può costare 900 dollari, e spesso non si vende per molto di più. Si stima che ci sia un extra di $500-$700 una volta che il vitello lascia il ranch, che gli allevatori non stanno vedendo. L'iniziativa Avery Dennison e Beefchain potrebbe riportare più valore agli allevatori e aumentare i loro profitti. Il potenziale per il Wyoming è enorme: con 1,1 miliardi di dollari di vendite di bestiame nel 2017, potrebbe sostenere significativamente la loro economia. Questo, da parte dello stato che è solo il quattordicesimo produttore di carne bovina negli Stati Uniti.

Attraverso l'uso di tag RFID, ogni cassa di manzo porta un identificatore digitale unico in grado di rintracciare il singolo caso dall'azienda agricola alla tavola. Questi identificatori saranno inseriti nella rete a catena a blocchi di Beefchain per fornire i dettagli dell'intera transazione globale.

Il progetto è iniziato con un pilota che ha tracciato la carne bovina dal Wyoming fino a Taipei, a Taiwan. Una volta arrivati al ristorante, i clienti sono stati in grado di scansionare un codice QR collegato all'identificatore digitale RFID univoco che mostrava loro il viaggio di oltre 7.500 miglia percorso dalla bistecca per raggiungere il loro piatto, fornendo loro la garanzia di godere di carne di alta qualità. Inoltre, il codice QR è stato in grado di fornire informazioni più approfondite, come l'esatta ubicazione del ranch, informazioni sulla macellazione e la data di importazione, contribuendo a rendere più coinvolgente l'esperienza culinaria. Da allora ha iniziato a diffondersi in altri allevamenti e produttori di altri stati.

L'industria della carne bovina dipende dalla qualità, dalla sicurezza e dalla fiducia. I piccoli acquirenti si fidano che l'uomo con cui stanno facendo affari stia dando loro ciò per cui stanno pagando. Quando si tratta di grandi aziende, diventa più difficile garantire fiducia e trasparenza quando il rapporto diventa "senza volto". Il lavoro di Avery Dennison con Beefchain punta a sbloccare la capacità della blockchain di rendere disponibili le informazioni sulla provenienza e, infine, ripristinare la fiducia in entrambe le direzioni. Questo significa che gli allevatori ottengono i premi che meritano per l'allevamento sostenibile del bestiame.

Articolo tradotto da:
Avery Dennison

Topic:
Blockchain, RFID

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi