L'importanza della Logistica Inversa per il Retail

L'importanza della Logistica Inversa per il Retail

06 Febbraio 2019

I retailer che trasformano il processo di reso in una parte integrante dell'esperienza del cliente attireranno un maggior numero di acquirenti. In questi giorni, i consumatori online cercano servizi di vendita al dettaglio completi, non solo servizi di consegna. Nel seguente articolo, tratto da Sealed Air, vediamo quali sono le sfide e i benefici derivanti dall'implementazione di un'efficiente logistica inversa.

Man mano che il commercio elettronico cresce, cresce anche la quantità di merce che viene restituita. È quasi diventato parte del processo di shopping online. Compriamo multipli di cose sapendo che alcune o la maggior parte di esse verranno restituite utilizzando le etichette di spedizione di ritorno che molte aziende forniscono all'interno della scatola o rendono disponibili online.

Il processo di restituzione è ora così importante che molti clienti online considerano la politica di restituzione di un e-tailer prima di effettuare un ordine. Le aziende che non offrono un modo semplice per rispedire i prodotti indietro perdono affari.

La logistica dei resi non può più essere un ripensamento per i rivenditori che vogliono rimanere competitivi.

Per il primo anno in assoluto, il National Returns Day, che viene osservato annualmente da UPS, si è verificato prima di Natale del 2018. Questo dimostra quanto profondamente l'e-commerce stia trasformando la catena di fornitura al dettaglio.

Secondo le stime di Coresight Research, l'e-commerce ha rappresentato quasi il 16% di tutte le vendite al dettaglio nell'ultimo trimestre del 2018. Quando c'è una crescita in uscita, c'è naturalmente un aumento dell'attività in entrata.

L'impatto reale dei resi

Molti clienti credono che gli articoli restituiti ritornino semplicemente ai rivenditori nello stesso modo in cui sono arrivati, ma non è sempre vero. Il mondo reale della logistica inversa è complicato e può avere conseguenze negative sia per i rivenditori che per i clienti.

Consideriamo questi tre fattori:

Logistica di magazzino
Mentre le strategie di front-end si concentrano sulla soddisfazione dei clienti, la logistica inversa di back-end si concentra sull'aumento dell'efficienza, sulla riduzione dei costi e sull'ottimizzazione del valore del prodotto restituito.

La logistica inversa è più costosa della logistica a termine, soprattutto a causa dei costi di manodopera e di spedizione. I pacchi di reso devono essere ritirati, spediti a un centro resi, aperti a mano, ispezionati, classificati, riparati se necessario, riconfezionati, distribuiti alla sede di vendita successiva e riforniti.

Le aziende stanno aggiungendo lavoratori, aumentando lo spazio in magazzino e creando reparti separati solo per gestire i resi del commercio elettronico.

Secondo una ricerca di Shopify, circa il 28% delle aziende impiegherà circa due settimane per aggiungere un articolo restituito all'inventario. E più tempo un prodotto impiega per essere rivenduto, maggiore è la possibilità che non sia più aggiornato o che si deprezzi a tal punto che non sia più redditizio da vendere, rendendo più probabile che finisca nella spazzatura.

Sostenibilità
Il 20% dei ritorni dell'e-commerce si verificano a causa di prodotti danneggiati. Quando l'articolo danneggiato viene restituito alla struttura di adempimento, verrà messo da parte fino a quando qualcuno non potrà decidere se farlo tornare indietro per la riparazione e la ristrutturazione o se andrà buttato per parti o cestinato del tutto. Circa 5 miliardi di sterline di articoli restituiti - per non parlare degli scarti dei materiali di imballaggio - finiscono nella spazzatura, rendendo i resi un importante contributo alle discariche.

C'è un costo ambientale da beni danneggiati e resi che si accumulano rapidamente quando le merci devono compiere più viaggi, e occorrono più cicli di produzione per soddisfare lo stesso ordine.

Supponendo che il tasso medio di danno di una compagnia sia solo dell'1% (considerato ammirevole dalla maggior parte degli standard), il 48%, che rappresenta quasi la metà del costo ambientale complessivo della spedizione, proviene da danni.

In totale, l'articolo deve essere confezionato, imballato, spedito, reso spedito, reso di nuovo, imballato di nuovo e spedito di nuovo. Questo processo ripetuto raddoppia anche i materiali di imballaggio e il consumo di produzione necessari per rifare il prodotto.

Fedeltà del cliente
Alcuni resi sono inevitabili: I clienti cambiano idea e a volte non sono soddisfatti del loro acquisto. Oggi gli acquirenti dipendono più che mai da resi facili, acquistando più articoli online con l'intento di restituirne. La facilità o la difficoltà con cui i rivenditori effettuano tali resi può rendere o rompere le fragili relazioni online.

Il 58% degli acquirenti non è sempre più insoddisfatto della facilità di restituzione. Ma per le aziende che lo fanno bene e semplificano il processo, il 72% degli acquirenti è disposto a spendere di più e acquistare più spesso.

Ma come rendere più semplice il processo di restituzione per gli acquirenti online e i centri di adempimento? Un processo di restituzione facile inizia con un imballaggio corretto, che può aiutare a guadagnare e fidelizzare i clienti.

Restituzione semplificata grazie a un imballaggio adeguato

I ritorni sono un nuovo standard per la customer experience, ma molti rivenditori non l'hanno ancora capito. È giunto il momento di iniziare a pensare al ruolo dell'imballaggio nell'ottimizzazione del processo di restituzione.

Un imballaggio con una logistica dei resi integrata per ridurre al minimo i costi di spedizione e la complessità aiuterà a fidelizzare i clienti e renderà la vita più facile dal punto di vista dell'evasione.

Uno dei modi migliori per garantire che i clienti abbiano la stessa fiducia in un'azienda quando si tratta di resi, come avviene per le consegne, è la facilità con cui il contenitore di consegna può diventare il contenitore di ritorno.

La maggior parte degli acquirenti online cerca imballaggi riutilizzabili che possono essere risigillati facilmente. Quando si tratta di imballaggi secondari, per i resi possono essere utilizzate scatole speciali con capacità di ritenzione e sospensione. Le strisce a strappo, che aiutano nel processo di restituzione, possono essere incorporate nei mailer e nei polibags.

Durante il processo di adempimento, le aziende possono includere un'etichetta di reso prepagata all'interno della spedizione con indicazioni su come preparare il pacco per il reso e una scheda di inserimento stampata con la politica di reso dell'azienda.

Le aziende che rendono il processo di restituzione parte integrante dell'esperienza del cliente attireranno un maggior numero di clienti. In questi giorni, i consumatori online cercano servizi di vendita al dettaglio completi, non solo servizi di consegna.

Articolo tradotto da:
Sealed Air

Topic:
Reverse Logistic

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi