Products Process Innovation Consulting Events & Journal Contact
My Bag Login Registration



Retail & Futuro: cambiare tutto, tranne le polpette

Retail & Futuro: cambiare tutto, tranne le polpette

28 Gennaio 2019
A Tottenham Court Road, una piccola e amata strada di negozi di mobili nel centro di Londra, da Ottobre c'è un nuovo negozio di Ikea, dove all'interno non ci sono le casse. Mentre altri retailer abbandonano gli spazi della stessa strada principale, in parte a causa della concorrenza di grandi magazzini proprio come Ikea, l'azienda svedese si sta dirigendo nel cuore di Londra, Parigi e New York come parte di una nuova espansione in 30 centri città.

Ikea sta usando il negozio come un'opportunità per ripensare il suo modello di business in cui internet diventerà più centrale per il suo futuro. Molti dei suoi concorrenti vedono ancora il commercio digitale come un solo canale di vendita al dettaglio tra i tanti, ma in realtà stanno commettendo un grosso errore.
Tre sono quindi  i grandi compiti da svolgere per avviare la trasformazione: ridefinire le misure di vendita, la logistica e l'intero concetto di negozio.

Iniziamo con le misure di vendita nei negozi: queste rimarranno cruciali, le vendite online rappresentano al massimo il 10% del totale, e i negozi sono ancora il modo migliore per attirare i clienti, ma l'idea che il successo di Ikea si possa misurare solo in base a quanto vende per metro quadrato è superata.

La logistica è il secondo fattore: le persone che fanno acquisti online richiedono una consegna rapida. Una parte di ciò avviene attraverso i magazzini autonomi di Ikea, ma i grandi magazzini suburbani, che sono facilmente raggiungibili da aree densamente popolate, possono anche raddoppiare come parte della rete logistica, riducendo i tempi di consegna.

Questo alimenta la terza sfida, cambiare lo scopo del negozio: anziché stoccare sempre l'intera gamma di prodotti, la priorità nei negozi più piccoli è consentire ai clienti di toccare e provare gli articoli che hanno visto online. Ciò significa che i negozi possono tenere meno scorte. Nel frattempo, viene liberato spazio per l'esposizione di cucine e altre stanze, con personale a disposizione per offrire consigli sull'arredamento della casa dove il passaggio a un servizio più personalizzato sarà particolarmente evidente nei centri cittadini.
 
Tornando al negozio di Tottenham Court Road, l'outlet è un centro di progettazione, dove non ci sono cambi di denaro o merci. Si rivolge agli acquirenti online che hanno bisogno di persone con cui parlare di design senza doversi recare in periferia.

Questa primavera Ikea aprirà un altro tipo di negozio a Parigi, vendendo la merce in uno spazio piuttosto piccolo. Il suo scopo sarà quello di attirare più frequentemente i visitatori locali, offrendo frequenti cambi di assortimento, cibi freschi ed eventi.

Sempre di più l'omnicanalità legata all'uso della rete diventerà la base del business.
 
Bibliografia:
The Economist (Schumpeter, As retailers abandon the high street, why is IKEA moving in?, The company is heading into the heart of London, Paris and New York.)

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi