Products Process Innovation Consulting Events & Journal Contact
My Bag Login Registration



Tecnologie Mobili per migliorare l'omnicanalità nel Retail

Tecnologie Mobili per migliorare l'omnicanalità nel Retail

24 Gennaio 2019
I retailer che dispongono anche di negozi fisici devono capire che il futuro del loro business si basa sempre più sulla tecnologia mobile. I clienti si aspettano un'esperienza di acquisto senza soluzione di continuità, e tecnologie come le casse mPOS possono renderla una realtà. In questo articolo, tratto da Rugged Mobility for Business, vediamo come i principali retailer abbiano acquisito un vantaggio strategico grazie a soluzioni mobili

Per molti rivenditori, la stagione degli acquisti natalizi può letteralmente significare la differenza tra crescita ed espansione o la loro fine definitiva. La combinazione di una forte concorrenza sui prezzi, la necessità di consegne rapide e accurate e il mantenimento di un inventario sufficiente a soddisfare la domanda dei consumatori, può esporre a rischi anche il rivenditore più esperto.

La crescente domanda di opzioni di shopping omnicanale significa che i retailer devono convertire i millennial e la Generazione Z da acquirenti passivi in clienti paganti su una piattaforma mobile con un servizio in grado di gestire in modo sicuro un grande volume di traffico, coinvolgere il cliente e, si spera, attirare gli stessi clienti nel negozio per effettuare potenzialmente più acquisti.

Secondo un post del blog di settembre di Fiona Swerdlow, vicepresidente e direttore della ricerca di Forrester Research, nel 2017 gli smartphone hanno avuto un impatto su più di un terzo dei mille miliardi di dollari di vendite durante il periodo vacanziero.

Ha detto che nei tre mesi prima del suo post, il 73% dei possessori di smartphone statunitensi ha effettuato ricerche sui prodotti fisici sul proprio telefono mentre erano in negozio, mentre il 46% dei possessori di smartphone in Europa ha fatto lo stesso.

I rivenditori devono snellire le code e i pagamenti per guidare la conversione mobile, assicurandosi di avere le "maschere di input" corrette, per garantire una formattazione accurata dei dati utente analizzando i campi del modulo e limitando i portafogli digitali a quelli che i clienti utilizzano.

L'integrazione dei punti vendita continua ad essere un problema quando si tratta di integrare le capacità dei commercianti con i sistemi di pagamento mobile, secondo Maya Mikhailov, co-fondatrice e direttore marketing di GPShopper. In alcuni casi questo significa che i sistemi POS devono essere aggiornati per accettare pagamenti mobili basati su NFC come Android o Apple Pay, ha detto.

"Anche quando l'hardware del POS viene aggiornato, alcuni rivenditori non hanno abilitato i pagamenti mobili dal software", ha detto a MPT. "Ma questo può anche significare l'apertura di standard sui dispositivi stessi per consentire a terzi l'accesso ai sistemi NFC necessari per incoraggiare più player".

Ha detto che i rivenditori più direttamente interessati da questi problemi sono quelli di livello medio, in quanto i grandi rivenditori hanno le risorse disponibili per apportare modifiche su larga scala ai loro sistemi informatici, mentre aziende come Square possono assistere anche i rivenditori monomarca con le loro esigenze.

"I ritardatari in questo momento sono nel mezzo - troppo grandi per Square, ma troppo piccoli per fare l'investimento di capitale necessario per un aggiornamento del POS", ha detto.

Esperienza di negozio

Rivenditori come Target, che non solo gestisce più di 1.800 negozi fisici, ma ha anche un importante business online, hanno utilizzato la mobilità per aiutare a mettere sotto pressione Amazon e il rivenditore rivale Walmart. Target promuove aggressivamente la consegna nello stesso giorno attraverso la sua acquisizione di Shipt, e all'inizio di questo mese ha lanciato la sua tecnologia "skip the line", dove i clienti possono utilizzare il mobile checkout con l'aiuto di un operatore da qualsiasi parte del negozio per evitare le code di cassa in-store.

Un problema in corso per quanto riguarda lo shopping mobile è che i consumatori hanno espresso la riluttanza a completare acquisti importanti online e preferiscono andare in un negozio fisico per acquistare articoli al di sopra di un certo livello di prezzo.

Uno studio di ottobre pubblicato da Square mostra che il 45% dei consumatori ha intenzione di fare un acquisto di 250 dollari o più durante il periodo vacanziero, tuttavia, il 61% dei consumatori si sentirebbe più a suo agio a fare quell'acquisto se avesse la possibilità di pagarlo nel tempo.

In risposta a questa preoccupazione, Square ha lanciato un programma chiamato Square Installments, che permette ai commercianti che lavorano con la piattaforma di fornire decisioni immediate ai clienti che acquistano tra $250 e $10.000, secondo il portavoce Enrique Patino-Daly. Il piano permette ai clienti di ottenere una decisione comodamente da casa o al registro, con pagamenti mensili che vanno da tre a 12 mesi.

Ha detto che un elemento di differenziazione chiave per questo programma è che il venditore non è coinvolto nel processo decisionale sull'opportunità di fornire i piani di pagamento rateale esteso.

"In generale, abbiamo sentito un enorme feedback sull'impatto che le rate di Square possono avere sulla crescita di un retailer", ha detto a MPT.

Ad esempio, un venditore, Fly1 Motorsports, un'azienda di restyling automobilistico nel sud della California, ha visto un aumento delle vendite del 20-30 per cento dopo aver offerto Square Installments e i valori medi degli ordini sono aumentati del 55 per cento.

Joe Leija, responsabile di Ingenico ePayments, Nord America, ha dichiarato che i consumatori stanno generalmente spingendo i rivenditori a conoscere le preferenze di pagamento dei loro clienti e conoscere il modo più efficiente per raggiungere questo obiettivo.

"Il risultato finale è che nel 2019 i retailer, sia online che fisici, devono conoscere le preferenze dei loro consumatori come il palmo delle loro mani", ha detto. "I dati di pagamento appropriati permetteranno ai commercianti di prepararsi meglio per le future tendenze dei consumatori, che si tratti di biometria, bitcoin o di un'altra tecnologia emergente".

Articolo tradotto da:
Rugged Mobility for Business

Topic:
Retail

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi