Briciole di pane



Aumentare l'efficienza nella Gestione dell'Inventario

Aumentare l'efficienza nella Gestione dell'Inventario

22 Gennaio 2019 I retailer sono costantemente alla ricerca di modi per aumentare l'efficienza. Mentre tattiche come l'automazione del magazzino rimangono di grande aiuto, la visibilità in tempo reale e la gestione dell'inventario - resa accessibile dalla tecnologia mobile - sono fondamentali per aiutare le aziende a ridurre i costi e migliorare l'esperienza del cliente. Vediamo come si stanno evolvendo queste soluzioni, nel seguente articolo tratto da Logistics Management

Trasportare le scorte in eccesso ha un costo elevato, così come ce l'ha anche la perdita di clienti. Ecco come il software per la gestione dell'inventario aiuta i trasportatori a colmare il divario di inventario e ad andare avanti con il proprio business.

Gli alti costi di inventario, le scorte costanti, i bassi tassi di rotazione delle SKU e la mancanza di scorte obsolete sono solo alcune delle sfide che le aziende devono affrontare quando non utilizzano buone pratiche di gestione dell'inventario. Nel frenetico mondo odierno della distribuzione e-commerce/omnichannel, una qualsiasi di queste sfide può avere un impatto negativo sui profitti.

Tuttavia, il raggiungimento di livelli di scorte ottimali richiede un delicato equilibrio. Acquistate troppo poco di un prodotto e finirete con poche scorte, vendite perse o clienti insoddisfatti. Acquistate troppo e i costi di trasporto e di stoccaggio si innalzeranno, insieme al numero di prodotti obsoleti che rimarranno nel vostro magazzino o sugli scaffali del centro di distribuzione.

"Il problema che vediamo più frequentemente con l'inventario è che le aziende ne hanno troppo, e raramente troppo poco", afferma Ian Hobkirk, presidente del Commonwealth Supply Chain Advisors di Boston. "Possiamo mostrare loro, matematicamente, come ridurre i livelli delle scorte, quali dovrebbero essere i livelli di stoccaggio per ogni SKU e così via. Tuttavia, alla fine della giornata, l'inventario è una "coperta di sicurezza" che è ancora in gran parte radicata nelle decisioni emotive - la logica non viene applicata."

La buona notizia è che questa e altre sfide possono essere evitate - o mitigate - utilizzando un software di gestione dell'inventario che fornisce visibilità dell'inventario in tempo reale. Rimuovendo efficacemente la componente emotiva della gestione dell'inventario e mettendo dati e intuizioni reali nelle mani di un professionista della logistica, queste piattaforme consentono un approccio più snello, ottimizzato e affidabile alla gestione dell'inventario.

Nei prossimi paragrafi, esploreremo le sfide chiave della gestione dell'inventario che affliggono la maggior parte delle operazioni logistiche, mostreremo come le soluzioni di gestione dell'inventario li stiano aiutando a risolvere questi problemi e daremo un'occhiata ad alcune innovazioni nella gestione dell'inventario che si trovano proprio dietro l'angolo.

Abbandonare la coperta di sicurezza

Concentrarsi sulla gestione di operazioni snelle che non sono afflitte da scorte in eccesso o ostacolate da processi dispendiosi, più operazioni logistiche stanno guardando al turnover delle scorte e cercando di sviluppare buone strategie di gestione dell'inventario. In questo modo, questi spedizionieri non solo possono adattarsi alle esigenze in evoluzione dei clienti, ma possono anche ridurre al minimo la quantità di capitale circolante che hanno destinato all'inventario.

Infatti, molti professionisti della logistica sono alla ricerca di soluzioni di gestione dell'inventario per ottenere aiuto. Un processo che richiede molto tempo, tradizionalmente gestito con carta, penne, appunti e conteggi di cicli programmati, la gestione dell'inventario ha fatto molta strada negli ultimi anni. Fornendo un'istantanea dell'inventario lungo l'intera supply chain (o solo una parte di essa, se lo si desidera), i sistemi di gestione dell'inventario tengono traccia delle varie "parti mobili" lungo la supply chain, consentendo così di prendere decisioni migliori in materia di approvvigionamento e rifornimento.

Composte da software (ad esempio, un database centralizzato con le relative funzioni analitiche) e hardware (scanner portatili di codici a barre e applicazioni mobili in grado di gestire la scansione dei barcode), le soluzioni di gestione dell'inventario includono anche la documentazione, l'etichettatura e le procedure di reporting (just in time [JIT] e first-in/first-out [FIFO]) necessarie per creare un sistema di gestione end-to-end.

Mentre si guarda intorno ai moderni sistemi di gestione dell'inventario, Norm Saenz, amministratore delegato della società di consulenza per la supply chain St. Onge Co. dice di vedere meno sistemi di tracciamento basati su carta e penna e afferma che anche la scansione di codici a barre a radiofrequenza (RF) viene sostituita da sistemi più avanzati. E mentre la maggior parte degli spedizionieri si affidano a questi ultimi - o sono ancora bloccati nelle loro modalità cartacee - Saenz vede un'epoca in cui i codici a barre diventano "vecchia tecnologia" e i sistemi incorporano l'Internet degli oggetti (IoT) e i dispositivi mobili per tracciare l'inventario lungo tutta la catena di fornitura.

"Stiamo assistendo a una spinta verso l'informazione in tempo reale e la visibilità dell'inventario, entrambi spinti dalla crescita del commercio elettronico", afferma Saenz. "Le aziende vogliono modi più efficienti per servire i propri clienti e-commerce, il che, dal punto di vista della vendita al dettaglio, significa ottenere una migliore visibilità sull'inventario dei punti vendita in tutta la rete". Da lì, le aziende devono utilizzare tale inventario per allocare in modo efficiente gli ordini a livello di negozio, il tutto in un arco di tempo molto compresso che si accorcia sempre di più ogni anno.

Saenz, che lavora con molte aziende che stanno arrivando al primo passo del barcoding, o che stanno ancora monitorando i prodotti a mano nei loro magazzini e nei loro centri di distribuzione, dice che le aziende di e-commerce sono in testa alla carica e spingono i fornitori per sviluppare soluzioni di gestione dell'inventario più incentrate sul magazzino. Queste soluzioni non solo devono supportare le loro operazioni ad alta velocità, ma in molti casi devono anche integrarsi con i sistemi di movimentazione dei materiali e di controllo del magazzino (warehouse control systems, WCS) degli spedizionieri.

"I fornitori parlano molto dell'idea di un unico grande magazzino collegato", dice Saenz, "ma da quello che vedo, questo non viene necessariamente messo in atto".

Inventario: l'ultimo domino a cadere

Una buona gestione dell'inventario può sembrare un gioco da ragazzi per la maggior parte dei manager logistici, ma in realtà presenta alcuni ostacoli culturali piuttosto elevati per molte aziende.

"Molte volte ci si imbatte in situazioni in cui gli addetti alle vendite e i reparti marketing vogliono davvero avere un sacco di scorte a portata di mano, in modo che non perdano mai una vendita", spiega Hobkirk. "Dall'altro lato, i responsabili della supply chain afferrano il costo dell'inventario e vogliono ridurlo, ma i venditori sono più bravi a difendere le loro posizioni e tendono a urlare abbastanza forte quando un inventario troppo ridotto crea problemi anche minori ".

Alla fine, dice Hobkirk, anche i migliori modelli di dati - e tutte le ragioni del mondo per gestire meglio l'inventario - colpiscono ancora un muro, con pochi o nessun progresso in quella direzione. "Vediamo le aziende muoversi attraverso tutti i tipi di progetti di trasformazione della supply chain, ma i progetti di inventario sono i più difficili da realizzare", dice. "Gli spedizionieri possono riconoscere la logica nell'aprire un centro di distribuzione o nel mettere l'automazione nei loro magazzini, ma la gestione dell'inventario è spesso uno degli ultimi domino di 'efficienza operativa' a cadere".

Per invertire questa tendenza, Hobkirk dice agli spedizionieri di proporre iniziative di gestione dell'inventario dall'alto verso il basso, guidate dal CEO, che influenzano direttamente le vendite, il marketing, le operazioni e altri reparti. Farlo non è sempre facile, ammette, ma i risultati finali di solito ne valgono la pena, sotto forma di un migliore flusso di cassa, minori costi del lavoro, riduzione delle scorte inutilizzate, migliori capacità di previsione e migliori relazioni con fornitori, partner e clienti, tra una lunga lista di vantaggi.

Eliminazione del lato emotivo della gestione dell'inventario

Una volta che un CEO adotta l'idea di migliorare la gestione dell'inventario, Hobkirk dice che un buon primo passo per le operazioni logistiche è quello di quantificare veramente il costo del trasporto delle scorte in eccesso.

Hobkirk consiglia di andare oltre il valore dei prodotti stessi (cioè, il prezzo che avete pagato per loro), e guardare a quanto costa realmente immagazzinare, tracciare e mantenere quel 20% extra di inventario di cui non avete realmente bisogno. "Considerate, ad esempio, l'impatto negativo sull'evasione di un nuovo ordine, o quanto tempo ci vuole perché i dipendenti del magazzino si spostino intorno al 20% delle scorte di magazzino che è essenzialmente 'morto' o obsoleto", dice.

Queste e altre realtà possono trasformare rapidamente una "coperta di sicurezza" di magazzino in un pozzo di denaro per l'operazione logistica media. Hobkirk aggiunge che per evitare questa trappola sono necessarie regole e procedure solide, entrambe abilitate dalla tecnologia.

"Prendete i vostri obiettivi di dati, aggiungeteci il 10%, e poi usatelo come linea guida per ordinare e mantenere le scorte di sicurezza o di emergenza", dice Hobkirk. "Almeno allora si opererà con una solida politica - e non prendendo decisioni basate esclusivamente sull'emotività".

Concentrarsi sul futuro

Mentre gli spedizionieri continuano a confrontarsi con la realtà dell'e-commerce e della distribuzione omnicanale, e mentre si sforzano di ridurre al minimo i costi di trasporto, mantenendo al tempo stesso felici i loro team di vendita e marketing, i fornitori di software e hardware stanno creando nuovi modi per facilitare la gestione dell'inventario.

Ad esempio, Dwight Klappich, vice presidente della ricerca di Gartner, prevede un momento in cui le funzioni di inventario come lo slotting saranno gestite in modo autonomo, eliminando così gran parte della componente "umana" o emotiva dal processo. I robot autonomi decideranno la posizione ottimale per un prodotto in base ai cambiamenti della domanda, ad esempio, anche se le vecchie politiche aziendali scoraggiano tale riposizionamento.

"Molti logisti oggi eseguiranno l'ottimizzazione dell'inventario e sceglieranno di non spostare le merci perché farlo richiede lavoro e tempo", dice Klappich. Tuttavia, tra cinque anni, gli stessi spedizionieri potrebbero non avere una sola persona che lavora durante il terzo turno, quando i carrelli elevatori autonomi riposizionano completamente il magazzino e posizionano l'inventario nella migliore posizione possibile per la mattina successiva.

"In questo momento, il trasloco di materiale richiede manodopera, e questo è solo uno spreco di denaro per l'azienda tipica", dice Klappich, che sottolinea che attualmente ci sono più di 20 fornitori di robot mobili autonomi sul mercato, e probabilmente ce ne saranno altri nel prossimo futuro. "Concentrando il lavoro su compiti più importanti e consentendo poi a robot e carrelli elevatori autonomi di gestire progetti legati all'inventario", conclude, "le aziende saranno in grado di sfruttare in modo più efficace l'automazione sul fronte della gestione dell'inventario".

Articolo tradotto da:
Logistics Management

Topic:
Transport & Logistics

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi