Briciole di pane



Zebra Technologies e lo stato dell'arte della Tecnologia RFID nel Retail

Zebra Technologies e lo stato dell'arte della Tecnologia RFID nel Retail

21 Settembre 2018

Nella seguente intervista tradotta da WWD, Pat Glennon, vicepresidente delle Retail Sales per il Nord America di Zebra Technologies, parla delle attuali potenzialità della tecnologia RFID se applicata al retail. Precisione dell'inventario, conteggi e visibilità in tempo reale dello scorte sono solo alcuni degli obiettivi che è possibile raggiungere, in un'ottica completamente omnicanale.

Poiché i retailer e i brand cercano una maggiore visibilità delle scorte, la tecnologia di identificazione a radiofrequenza (RFID) continua a svolgere un ruolo sempre più significativo nel mercato, oltre a star diventando sempre più conveniente.

Pat Glennon, vicepresidente delle Retail Sales per il Nord America di Zebra Technologies, condivide le sue conoscenze sulla tecnologia, su come viene utilizzata e su come migliora l'esperienza d'acquisto.

WWD: Come è cambiata la tecnologia RFID nell'ultimo decennio? I chip sono meno costosi? Cosa c'è di nuovo?

Pat Glennon: Nell'ultimo decennio, la tecnologia RFID si è notevolmente evoluta e ha avuto un forte impatto sulla dinamica delle operazioni in vari settori industriali, come il commercio al dettaglio. Processi come il conteggio dei cicli nei negozi e nei magazzini si concentravano esclusivamente sul conteggio di pallet e casse, ma con i recenti progressi della tecnologia, il conteggio ciclico può ora essere effettuato a livello di articolo. I fornitori di hardware e tag hanno contribuito al progresso tecnologico migliorando le prestazioni di scansione dei dati e la sensibilità dei tag, consentendo alle moderne soluzioni RFID di raggiungere abitualmente una precisione di oltre il 98% per il conteggio ciclico.

In termini di prezzo, i costi sono diminuiti e le implementazioni sono più semplici. L'uso dell'RFID nel commercio al dettaglio ha subito un'accelerazione negli ultimi anni: sia i rivenditori che i fornitori hanno implementato l'RFID e hanno ottenuto un ottimo ritorno sugli investimenti (ROI). La maggior parte di queste implementazioni hanno fatto leva sui lettori RFID portatili, che hanno dimostrato di essere flessibili, facili da implementare e convenienti dal punto di vista dei costi. Recentemente, i progetti pilota con tecnologie più recenti, come i lettori RFID affissi al soffitto o in posizioni rialzate, offrono la promessa di una visione in tempo reale più automatizzata e continua di ciò che sta accadendo nel negozio, consentendo casi d'uso al di là della gestione ottimizzata dell'inventario e consentendo nuove esperienze d'acquisto.

WWD: Perché l'esperienza omnicanale è importante per i retailer?

P.G.: Le richieste e le aspettative degli acquirenti continuano ad aumentare ogni giorno e i clienti si aspettano di avere un'esperienza senza soluzione di continuità, sia online che in-store - rendendo l'esperienza dell'onnicanale un elemento fondamentale per competere efficacemente sul mercato. I retailer si stanno concentrando sull'esecuzione delle loro strategie omnicanale, espandendo le loro capacità di fornire ai clienti molteplici opzioni di soddisfazione, come la spedizione a casa, la spedizione al negozio per il ritiro (Click and Collect) e la spedizione dal negozio. Inoltre, i retailer stanno anche investendo nella creazione di zone interattive di esperienza in-store per portare gli acquirenti in negozio e tenerli impegnati.

WWD: Considerato l'attuale ambiente retail, in che modo la tecnologia RFID può aiutare i brand e i rivenditori a offrire una migliore esperienza di acquisto - online e nei negozi?

P.G.: La merce esaurita è in cima alla lista dei motivi di insoddisfazione dei clienti - il che non sorprende in mezzo alle crescenti aspettative degli odierni consumatori dotati di tecnologia, che possono attingere al magazzino di qualsiasi rivenditore direttamente dai loro smartphone. Il decimo Annual Shopper Study di Zebra ha scoperto che le giacenze di magazzino continuano ad affliggere i rivenditori, dato che il 70% degli acquirenti ha riferito di aver lasciato il negozio senza aver acquistato ciò che cercavano.

Altri studi dimostrano che un supporto omnicanale richiede una precisione dell'inventario del 90% o superiore. Attualmente, l'accuratezza dell'inventario al dettaglio si aggira intorno al 65%. Tuttavia, le piattaforme RFID possono contribuire ad aumentare l'accuratezza dell'inventario fino al 98%, mentre l'out-of-stock può essere ridotto del 60-80% con l'etichettatura RFID a livello di articolo. Aumentando significativamente il conteggio ciclico attraverso la scansione rapida e accurata delle scorte e i database di riferimento incrociato per vedere in tempo reale ciò che è disponibile nel punto vendita, la tecnologia RFID mobile può ridurre le giacenze di magazzino, il che non solo riduce i mancati ricavi per il rivenditore, ma migliora anche l'esperienza del cliente e determina se continuerà ad essere un acquirente o se andrà altrove.

In definitiva, la visibilità dell'inventario è un elemento critico da considerare se i retailer vogliono implementare un'efficace strategia onnicanale e sfruttare i loro punti vendita.

WWD: È possibile raggiungere una visibilità dell'inventario del 100% con l'RFID? E perché avere un'elevata visibilità dell'inventario è la chiave del business di oggi?

P.G.: L'accuratezza dell'inventario è la pietra angolare di una strategia onnicanale ed è fondamentale per il successo dei retailer di oggi e per il progresso. La tecnologia RFID è una soluzione altamente accurata per la visibilità dell'inventario e, man mano che la tecnologia continua a maturare, ci aspettiamo di vedere tassi di precisione molto più elevati. Nel 2017, Zebra ha lanciato SmartLens for Retail, una soluzione che combina tecnologia RFID, video e microlocationing per identificare e tracciare in tempo reale il percorso e la posizione di merci, dipendenti e acquirenti all'interno di un negozio. Con SmartLens, possiamo stimare l'accuratezza del 99% dell'inventario per gli articoli etichettati con l'RFID. Questo è il risultato di un costante monitoraggio e rilevamento dell'inventario, dalla ricezione fino al magazzino sul retro e al piano di vendita, per finire alla vendita dell'articolo, e consente ai rivenditori di raggiungere livelli di scorte ottimali, migliorare l'esperienza di acquisto e aumentare la prevenzione delle perdite.

Articolo tradotto da:
WWD

Topic:
Zebra Technologies, RFID, Retail

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi