Briciole di pane



Nascita, declino e ritorno della Tecnologia RFID

Nascita, declino e ritorno della Tecnologia RFID

27 Agosto 2018

Come si è evoluta negli anni la tecnologia RFID? Quali tappe ha dovuto passare prima di diventare una soluzione affidabile per una grande varietà di settori industriali? In questo articolo, tradotto da Supply Chain Dive, vediamo lo stato dell'arte raggiunto dall'identificazione a radiofrequenza partendo dal 2003, quando Walmart l'ha introdotta all'interno della propria Supply Chain.

Chiedete a qualcuno della storia dell'RFID e la prima cosa di cui probabilmente sentirete parlare è Walmart.

Nel 2003, Walmart ha detto ai suoi 100 principali fornitori e venditori che dovevano etichettare tutti i pallet e le custodie con etichette RFID entro due anni. Bill Hardgrave, che si è consultato con Walmart e i suoi vendor al fianco dei suoi colleghi quando era all'Università dell'Arkansas, ha detto che l'uso nel retail è iniziato con questo annuncio.

"A quel tempo, tutti noi credevamo che la tecnologia RFID fosse la tecnologia destinata alla catena di fornitura, e solo per pallet e casse", dice a Supply Chain Dive Hardgrave, che qualche anno dopo avrebbe avviato il Centro di Ricerca RFID e ora è il preposto all'Università di Auburn,.

MA LA TECNOLOGIA RFID NON ERA ANCORA PRONTA

Negli anni di Walmart, la tecnologia RFID era relativamente nuova e non funzionava così bene. Nonostante l'hype intorno al progetto pilota di Walmart, le etichette non stavano fornendo ai fornitori dati utili, ha detto Hardgrave, aggiungendo poco ai centri di distribuzione e ai magazzini già efficienti.

"Era una soluzione alla ricerca di un problema", ha detto Hardgrave, e questo ha dato una cattiva nomea all'RFID. Nel 2006, tuttavia, un cambiamento centrale nei progetti RFID ha dato nuova vita alla tecnologia.

La successiva iterazione della tecnologia ha migliorato notevolmente le prestazioni, e i prezzi hanno cominciato a scendere. Sulla base degli studi di Walmart, rivenditori come Diller's, Bloomingdales e Macy's si sono resi conto che i problemi di tracking che volevano risolvere non erano nei magazzini, ma nei negozi.

"È qui che perdiamo visibilità, nei negozi", ha detto Hardgrave. La tecnologia RFID potrebbe essere utilizzata per garantire che il prodotto sia disponibile per i clienti. "Le prestazioni sono a questo punto incontestabili".

L'RFID AL PUNTO DI SVOLTA

Un decennio dopo che Walmart aveva lanciato il suo progetto, la tecnologia RFID aveva fatto il suo ingresso nel mercato, diventando parte integrante della vendita al dettaglio e guadagnando punti anche in altri settori, dall'aviazione alla sanità.

Herman Kay, che produce capispalla per marchi come London Fog, Anne Klein e Michael Kors e vende ai rivenditori, ha iniziato a utilizzare l'RFID dopo che Macy's ha esaltato le sue virtù nel 2013, secondo Rich Haig, il CIO/CTO di Herman Kay.

"Siamo probabilmente al punto di svolta" per l'uso nel commercio al dettaglio, ha detto Haig. Se rivenditori e produttori non lo stanno ancora utilizzando, lo stanno testando.

Nel caso di Herman Kay, Haig ha detto che l'azienda sta implementando l'uso della tecnologia RFID per fasi. È giunto il momento di ridurre il costo delle etichette e di migliorare il software e l'hardware di supporto, come gli scanner palmari, i portali fissi e le antenne. All'inizio degli anni 2000, le etichette RFID costano dai 50 ai 75 centesimi ciascuna - ora sono circa 3-8 centesimi ciascuna.

DISTRIBUZIONE DEI BENEFICI

La tecnologia RFID può far risparmiare tempo ai retailer, ma non ai produttori. Il vero vantaggio per loro è l'accuratezza dell'inventario.

"Ora sto evadendo gli ordini al 100% correttamente", ha detto Haig. In passato, se un rivenditore avesse ordinato 600 cappotti di dimensioni diverse, 300 in nero e 300 in blu, non avrebbe saputo se ha ricevuto il numero giusto in dimensioni e colori specifici. Le aspettative sono cambiate e i rivenditori e i clienti vogliono sapere quali prodotti sono disponibili e dove. "Ci ha reso un fornitore molto migliore".

Un vantaggio correlato, quindi, è una maggiore fiducia e una comunicazione più efficace tra i rivenditori e i loro fornitori.

La tecnologia è utile quando un cliente chiama Haig per dire che la sua spedizione manca di colli. Può dire loro il codice del prodotto per ogni articolo nel cartone, e possono inserire il numero e fare una ricerca Geiger per trovarli. In precedenza ci sarebbe stato un riaddebito al produttore. Ora, c'è il monitoraggio e la prova elettronica di consegna.

Prima di questi vantaggi tecnologici, potrebbero essere necessarie da due a tre settimane per riconoscere e risolvere il problema. "È una perdita per loro e una perdita per me", ha detto. "Il prodotto non è in vendita per tre settimane".

LA TRANSIZIONE: DAI CODICI A BARRE ALL'RFID

La mancanza di visibilità delle scorte nei punti vendita non è certo un problema nuovo. Molto prima che la tecnologia RFID cominciasse a prendere piede, i codici a barre hanno catturato i casi d'uso in tutto il mondo degli affari per diventare onnipresenti. Ma ora i dettaglianti - e forse anche altre industrie - si trovano in un periodo di transizione.

I codici a barre hanno problemi, ha spiegato Hardgrave. La scansione dei codici a barre è soggetta a errori umani. Una persona può cliccare il grilletto due volte, quindi una voce è documentata due volte. Oppure lo scanner potrebbe perdere un elemento. In entrambi i casi, l'addetto al prelievo potrebbe non sapere mai di aver sovraimballato o sottoimballato la scatola.

Un altro svantaggio è che lo scanner deve vedere i codici a barre per leggerli. Il codice a barre deve essere rivolto verso il lettore e potrebbe graffiarsi, danneggiarsi o essere girato in modo errato. "Con la tecnologia RFID, non è necessario vederla. Puoi leggerne migliaia simultaneamente", disse Hardgrave.

"Con l'RFID, perché si tratta di radiofrequenza, sta leggendo ogni etichetta e ogni EPC, quindi se si mettono erroneamente due elementi in una scatola, si sa," ha detto Haig.

Articolo tradotto da:
Supply Chain Dive

Topic:
RFID

 

Multimac Srl  -   800 593 293  -   info@multimac.it  -   P.Iva 01281830289  -   Company info  -   Privacy  -   Sitemap  -   Copyright © 2019. All rights reserved.

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi

Richiesta prezzo speciale
per progetto

» Leggi l'informativa sulla privacy Invia richiesta
Chiudi