La Tecnologia RFID per risolvere il problema della Tracciabilità dei Bagagli

La Tecnologia RFID per risolvere il problema della Tracciabilità dei Bagagli

09 Agosto 2018

Le problematiche prese in esame in questo post, tradotto dal blog di Zebra Technologies, riguardano tutti quelli che hanno viaggiato almeno una volta in aereo: il problema dei bagagli smarriti a causa di una scarsa tracciabilità. Sembra incredibile che oggi tutto questo possa ancora accadere, soprattutto sapendo che con l'implementazione della tecnologia RFID la percentuale di successo può raggiungere il 99%.

In un recente viaggio a Johannesburg, bloccato sulla pista a sentire la parola "ritardo", non riuscivo proprio a capire perché, in quest'epoca, con un'incredibile intelligenza e tecnologia a nostra disposizione ci troviamo ancora di fronte a problemi che erano comuni 10 o addirittura 20 anni fa. Ogni giorno incontriamo problemi o inconvenienti che sembrano semplici da risolvere, ma spesso non ci sono soluzioni sul mercato. Forse a causa della mancanza di innovazione, di fondi o di domanda? Alcune soluzioni mi sembrano palesemente ovvie.

L'ESPERIENZA DEL VIAGGIATORE

L'esperienza del cliente come viaggiatore è migliorata notevolmente nell'ultimo decennio, questo è sicuro. Trovare e prenotare voli è abbastanza semplice, possiamo effettuare il check-in online, scegliere in anticipo i nostri posti a sedere e i nostri pasti, mostrare un codice QR stampato al posto dei biglietti, individuare immediatamente quali parcheggi hanno posti auto o semplicemente comandare un Uber in pochi minuti senza dover prenotare o fare la coda per un taxi. La sicurezza aeroportuale è stata notevolmente migliorata anche per ovvie ragioni. Tuttavia, bloccato nell'asfalto in attesa di decollare verso un altro continente, io e i miei compagni di viaggio abbiamo subito quasi tre ore di ritardo. È un sacco di tempo e ci si annoia molto, soprattutto quando ci siamo abituati a non aspettare più così tanto.

Cosa stavamo aspettando? Si è verificato un malfunzionamento del motore? Il pilota è stato ostacolato? No. Si presume che a bordo ci fosse una valigia che non ci sarebbe dovuta essere, e doveva essere rimossa. Ma prima di tutto, doveva essere trovata, per confermare che fosse effettivamente a bordo. Quello che mi ha colpito come cosa assurda è stato che i gestori dei bagagli di quella compagnia aerea non sapevano con certezza che fosse nella stiva. Non c'era modo di saperlo senza togliere ogni bagaglio e scansionare ogni singola etichetta con codice a barre. Su un volo tipico per Johannesburg ci sono centinaia di valigie e borse nella stiva, come potete immaginare.

I progettisti hanno sviluppato una spazzola per capelli intelligente collegata a un'applicazione per analizzare la tua pettinata ... e un ombrello a mani libere alimentato da un drone utilizzando il GPS ... ma non siamo ancora in grado di monitorare i bagagli delle compagnie aeree in modo efficiente. Secondo i rapporti, le compagnie aeree hanno gestito male più di 21 milioni di bagagli nel 2016, per un costo di oltre 2 miliardi di dollari (fonte: RFID Journal). Per il viaggiatore che arriva a destinazione o ad una coincidenza per scoprire che non si riunirà con i propri bagagli per un periodo indeterminato (forse mai), può distruggere una vacanza o un viaggio d'affari emotivamente e finanziariamente. La compagnia aerea deve inoltre affrontare l'enorme costo dell'insoddisfazione dei clienti.

UTILIZZARE L'RFID PER I BAGAGLI

Con un'etichetta RFID su tutti i bagagli, gli operatori saprebbero immediatamente se la borsa in questione è passata attraverso determinati punti di controllo e se è stata trasportata sull'aereo e dove si trova nella stiva. Sono stupito che questo non sia stato ancora sperimentato, ma è finalmente all'orizzonte con il voto della International Air Transport Association (IATA) alla sua recente assemblea generale per sviluppare uno standard entro un anno per l'utilizzo della tecnologia RFID per il tracciamento dei bagagli. L'obiettivo è quello di avviare l'introduzione della tecnologia in tutto il mondo nel 2020 con un monitoraggio end-to-end in modo da individuare e correggere eventuali difetti. E' promettente. SITA/IATA prevedono che le funzionalità RFID possano essere implementate per soli 0,1 dollari per passeggero (in media), con un risparmio atteso di oltre 0,2 dollari per passeggero, oltre naturalmente ad una maggiore soddisfazione del cliente. In sette anni la diffusione globale della tecnologia RFID per il tracciamento dei bagagli può consentire all'industria del trasporto aereo di risparmiare oltre 3 miliardi di dollari.

Alcune compagnie aeree stanno già facendo passi da gigante. Ad esempio come Delta, la prima azienda a introdurre il tracking RFID circa 24 mesi fa, raggiungendo una percentuale di successo del 99%. I viaggiatori possono anche monitorare e verificare i loro bagagli a bordo tramite l'applicazione della compagnia aerea. Sensori e lettori portatili tracciano le borse in vari punti di controllo, con la scansione finale quando entrano nella stiva. Il loro obiettivo di "consegnare in modo affidabile ogni bagaglio su ogni volo" è ambizioso, considerando quanto tempo sia stato necessario per realizzare un efficiente monitoraggio dei bagagli, ma è anche del tutto plausibile in quest'epoca di tecnologia di nuova generazione. A mio parere, questo è atteso da tempo e ogni compagnia aerea deve fare altrettanto al più presto, in linea con la dichiarazione della IATA.

Continuando a riflettere sullo scenario aeroportuale, ci sono molte idee che sono sicuro piaceranno a molti e miglioreranno l'esperienza del viaggiatore. Un "sistema a semaforo" per il controllo dei passaporti sarebbe utile per vedere in tempo reale gli aggiornamenti delle code. Se la coda è lunga si potrebbe decidere di prendere un caffè prima e unirsi alla coda quando si sarà un po' snellita. Si tratta di un'idea semplice, ma che rende l'esperienza del cliente un po' più calma, piacevole e senza stress. Posso vedere come le applicazioni di realtà aumentata alla fine penetreranno negli aeroporti in modo che i viaggiatori possano scegliere ciò che vogliono fare (check-in / mangiare / noleggiare un'auto) e di essere portati al posto giusto, con messaggi pop-up lungo la strada che servono offerte utili o promemoria sulle partenze dei voli, ritardi e dove i vostri bagagli stanno andando.

Quali situazioni "storiche" avete incontrato che sembrano abbastanza semplici da risolvere con tutte le tecnologie dirompenti a nostra disposizione come Bluetooth, Wi-Fi, GPS, automazione, realtà aumentata, dati, AI, robot, RFID e stampa 3D?

Articolo tradotto da:
Zebra Technologies

Topic:
Zebra Technologies, RFID

 

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi