La tecnologia RFID risolve i problemi di gestione dell'inventario per l'Industria Cosmetica

La tecnologia RFID risolve i problemi di gestione dell'inventario per l'Industria Cosmetica

08 Agosto 2018

Fattori come la grande quantità di articoli e le piccole dimensioni che spesso li caratterizzano rappresentano una sfida continua per i retailer e i brand di cosmesi, che si ritrovano a dover affrontare sempre più di frequente delle sfide legate alla visibilità di inventario. In questo articolo, tradotto dal blog di Avery Dennison, vediamo come la tecnologia RFID possa aiutare in questo particolare tipo di mercato.

L'industria della bellezza e della cosmesi è in rapida crescita e ora più che mai i retailer controllano la visibilità dell'inventario, sia in negozio che online, e una delle principali sfide che devono affrontare è la sua notevole distorsione, dal momento che l'ampiezza dei prodotti viene regolarmente favorita rispetto alla loro profondità. Inoltre, la cosmesi ha il secondo più alto livello di furti nel retail. E i prodotti sono spesso fuori luogo o compromessi dagli acquirenti che li usano come tester. I dettaglianti devono inoltre agevolare le vendite elettroniche, in particolare quelle effettuate nei punti vendita che effettuano acquisti online.

Perché l'industria della bellezza adotta la tecnologia RFID?

Robert Pernice: In generale, l'imprecisione dell'inventario è peggiore di quanto non sia per l'abbigliamento. Allo stesso tempo, la necessità di precisione è maggiore, soprattutto in ambienti open sell con colori elevati e a bassa sostituzione. Inoltre, i negozi fisici e il commercio elettronico, i canali che beneficiano maggiormente del miglioramento della precisione di inventario basato sulla tecnologia RFID, sono in rapida crescita per il settore estetico.

Quali sono le sfide principali per i rivenditori?


Robert Pernice: Una delle sfide principali è l'inventario e la visibilità dei prodotti, in genere i prodotti di bellezza contengono liquidi e/o hanno imballaggi con abbellimenti metallici. Entrambi rendono i tag RFID UHF difficili da leggere. Ma Avery Dennison ha sviluppato etichette innovative a basso costo che funzionano bene su liquidi e metalli. Come l'RFID UHF per l'abbigliamento, Avery Dennison programma ogni etichetta con un numero ID univoco (EPC - Electronic Product Code). A differenza dei codici a barre, le etichette RFID UHF non devono necessariamente essere in vista per essere lette e il processo di scansione in negozio è veloce: un intero reparto di bellezza o negozio, con decine di migliaia di articoli, può essere "letto" in meno di un'ora.

Per l'abbigliamento e le calzature al dettaglio, la tecnologia RFID è in grado di migliorare la precisione di inventario, dal 65% a oltre il 99%. La maggiore precisione e visibilità delle scorte e i conseguenti vantaggi commerciali (aumento delle vendite dall'1,5% al 5,5% e aumento dei margini associati) sono le ragioni principali che hanno portato all'adozione della tecnologia RFID.

Abbiamo parlato dei vantaggi per i rivenditori, quali sono invece per i brand?

Robert Pernice: I rivenditori di articoli di bellezza generalmente mantengono scorte elevate e grandi quantità di prodotti invenduti spesso vengono restituiti ai marchi per ottenere il massimo del credito. Oltre al conseguente aumento dei volumi di vendita ai partner commerciali, il miglioramento della precisione e della visibilità delle scorte grazie all'utilizzo della tecnologia RFID può aumentare l'efficienza della catena di fornitura. Inoltre, i prodotti di bellezza sono tra i più contraffatti al mondo. Nel taggare i prodotti alla fonte, la tecnologia RFID offre una maggiore protezione del brand; una migliore visibilità lungo tutta la catena di fornitura riduce al minimo le possibilità di divergenza verso i canali di vendita non approvati e fornisce l'autenticazione dei singoli prodotti.

Quanto costa adottare la tecnologia RFID?

Robert Pernice: Un'implementazione RFID di base richiede supporti RFID, hardware per la lettura delle etichette e middleware RFID per la raccolta dei dati e l'interazione con i sistemi legacy ERP o WMS. Il costo dei supporti RFID è diminuito drasticamente da quando, 10 anni fa, il retail per l'abbigliamento ha iniziato ad adottarlo. Ad alto volume, la più semplice etichetta adesiva RFID può costare ben al di sotto di 0.10 dollari. Poiché l'adozione della tecnologia RFID a livello di articolo sta accelerando anche per i prodotti di bellezza, i rivenditori e i brand dovrebbero chiedersi: "Qual è il costo di non adottare la tecnologia RFID?

Articolo tradotto da:
Avery Dennison

Topic:
Avery Dennison, RFID

 

 

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi