Gli Smartglass sono l'arma migliore contro i tempi di inattività

Gli Smartglass sono l'arma migliore contro i tempi di inattività

11 Luglio 2018

Fin da quando Google, ad inizio 2013, ha introdotto i propri smartglass, questo particolare tipo di dispositivo indossabile è entrato nell'immaginario collettivo. Oggi, ad anni di distanza, si cominciano a vederne le prime implementazioni e risultati anche in ambito industriale, come possiamo leggere in questo articolo tradotto da Modern Materials Handling.

Ogni struttura ha le sue priorità. Per alcuni, si tratta dei tempi di consegna degli ordini. Altrove, regna il servizio clienti. Per altri, in cima alla lista ci sono le spedizioni puntuali. Tutto dipende da ciò che un'azienda e i suoi clienti apprezzano di più.

Tuttavia, tutti concordano sul fatto che i tempi di inattività delle strumentazioni vanificano gli sforzi compiuti da qualsiasi struttura per raggiungere la massima priorità. Il tempo di inattività è il nemico pubblico n. 1, specialmente se si tratta di un tempo di inattività imprevisto.

Che cosa si può fare per questi problemi? Alcune strutture hanno la fortuna di avere tecnici dedicati all'assistenza in loco. Quelli con esperienza sono i migliori, soprattutto se non sono vicini al pensionamento. Ma non sempre è così.

Ciò significa attendere che un tecnico dell'assistenza arrivi e corregga tutto ciò che è successo. E il tempo passa. Potrete notare che i costi derivanti dalle inattività crescono molto rapidamente.

È qui che gli occhiali intelligenti stanno entrando in scena. Tutti ricordiamo che gli occhiali di Google hanno fatto un flop pochi anni fa. Non fatevi abbattere da questo. Il concetto sta tornando in auge e gli impianti e i magazzini sono i beneficiari immediati più probabili.

"Gli occhiali intelligenti sono destinati a operazioni con costi di fermo elevati, in cui l'efficienza operativa è una priorità assoluta", afferma Pascal Waldvogel, leader dei progetti strategici di Kardex Remstar.

Ma è ancora presto per l'era della manutenzione effettuata tramite smart glass. "Siamo ancora in una fase pilota, nel giugno del 2018", dice David Krebs, vice presidente della ricerca presso la società di analisi VDC Research. "Si stanno compiendo progressi e ci aspettiamo di vedere un'implementazione significativa quest'anno nell'adozione di occhiali intelligenti specifici per la manutenzione", ha dichiarato.

Gli occhiali intelligenti in genere combinano una videocamera, la realtà aumentata, un microfono e uno scanner di codici a barre. La combinazione di queste tecnologie in un dispositivo leggero, mobile, indossabile, a mani libere è un killer per i tempi di inattività.

Indossando gli occhiali, anche un tecnico inesperto può eseguire immediatamente la manutenzione necessaria. Con una connessione Wi-Fi o Bluetooth, un tecnico esperto in remoto vede ciò che la persona sul posto vede e guida la riparazione utilizzando la realtà aumentata e le indicazioni vocali. In genere, i fornitori confrontano l'interfaccia con FaceTime dell'iPhone.

La combinazione di funzionamento a mani libere e accesso alle informazioni e alla guida per la manutenzione offre un enorme valore aggiunto, afferma Krebs. Aggiunge che il ROI è reale e abbastanza rapido.

Alcuni fornitori dicono che il costo degli occhiali e il servizio a pagamento sono coperti in un unico incidente. Altri dicono più a lungo. Ma non molto. Tutti sono d'accordo che il ritorno è inferiore a un anno.

OCCHIALI INTELLIGENTI: LE BASI

Se mai c'è stato il momento giusto per il lancio di smart glass per la manutenzione, è proprio questo. E va oltre la questione dei tempi di inattività.

Funzionalità, indossabilità e resistenza sono le tre grandi caratteristiche che rendono gli occhiali smart pronti già ora, dice Lance Anderson, vice presidente delle vendite e del marketing presso il fornitore di occhiali Vuzix.

"Gli occhiali intelligenti sono una sorta di ‘no-brainer'", afferma Mike Kelton, responsabile dello sviluppo aziendale per i servizi di assistenza al ciclo di vita di Honeywell Intelligrated. "Rendono bene la frase: Ho bisogno di voi per vedere il problema", aggiunge.

Non si tratta solo di vedere esattamente quello che vede il tecnico in loco, afferma Pascal Lessard di SAP, product manager per il prodotto e l'innovazione, industry Cloud - mobility. Questa persona può anche ricevere più informazioni di prima, con l'ulteriore vantaggio di una guida dal vivo.

Gli occhiali forniscono istruzioni di lavoro direttamente attraverso le lenti e migliorano il flusso di lavoro per la manutenzione, spiega Gary Sapp, vice presidente dello sviluppo aziendale di Wizzan Mobility. Sta parlando della capacità di realtà aumentata di scaricare sugli occhiali schemi e video in streaming da una postazione remota. Infatti, è possibile proiettare punti rossi, cerchi o frecce per identificare un filo o un bullone specifico che richiede attenzione.

Come sottolinea Anderson, gli occhiali hanno anche la capacità di rilevare problemi di manutenzione che il personale in loco potrebbe non aver notato. "Ad esempio, il microfono può rilevare cuscinetti vorticosi che devono essere sostituiti ma che non facevano parte dell'ordine di lavoro originale", afferma.

FINO A CHE PUNTO SIAMO ARRIVATI?

Mentre nelle prime fasi di adozione, sta emergendo un profilo di potenziali utenti per gli smart glass.

"Stiamo attraversando un enorme cambiamento demografico nella manutenzione", afferma Spencer Gisser, ricercatore presso VDC. "Inoltre, è difficile formare nuove persone abbastanza velocemente", continua. "Gli occhiali intelligenti sono adatti a questa sfida di trasferimento delle conoscenze con interfacce utente che chiariscono come lavorare sull'apparecchiatura o hanno supervisori tecnici di supporto sul campo attraverso l'assistenza video a distanza".

Krebs cita altre caratteristiche delle imprese che si adattano bene agli occhiali intelligenti. Egli inizia con quelli che utilizzano sofisticate risorse di movimentazione dei materiali, in particolare quelli con ingegneria di alto livello. Sono candidati anche i flussi di lavoro basati sulla conoscenza e le strutture remote. Krebs aggiunge alla lista ambienti duri in cui i lavoratori sono esposti a condizioni estreme tra cui il rischio di esplosione.

Oggi è in uso un numero limitato di occhiali intelligenti. Anderson prevede che ci saranno "decine di migliaia" di occhiali sul campo entro la fine dell'anno.

Krebs e Gisser stimano che 27.000 unità sono state spedite nel 2017. Entro la fine del 2018, si dice che il numero dovrebbe essere di circa 50.000. Si prevede che entro il 2021 tale numero salirà a "centinaia di migliaia".

Il supporto per questa crescita viene da una serie di fornitori. Tuttavia, nessuna azienda con cui si è parlato per questo articolo è stata disposta a identificare per nome nessuna delle aziende che stanno attualmente testando o utilizzando occhiali intelligenti per la manutenzione.

Kardex Remstar ha mostrato gli occhiali al Modex nel mese di aprile. Nel frattempo, l'azienda ha progetti pilota in una manciata di strutture in Europa. La società prevede di offrire a selezionati clienti statunitensi un pacchetto di occhiali e l'accesso ai propri tecnici del servizio di assistenza al ciclo di vita entro la fine di quest'anno, e un lancio completo è previsto per la prossima primavera.

Analogamente, anche Honeywell Intelligrated ha dimostrato questa tecnologia in Modex. Ha introdotto il programma TechSight, che include occhiali e un collegamento audio-visivo in diretta con i tecnici Honeywell Intelligrated. Da marzo di quest'anno TechSight è presente in oltre 20 sedi.

Sia Wizzan che Vuzix offrono attualmente gli smartglass. L'offerta del primo è Google Glass Enterprise Edition. Uscito l'anno scorso, gli occhiali Enterprise sono una versione migliorata dell'edizione originale rilasciata cinque anni fa. Sebbene Wizzan offra i suoi occhiali per alcune operazioni di magazzino, non ne offre ancora una versione per la manutenzione. "Questo è sicuramente qualcosa che ci interessa per il futuro", dice Wizzan's Sapp.

In Vuzix, l'azienda offre un proprio design di occhiali intelligenti, spiega Anderson. Attualmente dispone di diversi impianti di manutenzione. In realtà, dice che l'MRO sta guidando la crescita della loro attività. L'azienda ha più di 500 implementazioni attive in tutto il mondo nell'ambito della manutenzione.

Oltre agli occhiali, Vuzix offre una soluzione pronta all'uso chiamata Vuzix Basics Video. Anderson dice che per attivarlo è necessario caricare la batteria, connettersi al Wi-Fi, fare clic per avviare la riunione e inserire un codice per partecipare alla riunione stessa. "Non è diverso da qualsiasi software per conferenze Web utilizzato negli uffici di tutto il mondo", aggiunge Anderson.

Nel frattempo, SAP offre la sua applicazione SAP AR Service Technician che può essere implementata su occhiali intelligenti basati su Android. Lessard dice che l'azienda intende supportare molti fornitori di occhiali diversi a partire da quelli che utilizzano la piattaforma Android. La società dispone attualmente di diverse applicazioni pilota e live di SAP AR Service Technician.

LIMITAZIONI

Come è stato detto in precedenza, gli occhiali intelligenti sono nelle prime fasi di utilizzo. E questo vale anche per lo sviluppo tecnologico.

Krebs cita la durata della batteria e la robustezza degli occhiali in un ambiente industriale. Egli afferma inoltre che molte delle applicazioni software che supportano i flussi di lavoro di manutenzione e riparazione non sono progettate per gli occhiali intelligenti e dovranno essere modificate. Ma egli non vede questi come fattori limitanti.

Egli sottolinea inoltre che gli occhiali intelligenti non sono una soluzione pronta all'uso. Richiedono "un discreto grado di personalizzazione". Ma, in ultima analisi, la digitalizzazione del flusso di lavoro di manutenzione è uno dei principali beneficiari del loro utilizzo.

C'è bisogno di sviluppo anche per quanto riguarda le risorse umane e la sicurezza.

L'originale Google Glass è stato sviluppato come prodotto di consumo. E negli ambienti sociali, vi erano notevoli preoccupazioni in materia di privacy. Gli occhiali sono stati spesso criticati per la capacità della fotocamera di registrare le persone e le loro azioni a loro insaputa.

Gli occhiali attualmente disponibili utilizzano una luce lampeggiante sulla fotocamera per identificare quando è in funzione. Inoltre, un ambiente di lavoro industriale è, per sua stessa natura, molto diverso da un ambiente sociale come un ristorante o un concerto. Tuttavia, vi sono imprese che non sono ancora interessate per motivi di tutela della vita privata.

Altre aziende decidono di scrivere le best practice per guidare l'uso degli occhiali. In alcuni casi, l'uso di occhiali intelligenti è visto come un problema di gestione del cambiamento piuttosto che come qualcos'altro. I fornitori sottolineano inoltre che la proliferazione di smartphone con capacità di registrazione ha attenuato alcune delle preoccupazioni in materia di privacy.

La sicurezza è un altro problema che gli occhiali intelligenti dovranno affrontare. I fornitori parlano dell'uso della crittografia per proteggere i dati trasferiti tra gli occhiali e i centri di manutenzione remota. Alcuni offrono ulteriori livelli di sicurezza per garantire che i dati non possano essere violati.

Anderson vede gli occhiali intelligenti come una semplice estensione dei dispositivi mobili sul posto di lavoro. Possono richiedere una certa sistemazione da parte dei reparti IT, ma egli ritiene che occhiali intelligenti non siano diversi da qualsiasi altro dispositivo mobile utilizzato per migliorare la produttività.

Chiaramente, la produttività, sia dell'impianto che delle operazioni di manutenzione, è l'essenza della giustificazione degli occhiali intelligenti. La tecnologia è in rapida evoluzione e si prevede che diventerà presto una consuetudine nelle operazioni di manutenzione.

Lungo il percorso, gli occhiali intelligenti inizieranno a cambiare non solo il modo in cui viene eseguita la manutenzione, ma anche il modo in cui le aziende gestiscono i costi dei tempi di inattività. Oppure, come afferma Krebs, "gli occhiali intelligenti sono ideali per affrontare l'ultimo miglio delle operazioni di manutenzione".

Articolo tradotto da:
Modern Materials Handling

Topic:
Wearable

 

 

Login

Per poter acquistare i prodotti sul nostro sito è necessario accedere con la propria email e password.

Accedi

Password dimenticata?
Non possiedi i dati di accesso? Registrati

Chiudi